Tuttosport.com

Scopri l’edizione digitale su Tablet e Smartphone

Superga: Buffon condanna insulti vittime

Superga: Buffon condanna insulti vittime

Il capitano della Juve definisce gli autori più morti dei morti twitta

giovedì 4 maggio 2017

(ANSA) - ROMA, 4 MAG - "Onore a voi, campioni del Grande Torino, in eterno, e siano perdonati coloro che si macchiano di atti inqualificabili, come deridervi o mancarvi di rispetto". Il capitano della Juventus Gianluigi Buffon rivolge il suo pensiero ai "cugini" granata per definire "più morto dei morti" chi ha sporcato i muri presso Superga con insulti agli Invincibili, della cui scomparsa ricorre oggi il 68/o anniversario. "Mi provoca ribrezzo e rabbia sentire torturare ancora oggi i nostri angeli dell'Heysel", dice Buffon invitando i tifosi bianconeri, alla vigilia del derby, a "non macchiarsi delle stesse colpe. Fatemi essere veramente orgoglioso di voi perché se pensiamo e crediamo davvero che lo stile Juve rappresenti e indichi dei valori meritevoli e assoluti che ci caratterizzano, non è concepibile profanare e violare la sensibilità di chi ha sofferto e soffre ancora: non insudiciamo affetti, sentimenti e ricordi. Un abbraccio a chi crede che, anche e soprattutto nello sport, sia necessario essere uomini di buona volontà".

Tutte le notizie di Breaking News

Approfondimenti