Motori

Due Ruote
Hyundai, al Salone di Ginevra la "forza" coreana

Hyundai, al Salone di Ginevra la "forza" coreana

Dalla i30 Wagon alla Ioniq ibrida, passando per l'idrogeno, la guida autonoma e senza dimenticare l'impegno sportivo nei rallytwitta

giovedì 9 marzo 2017

 Alessandro Vai

GINEVRA - Hyundai si presenta a Ginevra con un carico di novità che riguardano tanto il presente quanto il futuro. Se la nuova generazione della i30 station wagon è già realtà, il prototipo FE Concept a idrogeno è un preludio a quello che succederà tra qualche mese. Nello stand della Casa coreana fa bella mostra di sé anche la Ioniq, finalmente con la gamma completa nelle tre varianti – ibrida, ibrida plug-in ed elettrica – e accompagnata da un interessante prototipo a guida autonoma, senza dimenticare la Hyundai i20 Coupe WRC del mondiale rally e la concept ad alte prestazioni RN30, equipaggiato con un motore 2.0 turbo da 380 CV e la trazione integrale.

IONIQ - A Ginevra, Hyundai svela anche il prototipo FE Concept che anticipa la prossima generazione di veicoli fuel cell e garantisce un’autonomia di oltre 800 chilometri per adattarsi all’attuale infrastruttura di rifornimento. La Ioniq Plug-in combina un motore 1.6 benzina GDI 4 cilindri da 105 CV con un motore elettrico da 61CV attivato da una batteria di 8,9 kWh agli ioni polimeri di litio, che garantisce fino a 63 km di autonomia in modalità solo elettrica e un consumo medio omologato di 1,1 L/100 km. Il prototipo di Ioniq a guida autonoma invece, utilizza un dispositivo LiDAR integrato nel paraurti anteriore che permette di mantenere invariate le linee. 

Tags: hyundai

Tutte le notizie di Salone di Ginevra

Approfondimenti

Commenti