Motori

Due Ruote
Pirelli, un anno da record per il "gommista" delle supercar

Pirelli, un anno da record per il "gommista" delle supercar

Pirelli protagonista al Salone di Ginevra 2016 con Ferrari, Maserati, McLaren e Lamborghini:in un anno l'azienda ha registrato 2200 omologazioni. twitta

giovedì 3 marzo 2016

GINEVRA - Un’omologazione al giorno tutti i giorni, sia nel 2015 sia a inizio 2016. E’ l’ultimo record fatto segnare dalla Perfect fit strategy di Pirelli, che con questo biglietto da visita si è presentata all’86° Salone di Ginevra, dove i modelli più prestigiosi e attesi montano gomme “sartoriali” della P lunga: dalla Ferrari GTC4 Lusso alla Lamborghini Centenario, dalla Pagani Huayra Bc alla McLaren 570 GT, dalla BMW Serie 7 alla Maserati Levante, dalla Jaguar F-Pace all’Audi R8 Spider, oltre alle avveniristiche concept car come quella di Giugiaro. L’accelerazione nello sviluppo di pneumatici progettati su misura delle caratteristiche del veicolo, ha portato a circa 2200 le omologazioni complessive ottenute da Pirelli sui modelli circolanti, con una crescita del 10% rispetto a settembre scorso quando, in occasione del Salone di Francoforte, avevano sfondato quota 2000. 

UN'OMOLOGAZIONE AL GIORNO - Mixando tecnologie, processi e materiali dedicati in base alle esigenze espresse in fase di progettazione dagli ingegneri delle Case Auto Pirelli sviluppa pneumatici dedicati come P Zero, Cinturato o Scorpion. Hanno un solo nome ma molteplici declinazioni a seconda delle specifiche peculiarità dell’auto che li calzerà. E, a seconda del costruttore, queste coperture recano una marcatura sul fianco, uno speciale simbolo, che ne identifica lo sviluppo su misura da parte di Pirelli. Non a caso questi pneumatici hanno raggiunto un numero record di omologazioni nel 2015: ben 353. Quasi una al giorno, a conferma della preferenza dei costruttori di auto, e di conseguenza degli automobilisti, per le coperture Pirelli.

SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2016

PZERO - Il Salone di Ginevra è stato anche l’occasione per il debutto dell’ultimo nato della Bicocca, il P Zero, evoluzione del prodotto di punta Pirelli nato ben 30 anni fa. La nuova copertura sarà presentata a livello internazionale il prossimo mese. Nel frattempo ha fatto la sua prima apparizione pubblica gommando le supercar più prestazionali del Salone, mentre un “designer” Pirelli ne intagliava a mano il battistrada sullo stand della Casa milanese.

Tags: PirelliSalone di Ginevra

Tutte le notizie di Pneumatici

Approfondimenti

Commenti