Tuttosport.com

Vicenda Neymar: perché il Dis fece causa

Vicenda Neymar: perché il Dis fece causa

Il fondo brasiliano che contesta il passaggio Santos-Barcellonatwitta

mercoledì 23 novembre 2016

(ANSA) - ROMA, 23 NOV - La causa Neymar è stata avviata nel 2015 a Madrid dal fondo d'investimento brasiliano Dis, che deteneva il 40% dei diritti del calciatore. Il Dis ritiene di essere stato vittima di una truffa quando, nel 2011, il Barcellona promise 40 milioni di euro alla famiglia Neymar, anticipandone 10, per garantirsi l'arrivo del giocatore nel 2014. L'accordo segreto escluse sia il Santos, sia il fondo che, secondo l'accusa, fu anche danneggiato da due contratti fraudolenti sottoscritti da Barcellona e Santos per coprire sotto altre voci il pagamento del giocatore, parte del quale doveva andare al Dis. Neymar, stando alle richieste della Procura, rischia 2 anni di carcere e 10 milioni di multa. Alla sbarra ci sono anche il padre-manager, la madre Nadine, il presidente del Santos Odilio Rodrigues e l'ex n.1 del Barça Sandro Rosell; questi ultimi rischiano più di Neymar: 3 anni il brasiliano e 5 il catalano. L'archiviazione è stata invece chiesta per l'attuale patron blaugrana Josep Maria Bartomeu, allora vice di Rosell.

Tutte le notizie di Notizie Ultim'ora

Approfondimenti