Motori

Due Ruote
Nuova Honda Civic, il bello di essere berlina

Nuova Honda Civic, il bello di essere berlina

Al volante della decima generazione di giapponese, totalmente rinnovata e in vendita da marzo con motori benzina 1.0 e 1.5 con potenze fino a 182 cvtwitta

venerdì 17 febbraio 2017

 Francesco Colla

In un mercato drogato di Suv c'è ancora spazio per una berlina lunga 4,5 metri? Forse poco in Italia ma non a livello mondiale. E la decima generazione di Honda Civic è un perfetto esempio di global car, pur strizzando l'occhio a esigenze e gusti europei. Esteticamente ardita, la nuova Civic offre un abitacolo generoso, in grado di ospitare comodamente anche cinque passeggeri, abbinato a un bagagliaio capace di contenere quattro valige. Due i motori turbo VTEC disponibili al lancio, entrambi abbinabili al cambio automatico CVT; il tre cilindri 1.0 da 129 cv e il quattro cilindri 1.5 da 182 cv

Tre gli allestimenti per ciascuna motorizzazione, Comfort, Elegance e Executive per la entry level; Sport, Sport Plus e Prestige per la versione più potente, primo oggetto della nostra prova su strada. Accomodandosi a bordo si nota la posizione di guida ribassata, combinata a un cambio dalla leva corta che echeggia ambizioni sportive. Apprezzabile, inoltre, la qualità degli interni, ben assemblati, con un'ampia plancia dominata dal touchscreen tramite il quale si controlla il sistema di infotainment Honda Connect 2.

Ma le migliori doti della Civic emergono guidando: i progettisti giapponesi hanno magnificato le qualità del nuovo sterzo a doppio pignone e del telaio leggero realizzato con acciai ad alta resistenza. Non sono stati smentiti: il motore 1.5 abbinato al cambio manuale si è dimostrato brillante, se tenuto su di giri, lo sterzo diretto e l'assetto decisamente stabile anche a velocità elevate. In curva nessun rollio né ombra di sottosterzo, con l'anteriore che va dove gli si dice, trasmettendo un senso di sicurezza e aumentando la voglia di schiacciare il pedale. 


Decisamente più morigerata la versione 1.0 col cambio automatico: il tre cilindri e il CVT sono un'accoppiata più da trotto che da corsa ma i consumi sono confortanti, 20 km con un litro nel misto. 
La decima Civic sì è dimostrata un'auto godibile, tanto spaziosa quanto dinamica.

E per rinnovare la  sfida a un'ampia gamma di concorrenti, a partire de Ford Focus e Opel Astra, Honda lancia la rinnovata bestseller con una ricca dotazione di serie. A partire dalla entry level Comfort con motore 1.0, in vendita a partire da 22.500 euro, equipaggiata non solo con cerchi da 16” e sedili riscaldabili, ma col pacchetto Honda Sensing, comprendente i sistemi di mantenimento della corsia, frenata automatica d'emergenza e molto altro. Al top della gamma, a partire da 29.900 euro, la 1.5 Prestige che offre tetto panoramico, interni in pelle, sospensioni adattive, sedili posteriori riscaldati e postazione di ricarica wireless per smartphone. E per chi ama l'adrenalina la gamma sarà presto completata dalla più potente versione Type R mai realizzata, da ammirare in versione definitiva al prossimo Salone di Ginevra.   

Tags: hondaHonda Civic

Tutte le notizie di Prove

Approfondimenti

Commenti