Porsche Mission E Cross Turismo, super crossover elettrica

Porsche Mission E Cross Turismo, super crossover elettrica

Svelata al Salone di Ginevra 2018 la versione avventurosa della concept car elettrica da 600 cavallitwitta

martedì 6 marzo 2018

 Francesco Colla

GINEVRA - Porsche si è presentata al Salone di Ginevra con una sopresa. Ad affiancare la già annunciata 911 GT3 RS ecco la Mission E Cross Turismo, versione crossover della supercar elettrica che arriverà sul mercato nel 2019. 

A una prima occhiata, nonostante le forme completamente inedite, fa tornare alla memoria la leggendaria 959 che vinse la Dakar nell’86. D’altronde il dna è lo stesso. Così come l’ultima generazione di Panamera, di cui la Mission E è evoluzione concettuale. 
Porsche Mission E Cross Turismo, super elettrica
Quattro porte, quattro ruote motrici, 4,95 metri di lunghezza, sistema da 800 volt e due motori elettrici in grado di sviluppare 600 cavalli di potenza per accelerare da 0 a 100 in 3,5 secondi. E un’autonomia dichiarata di 400 km grazie alle batterie agli ioni di litio. Prestazioni unite a un look indubbiamente avventuroso, con robusti passaruota a incorniciare cerchi in lega da 20 pollici, che sottolineano la presenza importante di questa granturismo larga 2 metri. Ma alta solo 1,42 metri nonostante l’assetto rialzato. O meglio regolabile, grazie al Porsche Dynamic Chassis Control con sospensioni adattive in grado sollevare il corpo vettura di 50 mm.

L’abitacolo, progettato per ospitare quattro persone in altrettanti sedili a guscio, rappresenta il nuovo corso Porsche in fatto di design degli interni, coniugando lusso e alta tecnologia: la strumentazione sul tunnel è digitale, così come quella posta sulla plancia, con un maxi display ad affiancare l’head up display. Arriverà mai sul mercato? In Porsche non confermano ma le espressioni non mentono: se il prototipo raccoglierà consensi, la Mission E avrà anche una sorella votata all’avventura. 

Tags: porscheSalone di Ginevra

Tutte le notizie di Salone di Ginevra

Approfondimenti

Commenti