Motori

Due Ruote
Nuova Renault Scénic, più sicura e anche ibrida

Nuova Renault Scénic, più sicura e anche ibrida

Premiere al Salone di Ginevra 2016 per la quarta generazione di Scénic, cresciuta nelle dimensioni ma soprattutto nei contenuti ed evoluta nello stile. twitta

venerdì 4 marzo 2016

 Francesco Colla

GINEVRA (SVIZZERA) - Non poteva esserci miglior palcoscenico per celebrare i vent'anni di Scénic: la quarta generazione è stata svelata al Palexpo e basta un'occhiata per cogliere la radicale evoluzione rispetto ai modelli precedenti. Renault, seguendo parzialmente il percorso già intrapreso con Espace, ha spogliato nuova Scénic delle fattezze da monovolume per mutarla in grintosa urban crossover, avvicinandola agli stilemi di Captur e Kadjar. L’obiettivo è quello di proporre un’interpretazione inedita della compatta: ampio parabrezza, una maggiore altezza dal suolo, sbalzo posteriore ridotto per facilitare le manovre, carreggiate allargate per accentuare la muscolarità del modello e tocchi di classe come la carrozzeria bi-tono e monumentali cerchi da 20” da grande ammiraglia. 

FRANCESE SEXY - Ma dai modelli di segmento superiore Scénic eredita non solo le fattezze ma anche l'intelligenza: a bordo c'è il sistema di frenata di emergenza e l'infotainment R-Link 2 con schermo da 8,7 pollici e head-up display  a colori. Laurens van den Acker, direttore del design Renault, non ha dubbi: «Abbiamo scelto la rottura. È una monovolume più moderna, più sexy, che non rinnega però la modularità che è alla base del successo delle tre prime generazioni».

SPECIALE SALONE DI GINEVRA 2016

COMODA E VERSATILE - Nuova Scénic è innanzitutto cresciuta nelle dimensioni: 4,406 metri di lunghezza (+4 centimetri rispetto alla precedente generazione), 1,865 di larghezza (+2 cm) con un passo di 2,734 metri (+32 mm) per garantire comfort interno fino a sette persone. L'abitacolo è sempre il pezzo forte del modello: grande versatilità, con sedile passeggero ripiegabile a tavolino, sedili della seconda fila scorrevoli e indipendenti, bagagliaio da 572 litri di volume e portaoggetti disseminati ovunque per un totale di ulteriori 63 litri di spazio da riempire con gli amici o con tutta la famiglia. Il comfort è garantitio, negli allestimenti top, da sedili anteriori elettrici mutuati da Espace realizzati in schiuma a doppia intensità e sedili posteriori ripiegabili elettronicamente dal display sulla plancia.  

FRENATA AUTOMATICA - Grandi novità anche sotto il punto di vista della sicurezza: prima nel segmento delle monovolume compatte, nuova Scénic è equipaggiata di serie con il sistema di frenata di emergenza attiva con riconoscimento pedoni disponibile con velocità comprese tra i 7 e i 60 km/h. Come già accennato, da Espace e Talisman Scénic eredita anche il regolatore di velocità adattivo (ACC, da 50 a 160 km/h), il Visio System (Allarme per superamento involontario della linea di carreggiata LDW) con vibrazione al volante, avviso distanza di sicurezza (DW), riconoscimento della segnaletica stradale con allerta superamento limite (OSP con TSR), e sensore che monitora l'angolo morto (BSW).

RENAULT KADJAR, LA NOSTRA PROVA SU STRADA

ANCHE IBRIDA - Sotto al vestito sei motori diesel e due benzina con abbinabili al cambio manuale 6 marce o automatico doppia frizione, con potenze comprese tra i 110 e i 160 cv del twin turbo Energy dCi 160. In più, entro la fine del 2016 arriverà la versione Hybrid Assist, che abbina al diesel Energy dCi 110, un sistema di recupero dell'energia in frenata che va a supportare il motore in fase di accelerazione. Quest'ultima arriverà entro la fine del 2016. 

Tags: Salone di GinevraRenault ScenicRenault

Tutte le notizie di Salone di Ginevra

Approfondimenti

Commenti