Motori

Due Ruote
Nissan Xmotion, visioni di Suv al Salone di Detroit

Nissan Xmotion, visioni di Suv al Salone di Detroit

Nuovo concept che coniuga esterni robusti a un abitacolo ispirato alla tradizione giapponesetwitta

mercoledì 17 gennaio 2018

 Francesco Colla

ROMA – Nissan sta sfornando prototipi a ripetizione. Come la crossover Imx presentata al Salone di Tokyo lo scorso ottobre o il più recente sistema Brain to Vehicle annunciato a Las Vegas. Dopo il Nevada tocca a Detroit e il marchio giapponese non ha disatteso le aspettative, svelando Xmotion concept, Suv a tre file (da due posti ciascuna) che unisce un’estetica di grande impatto visivo a un abitacolo capace di coniugare la tradizione con le tecnoligie della Nissan Intelligent Mobility.

Alfonso Albaisa, vicepresidente del design del marchio. ha dichiarato: “Per il concept Xmotion, abbiamo esplorato diversi lati della Nissan Intelligent Mobility. Le forme e le proporzioni sono audaci e potenti, contrastano con quelle dell’artigianato giapponese espresse in chiave contemporanea. La combinazione tra aspetti occidentali e orientali è evidente sia all’esterno che all’interno, dove connessione avanzata e tecnologie autonome si fondono con l’arte digitale moderna e artigianato giapponese. Se a prima vista Xmotion sembra avere un design minimal, con uno sguardo più attento emergono dettagli che rendono questo concept eccezionale”.

L’audacia esteriore non manca, con linee robuste e muscolose che celano un abitacolo minimal e ispirato ai paesaggi giapponesi, con linee fluenti come le anse di un fiume. Alla tradizione si accompagna l’innovazione, con ben sette schermi: tre display principali, due sul lato destro e sinistro che coprono la lunghezza del quadro strumenti, uno “specchietto digitale” montato sul cielo dell’abitacolo e lo schermo della consolle centrale. I display e il sistema di infotainment si possono comandare attraverso i gesti delle mani, vocalmente ma anche attraverso i movimenti degli occhi.

Tags: NISSANSalone di Detroit

Tutte le notizie di Salone di Detroit

Approfondimenti

Commenti