Motori

Due Ruote
Volkswagen Polo e Golf TGI: il metano dà sempre una mano

Volkswagen Polo e Golf TGI: il metano dà sempre una mano

Non solo risparmio ma anche prestazioni: abbiamo provato le nuove Polo e Golf a doppia alimentazione. Ecco come vannotwitta

venerdì 2 marzo 2018

 Ottavio Daviddi

Viaggiare a metano. Un tempo era sinonimo di risparmio a ogni costo, anche se significava sacrificio di prestazioni e spesso ingombranti bombole. Adesso, in questi anni di transizione verso un futuro dell’auto che dovrà essere più eco compatibile, il metano è una valida alternativa a benzina e gasolio. Ed è su questo che puntano in Volkswagen, con le versioni metano di up!, Polo (per la prima volta) e Golf.

Ma non è solo una questione economica, anche se offrire l’offerta della Golf a metano (nella versione Trendline con Tech&Soubnd pack) allo stesso prezzo del benzina è molto interessante. «Il metano - dicono in Volkswagen - giocherà un ruolo chiave grazie al suo elevato potere energetico e alla possibilità di essere generato da processi che rispettano l’ambiente». Rispetto a benzina e gasolio, il metano fornisce una quantità di energia superiore: 1 kg di gas metano corrisponde a 1,3 litri di gasolio e a 1,5 litri di benzina. La capacità di 1 kg di gas metano è di 11,69 kWh, valore che scende a 9,86 per il gasolio e a 8,77 per la benzina. La Volkswagen non si appoggia ad aziende esterne, ma ha sviluppato una tecnologia propria. Le auto sono realizzate in fabbrica e vengono consegnate con la stessa garanzia delle altre.

Volkswagen Polo e Golf TGI: il metano dà sempre una mano

Una prova su strada della Golf e della Polo conferma la tesi del costruttore tedesco. Entrambe i modelli evidenziano le doti delle versioni a benzina. Agili sul misto, eccellenti sul percorso autostradale. Mai uno strappo, né un’incertezza. E in più la sicurezza di poter contare sul serbatoio benzina, se non si trova il metano. I punti vendita sono tanti, ma - certo - non hanno la stessa diffusione dei distributori di benzina o gasolio. A fronte di questo - e stante il risparmio innegabile - ci sono anche vantaggi fiscali, come l’esenzione del bollo (che è però materia di competenza regionale e dunque non prevede omogeneità in tutta Italia). Infine, il metano si può ottenere dalla gestione dei rifiuti domestici (frazione organica) dando vita a un recupero virtuoso di quanto andrebbe sprecato.

Volkswagen Polo e Golf TGI: il metano dà sempre una mano

Due parole sulla Polo. Il primo motore a gas metano impiegato su questa auto è un tre cilindri 999 cc di nuova progettazione, con 90 Cv e coppia massima di 160 Nm già a 1.900 giri. Il consumo in l-kg ogni 100 km è questo: urbano 6,3-4,2; extraurbano 4,1-2,7; combinato 4,9-3,2; emissioni di CO2 in g/km: 112-87. Il motore 1.4 della Golf, invece, ha una potenza di 110 Cv e una coppia massima di 200 Nm da 1.500. I consumi dichiarati sono 3,6 kg/100 km di gas metano (98 g/km di CO2) e 5,6 l/100 km di benzina (127 g/km di CO2). Il pieno di metano alla Nuova Golf TGI bastano meno di 15 Euro. I prezzi: la Golf in promozione allo stesso prezzo del benzina parte da 17.900 euro o da 149 euro/mese. La Polo parte da 16.600 euro.

Volkswagen Polo e Golf TGI: il metano dà sempre una mano

Tags: volkswagenauto a metano

Tutte le notizie di Prove

Approfondimenti

Commenti