Motori

Due Ruote

Detroit 2014: Audi A8L Security

La casa di Ingolstadt ha presentato al NAIAS la versione "a prova di bomba" della sua ammiraglia, con pneumatici antiforatura e un sistema di sicurezza degno delle auto di James Bond.  twitta

venerdì 17 gennaio 2014


L'Audi A8 è da sempre una delle auto preferite da presidenti e grandi personalità, non solo per le sue doti estetiche e il
confort, che la rendono il mezzo di rappresentanza ideale, ma anche per l'elevato grado di sicurezza che l'ammiraglia del brand germanico è in grado di offrire. Audi ha presentato al NAIAS 2014, la A8L Security, versione a prova di bomba della grande berlina normalmente disponibile sul mercato. Le differenze estetiche col modello standard sono praticamente e, ma la A8L nasconda un'anima corazzata che le permette di 
resistere (in tutto l'abitacolo) a proiettili e granate, ottenendo certificazioni che vanno dalla VR7 (una delle più rigorose per mezzi ad uso civile) fino addirittura alla VR10, normalmente richiesta per veicoli militari. 

Le motorizzazioni disponibili sono due, V8 e W12, rispettivamente da 435 e 500 cavalli, con cambio 8 rapporti e trazione integrale. Gli pneumatici sono antiforatura e in grado di lavorare anche bucati, consentendo di mantenere un'andatura di ben 80 chilometri orari, anche se vista la loro conformazione particolari limitano la marcia a un massimo di 210 kmh. Di serie optional come l'interfono, il kit anti-incendio e un complesso sistema di distacco automatico delle portiere (attraverso una piccola carica esplosiva), in caso di emergenza. Insomma, roba da far impallidire James Bond.

Le blindature, composte da materiali quali acciaio, fibra di aramide, ceramica, leghe speciali di alluminio e vetro multistrato, aumentano di ben 720 kg il peso del modello rispetto alla versione normale e i consumi dichiarati sono di soli 7,4 km con un litro. Il prezzo non è stato dichiarato, ma è chiaro che chi ha bisogno di un mezzo del genere non bada certo a spese...

Tutte le notizie di News Motori

Approfondimenti

Commenti