Pellegrino super: è argento nello sprint
© Getty Images

Pellegrino super: è argento nello sprint

L'azzurro conquista la sua prima medaglia olimpica, la terza per l'Italia in questi Giochi, grazie a una gara perfetta nella prova sprint a tecnica classica. Oro al norvegese Klaebotwitta

martedì 13 febbraio 2018

PYEONGCHANG - Un martedì grasso doveva essere e un martedì grasso è stato: l'Italia strappa via da PyeongChang un oro e un argento in pochi minuti e avanza nel medagliere dei Giochi. Dopo l'oro di Arianna Fontana arriva infatti anche l'argento di Federico Pellegrino, che si piazza alle spalle del norvegese Johannes Hosflot Klaebo e precedendo il russo Alexander Bolshunov.

LA FINALE - Pellegrino non lascia spazio al favoritissimo norvegese Klaebo, che però un po' alla volta continua a spingere e inizia a guadagnare margine. Alle sue spalle l'azzurro ingaggia una lotta spalla a spalla con il russo Bolshunov, che si presenta sul rettilineo finale ancora con un risicatissimo vantaggio, ma poi deve arrendersi all'azzurro, che al fotofinish (e per appena due centesimi di secondo) conquista la sua prima medaglia olimpica, tra l'altro in quella che non è la sua tecnica preferita.

LE FASI INIZIALI - Il campione aostano aveva risposto presente sin dalle batterie del pomeriggio, ottenendo una facile qualificazione con il nono tempo finale a 4"64 dal leader, il finlandese Ristomatti Hakola. Il grande favorito della vigilia, il norvegese Johannes Hoesflot Klaebo che poi avrebbe vinto l'oro, aveva fatto segnare il secondo tempo a 19 centesimi dal leader finlandese. Nei quarti di finale il primo capolavoro di Pellegrino, con una salita fatta a tutta che gli aveva permesso di staccare i suoi rivali e vincere in scioltezza. La semifinale, durissima quasi come una finale, lo aveva visto ancora presente, fino al secondo posto finale ad un soffio da Klaebo. Quasi un segno di quel che sarebbe stato di lì a poco.

Tags: olimpiadi invernaliPyeongchangItaliaPellegrino

Tutte le notizie di Olimpiadi Invernali

Approfondimenti

Commenti