Motori

Due Ruote
Cruyff, la Citroen Maserati e quei 7 semafori sulla Diagonal

Cruyff, la Citroen Maserati e quei 7 semafori sulla Diagonal

Il genio olandese amava anche le auto: la più famosa rimane la Citroen Maserati dei suoi primi anni a Barcellona. twitta

giovedì 24 marzo 2016

 Francesco Colla

ROMA - Anno 1974. Sulla Diagonal di Barcellona si ferma una rara Citroen-Maserati, peculiare ibrido frutto della collaborazione tra i due marchi presentata al Salone di Ginevra del ’70. E’ una lussuosa freccia d’argento, una gran coupé con motore V6 da 170 cavalli capace di spingerla a una velocità massima di 220 orari. Una vera bomba. Ma anche l’uomo che la guida è esplosivo: è un ragazzo biondo, un olandese con gli occhi celesti che sta facendo impazzire la tifoseria blaugrana. Si chiama Hendrik Johannes Cruijff. Per gli amici e i fans semplicemente Johan. 

Addio a Cruyff, il numero 14 che ha cambiato il calcio

OLANDESE (AL) VOLANTE - A Johan piaceva andare veloce anche fuori dal campo e in quella mattina catalana si vantò di aver preso 7 semafori verdi consecutivi, rammaricandosi di aver mancato l’ottavo. La stella di Ajax e Barcellona avrebbe amato le auto per tutta la vita: qualche anno fa il “campione totale” organizzò tramite la sua fondazione una partita tra piloti e il team Racing for Holland di Jan Lammers scese in pista con la Cruyff Foundation sulla livrea della sue Dome-Judd alla 24 Ore di Le Mans.

George Best, il ragazzo che amava le macchine veloci

COME BEST - Il genio olandese scomparso oggi non era l’unica stella del suo tempo con una grande passione per le macchine veloci: George Best, l’irlandese che osò fargli un tunnel durante Irlanda del Nord-Olanda del ’76 (“Tu sei il più forte di tutti ma solo perchè io non ho tempo” disse George a Johan dopo la prodezza), era famoso anche per la sua Rolls Silver Ghost, ovviamente d'argento, e la sua Jaguar E-Type. Chissà chi sarebbe stato il più veloce in un testa a testa in pista.  

Tags: citroenCruyff

Tutte le notizie di Vintage

Approfondimenti

Commenti