Motori

Due Ruote
Toyota Land Cruiser, inossidabile sessantacinquenne

Toyota Land Cruiser, inossidabile sessantacinquenne

Al Salone di Francoforte debutta il restyling di una delle ultime vere fuoristrada rimaste sul mercatotwitta

giovedì 21 settembre 2017

 Alessandro Vai

ROMA - Da oltre 65 anni il nome Land Cruiser fa rima con fuoristrada. Quello duro e puro che solo Toyota e una manciata di altri marchi hanno saputo interpretare al meglio nel corso della storia dell'auto. Al Salone di Francoforte ha debuttato la versione aggiornata che continuerà a essere venduta in 190 paesi in tutto il mondo, risultando di fatto la Toyota più globale di tutta la gamma. Con l'uscita di produzione della Defender, la Land Cruiser è rimasta una delle poche fuoristrada a utilizzare il telaio a longheroni separato dalla scocca, a garanzia di robustezza e affidabilità.

Ma il telaio a longheroni riesce anche a isolare l’abitacolo dal movimento delle sospensioni, rendendo confortevoli per gli occupanti anche i passaggi fuoristradistici più accidentati. Le maggiori novità sono concentrare nell'allestimento interno, con la nuova plancia, che alloggia una strumentazione ergonomica e funzionale, insieme al sistema multimediale Toyota Touch 2 & Go con display da 8 pollici, quadranti Optitron e display multi-informazioni da 4,2” con comandi al volante.

Il comfort di bordo beneficia anche di un sistema di climatizzazione autonoma per i sedili anteriori, di riscaldamento per quelli posteriori, del controllo automatico del climatizzatore, del parabrezza e degli ugelli lavavetri riscaldati, retrovisori esterni con reclinazione inversa e un nuovo design per la Smart Key.

Sul mercato europeo la Toyota Land Cruiser è disponibile con un 4 cilindri 2.8 turbodiesel da 177 CV e 450 Nm di coppia con cambio automatico a 6 rapporti, mentre per gli altri mercati sono previsti anche un 4 cilindri a benzina da 2,7 litri e il poderoso V8 4 litri da 249 CV.

Quanto ai sistemi di assistenza alla guida, sugli allestimenti alto di gamma è previsto il pacchetto Toyota Safety Sense che include, tra le altre cose, un sistema Pre-Crash con funzione di rilevamento pedoni, a cui si aggiungono il monitoraggio dell'angolo cieco attraverso gli specchietti retrovisori e l'allerta per il traffico trasversale in retromarcia.  

Tags: ToyotaToyota Land Cruiser

Tutte le notizie di Salone di Francoforte

Approfondimenti

Commenti