Motori

Due Ruote
Alfa Romeo 33 Stradale, 50 anni di immortalità

Alfa Romeo 33 Stradale, 50 anni di immortalità

L'Alfa Romeo forse più esotica della storia, sicuramente la più bella, compie mezzo secolo

twitta

sabato 2 settembre 2017

 A.V.

ROMA - La Alfa Romeo 33 Stradale "compie" mezzo secolo e anche dopo così tanto tempo rimane una delle auto più spettacolari mai concepite da mente umana. Fu presentata il 31 agosto 1967, alla vigilia del GP d'Italia di Formula 1 all'Autodromo di Monza, in quanto massima espressione del legame fra il mondo delle corse e le auto stradali. La sua bellezza immortale, dovuta all'estro di Franco Scaglione e la tecnologia direttamente derivata dalla Tipo 33 ne fanno una delle icone più rappresentative del Biscione.

PROGETTO - A quest'auto, e più in generale al progetto 33 - auto da corsa che hanno regalato ad Alfa Romeo una lunga serie di straordinari successi - rende omaggio il Museo Storico Alfa Romeo di Arese attraverso una mostra temporanea, una sorta di itinerario in 33 tappe che ne ripercorre la storia, i protagonisti, i successi. Partendo, ovviamente, dal prototipo della 33 Stradale, stabilmente esposto al Museo nella posizione più prestigiosa, proprio davanti alla gigantesca installazione luminosa che raffigura il DNA Alfa Romeo.

MOSTRA - La mostra prosegue con cinque dei sei concept derivati dal telaio della 33 e realizzati da grandi maestri del car design: Carabo, Iguana, 33/2 Speciale, Cuneo e Navajo.  E ancora: le vetture da corsa 33/2 Daytona, la 33/3, la 33 TT12 e la 33 SC12 turbo. E tanti altri capitoli di una storia che, dal 1967 ad oggi, ha contaminato la produzione Alfa Romeo.  La mostra, realizzata dal Museo Storico di Arese, s'intitola "33 La bellezza necessaria" e sarà visibile dal 31 agosto durante gli orari di apertura al pubblico (tutti i giorni tranne il martedì dalle 10 alle 18).

Tags: alfa romeoAlfa Romeo 33 stradale

Tutte le notizie di Vintage

Approfondimenti

Commenti