Motori

Due Ruote
Peugeot 108 Top! La prova su strada della piccola top model

Peugeot 108 Top! La prova su strada della piccola top model

Abbiamo provato la citycar del Leone in allestimento Top con tetto apribile e motore benzina da 69 cv. Foto, prezzi ed impressioni. twitta

martedì 25 agosto 2015

 Francesco Colla

ROMA - Nel 1985 Lancia inaugurò il concetto di fashion city car con la prima Y, modello che per primo coniugò felicemente la praticità dell’utilitaria ad allestimenti di un certo livello che potessero accontentare anche il pubblico (specialmente femminile), più esigente. Da anni però il marchio italiano non detiene più l’esclusiva e una delle concorrenti più agguerrite è Peugeot 108, la cui ultima generazione si presta a diventare la prediletta tra le fashion victim delle nostre città. Abbiamo trascorso tre settimane in compagnia della versione Top! Cinque porte con motore benzina 3 cilindri da 69 cv. In pratica la versione top (appunto) di gamma della motorizzazione entry level (la superiore è l’1.2 da 82 cv) con prezzo di listino di 14.200 euro, 4200 in più della 108 base.

La differenza di prezzo è comprensibile: la Top! offre un allestimento da piccola premium. In 348 cm di lunghezza troviamo, esteticamente, fari a LED, calotte specchietti e dettagli cromati, cerchi in lega da 15” e tetto in tela interamente decappottabile con capote apribile elettronicamente. Gli interni, tra i tanti disponibili, riflettono la tinta carrozzeria Red Purple in abbinamento a tessuto nero, impreziositi da volante e cuffia cambio in pelle e dal touchscreen da 7 pollici con sistema Mirror Screen (per connettere lo smartphone via Bluetooth) e telecamera posteriore. La domanda, a tanti è sorta spontanea: ma su un’auto così piccola serve la telecamera? Sì, o meglio, si sopravvive benissimo anche senza, ma se ce l’hai non vuoi più farne a meno. Specialmente perché contribuisce notevolmente a preservare il paraurti posteriore da righe e bozzi quasi inevitabili per chi lotta quotidianamente in città.


Altro punto a favore sono le cinque porte: quelle posteriori, unite a un bagagliaio non ampio (viste le dimensioni dell’auto) ma dalla soglia di accesso piuttosto bassa, garantiscono una notevole praticità quando si devono caricare borse e carichi vari. L’abitacolo inoltre, sempre tenendo presenti i 348 cm di lunghezza, è molto ben sfruttato e si sopravvive anche in quattro a bordo. Unico difetto riscontrato nell’abitacolo sono le bocchette di aereazione centrali: essendo fisse non consentono, quando l’afa si fa sentire, di direzionare il getto d’aria dove si vuole. Ma d’altro canto il clima automatico funziona molto bene ed è rapido nel rinfrescare l’ambiente. 


Premiamo il tasto “start” (la Top! dispone di accensione keyless) e partiamo. La 108 si dimostra agile in città e in mezzo al traffico ci si divincola che è un piacere, anche se il motore da 69 cv, pur facendo un lavoro egregio, risulta un po’ scarico ai bassi regimi (95 Nm di coppia) quando ci sarebbe bisogno di un po’ più di grinta. Ci sentiamo pertanto di consigliare, per chi desidera un po’ di pepe e divertimento, la versione da 82 cv che nel caso della Top! 5 porte costa 14.700 euro. Detto ciò la 108 si dimostra una citycar esemplare, in grado di unire grande duttilità all’aspetto chic


Fuori città e in autostrada la guida è piacevole, anche con la capote aperta, grazie al deflettore aerodinamico che riduce notevolmente rumori e vortici d’aria. A velocità sostenute l’assetto tarato per resistere alle buche e ai dossi cittadini risulta un po’ morbido ma non cedevole e anche affrontando le curve con una certa allegria non si percepisce alcuna insicurezza, anche grazie all’ESP. Ma il grande vantaggio sta nei consumi: 5 litri per 100 km in città e solo 3,6 litri nell’extraurbano. In conclusione la “cugina” di Citroen C1 e Toyota Aygo si è dimostrata una vivace e divertente compagna di viaggio, molto ben accessoriata,  personalizzabile per soddisfare qualunque esigenza, ma soprattutto parsimoniosa dal punto di vista dei consumi. 

 

Tags: PeugeotPeugeot 108

Tutte le notizie di Prove

Approfondimenti

Commenti