Motori

Due Ruote
Land Rover Discovery, ecco la quinta generazione

Land Rover Discovery, ecco la quinta generazione

Anteprima mondiale a Parigi per la quinta serie di Suv: arriva ad aprile 2017 con prezzi a partire da 53.700 eurotwitta

giovedì 29 settembre 2016

PARIGI - La quinta generazione di Land Rover Discovery rappresenta il penultimo step del progetto Suv-crossover avviato dal brand britannico qualche anno fa quando ha deciso di dividere i propri modelli razionalizzandone la gamma. La nuova arrivata è più grande rispetto alla Discovery Sport e va a far parte della famiglia “Leisure” che riguarda i modelli di Suv all-season pensati da Land Rover per il tempo libero, da non confondere con la categoria “Dual purpose” che comprenderà il futuro Defender, in arrivo alla fine del prossimo anno ed è pensata per chi ama i Suv per il puro off-road.

ELEGANZA - La nuova Discovery promette di essere in grado di affrontare l'off-road grazie al sistema di trazione integrale Land Rover, ma anche di essere protagonista di una serata elegante visto il design gradevole — il frontale richiama quello dell'Evoque, il montante posteriore inclinato è ormai un firma di questo modello — e gli interni ormai in puro stile Range Rover per qualità dei materiali e ricchezza degli accessori. La versatilità è quasi maniacale: abbiamo contato nell'abitacolo di questa nuova Discovery bel 21 vani sparsi in tutto l'abitacolo, uno dei quali in grado di ospitare sino a quattro iPad, e nove porte Usb disseminate lungo le tre fila di sedili.

E INGEGNO - Sotto al cofano troviamo i motori Ingenium a benzina e a gasolio (la versione d'attacco che si chiamerà First Edition monterà il quattro cilindri 2.0 SD4 da 180 cv, in alternativa ci saranno l'altro turbodiesel Sd4 da 240 cv e il benzina V6 3.0 da 340 cv) abbinabili al cambio automatico ZF a manopola. Grazie all'ampio utilizzo di materiali speciali (alluminio per la piattaforma, magnesio per i longheroni, materiale composito per il portellone) il peso è stato ridotto (-480 kg) rispetto al Discovery 4 che andrà a sostituire. Presente anche il sistema di regolazione pneumatica dell'altezza da terra, con l'auto che si abbassa oltre i 105 km/h per migliorare il Cx, alzabile anche per affrontare guadi e passaggi off-road più impegnativi. Land Rover Discovery, Salone di Parigi 2016: foto Land Rover Discovery, Salone di Parigi 2016: foto

PER SETTE - Il sistema multimediale InControl Touch Pro è stato molto affinato e prevede wifi a bordo, display da 10,2" e la possibilità di interagire con le App dedicate per accedere a tutta la "vita" della Discovery anche dal proprio smartphone. A tal proposito è interessante la novità che prevede l'apertura elettrica del grande portellone posteriore e la possibilità di configurarsi gli interni, in base alle proprie necessità: i sedili della terza fila (poltroncine reali, non strapuntini) possono essere abbassati elettricamente anche singolarmente, così come quelli della seconda fila, creando una possibilità di ben 21 configurazioni possibili. Il baule, ampio e ben sagomato, ha una capacità che va da 1231 a ben 2500 litri.

BRACCIALE - Insomma, il nuovo Discovery può trasformarsi in pochi secondi da Suv elegante in grado di ospitare sette persone a… lussuoso transporter a due soli posti ma in grado di trasportare oggetti molto voluminosi. Per aprire e chiudere l'auto, poi, è previsto il sistema Activity Key che ha debuttato sulla Jaguar F-Pace e che consente di lasciare la chiave all'interno del Discovery: un braccialetto che si potrà potare con sè quando si fa sport o si fa un bagno, consentirà poi di avvicinarsi alla carrozzerie e di aprire le porte. Il Discovery 5 First Edition sarà in vendita a partire dall'aprile 2017 a un prezzo base di 53.700 euro.

Tags: Land Rover Discoverysalone

Tutte le notizie di Salone di Parigi

Approfondimenti

Commenti