Motori

Due Ruote
Mercedes CLS, il lusso in stile libero e ibrido

Mercedes CLS, il lusso in stile libero e ibrido

Design raffinato, guida assistita e una versione CLS 450 a doppia motorizzazione: in Italia a primaveratwitta

lunedì 4 dicembre 2017

Nel 2004 non era possibile capirla, con quella sua linea che trasformava il luogo comune della coupé a due porte in una berlina quattro, ma vertiginosamente bassa e con le portiere senza cornice per i vetri. Era la CLS, l'idea di una contaminazione feroce tra formule di auto che sembrava troppo, ed invece no.

La nuova Mercedes CLS terza generazione che arriverà in Italia a marzo prossimo è adesso “un'icona di stile”, come la racconta il suo designer Gorden Wagener, ora che la rivoluzione fattibile è riuscita. La nuova “sub ammiraglia” di Stoccarda, seconda solo a Classe S, si ritrova ad anticipare le linee delle vetture della Stella che verranno, un mestiere più normale eseguito però bene, suggerendo che la gamma che verrà del costruttore tedesco si ispirerà al design della sportiva AMG GT e alla sua pulizia delle linee, ma con un tocco più delicato.

Sensual Purity” lo hanno battezzato. Il taglio dei gruppi ottici piatti e larghi è una novità a cui ci abitueremo, con quel loro rientrare perfettamente a filo con il cofano e sul profilo della griglia anteriore. La base meccanica resta quella della Classe E, con una carrozzeria completamente realizzata in alluminio tranne che per le portiere, e dimensioni che crescono ancora, arrivando a a 499 cm di lunghezza. C'è moltissimo a bordo della nuova CLS, cominciando dalla notizia del terzo posto per il divano posteriore, un passaggio epocale per quella vettura definita a torto solo una coupé per quattro passeggeri.

Il bagagliaio rimane a quota 520 litri, parliamo chiaramente di una berlina di un lusso estremo ottenuto uscendo dagli schemi, e con un assetto elettronico Dynamic Body Control che consente di impostare le diverse modalità di guida Comfort, Sport e Sport+ sfruttando al massimo anche le sospensioni pneumatiche Air Body Control a regolazione attiva.

Confortevole o sportiva, Mercedes non si permette il lusso di allontanarsi troppo dalla ammiraglia Classe S. CLS ha una plancia che utilizza due schermi digitali da 12,3 pollici fungono da quadro strumenti e interfaccia per il sistema di infotainment. Le novità stanno nella disponibilità del pacchetto di assistenza alla guida con cruise control adattivo, frenata e sterzata assistita, ma anche oltre, con il debutto di una inedita versione ibrida a benzina, con trazione posteriore o integrale. La CLS 450 monta il sei cilindri in linea 3.0 da 367 cv abbinato ad un’unità elettrica da 21 cv e 250 Nm di coppia, integrato nella trasmissione automatica 9G-Tronic a nove rapporti e alimentato da un sistema elettrico a 48V. CLS 450 accelera da 0 a 100 km/h in 4,8 secondi e consuma 7,5 l/100 km. La gamma di motorizzazioni prevede anche altri due sei cilindri, ma a gasolio e in abbinamento alla trazione integrale, CLS 350 d 4Matic da 286 cv e CLS 400 d 4Matic da 340 cv.

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti