Tuttosport.com

Howard e Honetschlager a Macro Testaccio

Howard e Honetschlager a Macro Testaccio

Fino a 18/10, tra personale R. Howard e E. Honetschlagertwitta

giovedì 22 settembre 2016

(ANSA) - ROMA, 22 SET - Le tele rosso sangue, con gli asciugami macchiati della violenza in nome di un credo compostamente ripiegati. A monito e riflessione. E poi, invece, l'illusione della terra delle opportunità e la riconquista del potere delle immagini che la Chiesa sembra aver perso. La religione, i suoi errori e miopie irrompono al Macro Testaccio con le due nuove, diversissime, personali d'inizio d'autunno: Paintings of Violence (Why I am not a mere Christian) dell'inglese Rachel Howard e Los Feliz dell'austriaco Edgar Honetschlager, a cura di Mario Codognato (fino al 18/10). La prima, dedicata alla ricerca su religione, morte e violenza, che la Howard porta avanti da tempo, raccoglie 10 grandi tele dipinte con strati di colore rosso sangue a partire da una riga a T, rievocando un crocifisso, e poi tamponate da asciugamani. La seconda, Los Feliz, è il disvelamento dei fondali dipinti da Honetschlager per il suo omonimo road movie, con tre cardinali che assumono tre diavoli perché l'Occidente non perda la supremazia

Tutte le notizie di Notizie Ultim'ora

Approfondimenti