Motori

Due Ruote
Porsche 911 GT3, la radicale torna al manuale

Porsche 911 GT3, la radicale torna al manuale

Anteprima mondiale al Salone di Ginevra per la rinnovata corsaiola della famiglia 911, disponibile anche col manuale 6 marcetwitta

giovedì 9 marzo 2017

 Francesco Colla

GINEVRA - Al top della gamma ci sono le Turbo, ma per i puristi c'è solo lei, la 911 GT3. Perché il motore 4 litri aspirato da 500 cavalli è in pratica lo stesso della vettura da corsa (che eroga una decina di cavalli in più), abbinato a un telaio con asse posteriore sterzante e a una struttura ben più leggera delle colleghe Turbo. E che merita dunque un cambio manuale, principale novità della 911 GT3 model year 2017 che ha debuttato al Salone di Ginevra

MANUALE 6 MARCE - Con il cambio automatico a doppia frizione PDK a sette rapporti, di serie la due posti pesa 1.430 kg a serbatoio pieno e può accelerare da 0 a 100 km/h in 3,4 secondi, raggiungendo una velocità massima di 318 km/h; col manuale a sei marce per per lo scatto da 0 a 100  servono 3,9 secondi, mentre la velocità di punta è di 320 km/h.

ALA IN CARBONIO - Esteticamente nuova GT3 beneficia dei ritocchi già applicati sul resto della gamma, cui si aggiunge la vistosa ala posteriore in carbonio, a sottolinearne la vocazione corsaiola, e un assetto ribassato di 25 mm rispetto alla Carrera S. Inoltre sia il frontale leggero e lo spoiler anteriore che il paraurti e il diffusore posteriore, sono stati ottimizzati per migliorare ulteriormente il flusso dell'aria.

INTERNI RACING - Anche l'abitacolo è ispirato al mondo delle corse e studiato per clienti con la passione per la pista: il volante sportivo GT con diametro di 360 mm è stato ripreso dalla 918 Spyder, mentre i sedili  avvolgenti sono disponibili anche in materiale sintetico rinforzato con fibra di carbonio e carbonio a vista.

PREZZO - La 911 GT3 può essere ordinata da ora, mentre il lancio sul mercato italiano è previsto a partire da metà giugno con prezzi a partire da 157.580 euro. 

Tags: Porsche 911

Tutte le notizie di Salone di Ginevra

Approfondimenti

Commenti