Fontana + Pellegrino: è un martedì grasso
© ANSA

Fontana + Pellegrino: è un martedì grasso

Saranno diciotto gli azzurri impegnati nella quarta giornata di finali. L'Italia punta sulla portabandiera e sulla Valcepina nei 500 dello short track e sullo sprinter del fondo. Occhio ai combinatistitwitta

lunedì 12 febbraio 2018

PYEONGCHANG - L'Italia porta in gara alcuni dei suoi carichi più pesanti, con la speranza che sia davvero un martedì grasso, anche ai Giochi di PyeongChang, e che l'attuale bottino di un bronzo possa essere rivisto: è infatti il giorno della portabandiera Arianna Fontana e del campione del mondo dello sprint, nello sci di fondo, Federico Pellegrino. Saranno loro le punte di diamante di un gruppo che comprende complessivamente 18 azzurri che scenderanno in gara nella quarta giornata di finali, tra i quali potrebbero regalare qualche sorpresa anche i combinasti, sempre meteo permettendo.
LO SHORT TRACK - Arianna Fontana e Martina Valcepina hanno già superato il primo turno dei 500 metri, competizione che ora proseguirà la sua corsa con quarti, semifinali e finale. Non sarà per niente facile contrastare le coreane, la Gelais la Christie, ma le due azzurre possono farci  sognare. Scenderanno in pist,. per i primi turni dei 1.000 metri maschili, anche Yuri Confortola e Tommaso Dotti, ma qui i nostri non sono tra i favoriti.
PELLEGRINO - E' il giorno della sprint e federico Pellegrino vuole provare a stupire. Purtroppo si gareggia a tecnica classica, mentre lui è molto più forte nella tecnica libera (tecnica con la quale vinse il titolo iridato nel 2017). Il favorito è il norvegese Klaebo, ma Federico venderà cara la pelle. In gara, ma con meno ambizioni, anche altri tre azzurri, Bertolina, Rastelli e Zelger e, tra le donne, Laurent, Scardoni e Vuerich.
LA COMBINATA - Non partono tra i favoriti, ma tre dei quattro azzurri al via della comminata alpina sono sicuramente tra i possibili outsider: Peter Fill, Christof Innerhofer e Dominik Paris sono tutti discesisti, ma quando indovinano la giornata giusta sanno difendersi anche in slalom. E allora, Hirscher e Pinturault a parte, tutto è possibile.
GLI ALTRI - A rappresentare l'Italia ci saranno anche Sandra Robatscher e Andrea Voetter nello slittino singolo femminile (le nostre sono lontane dal podio dopo le prime due manche) e Andrea Giovannini nei 1.500 metri del pattinaggio velocità.
Questi gli azzurri in gara domani:
Sci Alpino - Combinata U - Discesa libera (ore 11.30 locali, le 3.30 in Italia) + Slalom speciale (ore 15.00 locali, le 7.00 in Italia): Peter Fill ,Christof Innerhofer, Dominik Paris e Riccardo Tonetti
Sci di fondo - Sprint TC D - Qualificazioni (ore 17.30, le 9.30 in Italia), poi ev. fase finale (dalle 20.05, le 12.05 in Italia): Greta Laurent, Lucia Scardoni e Gaia Vuerich
Sci di fondo - Sprint TC U - Qualificazioni (dalle 18.05, le 10.05 in Italia) poi ev. fase finale (dalle 20.25, le 12.25 in Italia): Mirco Bertolina, Federico Pellegrino, Maicol Rastelli e Stefan Zelger
Short track 500 D - Quarti, poi ev. Semifinali e finale (dalle 19.00, le 11.00 in Italia): Arianna Fontana e Martina Valcepina
Short track - 1000 U - Qualificazioni (dalle 19.26, le 11.26 in Italia): Yuri Confortola Tommaso Dotti
Slittino - Heat 3 & 4 D (dalle 19.30, le 11.30 in Italia): Sandra Robatscher Andrea Voetter
Pattinaggio di velocita' - 1500 U (ore 20.00, le 12.00 in Italia): Andrea Giovannini

Tags: olimpiadi invernaliPyeongchangItaliaFontanaPellegrino

Tutte le notizie di Olimpiadi Invernali

Approfondimenti

Commenti