Porsche 911 GT3 RS: 520 cavalli per correre in pista

Porsche 911 GT3 RS: 520 cavalli per correre in pista

Red carpet al Salone di Ginevra per la sorellina della GT2 RS, equipaggiata col sei cilindri aspirato portato a 520 cavallitwitta

mercoledì 21 febbraio 2018

 Francesco Colla

ROMA – Mentre a Maranello si annuncia al mondo la nascita della corsaiola 488 Pista, da Weissach si replica con la nuova 911 GT3 RS. Due pugili destinati a incontrasi al Salone di Ginevra ma non a incrociare i guantoni, dal momento che appartengono a due categorie diverse. La nuova Rossa va a confrontarsi con la GT2 RS, da cui la GT3 eredita concetti filosofici e aerodinamici.

Rispetto alla versione precedente cresce in tutto: potenza, prestazioni e prezzo. Per offrire un'esperienza di guida in pista da vera GT. La propulsione è affidata al sei cilindri ad aspirazione naturale, ultimo della sua stirpe, da 4.0 litri portato a 520 cavalli, con un incremento di 20 cv rispetto alla generazione attuale. Abbinato al cambio a doppia frizione PDK a sette velocità consente di scattare da 0 a 100 km/h in 3,2 secondi, raggiungendo una velocità massima di 312 km/h.

Le buone notizie non finiscono qui e l'aerodinamica mutuata dalla GT2 non offre solo un colpo d'occhio spettacolare ma presumibilmente anche un'efficacia ancora migliore. La filosofia racing prosegue nell’abitacolo, dove i sedili avvolgenti in fibra di carbonio garantiscono un supporto laterale adeguato alle elevate sollecitazioni dinamiche e contribuiscono a contenere il peso. Così come i pannelli delle portiere ultraleggeri e il nuovo cofano posteriore in carbonio.

Il telaio, garantisce Porsche, offre una dinamica di guida eccezionale: snodi sferici su tutti i bracci delle sospensioni assicurano una precisione maggiore rispetto al sistema di supporto elastocinematico convenzionale basato su cuscinetti. Mentre i cerchi in lega ultraleggera da 20” con pneumatici sportivi 265/35 di nuova concezione sull’anteriore ottimizzano l’agilità della vettura e il comportamento dello sterzo, mentre i cerchi da 21” con pneumatici 325/30 montati sul posteriore contribuiscono a migliorare l’aderenza.

Ampie le possibilità di personalizzazione, a partire dal pacchetto Clubsport, disponibile senza costi aggiuntivi, che include un roll-bar, un estintore manuale, la predisposizione per l’interruttore per scollegare la batteria e una cintura di sicurezza a sei punti per un’esperienza di guida sportiva più estrema.

Così come il pacchetto Weissach, disponibile su richiesta, che consente un’ulteriore riduzione del peso a soli 1430 kg, grazie a componenti in fibra di carbonio supplementari per il telaio, gli interni e la carrozzeria, oltre a cerchi in magnesio opzionali. Il lancio è previsto a partire dalla metà di aprile 2018, con prezzi a partire da 201.378 euro.

Tags: porscheSalone di Ginevra

Tutte le notizie di Salone di Ginevra

Approfondimenti

Commenti