Lo short track sorride all'Italia: finale nella staffetta
© LAPRESSE

Lo short track sorride all'Italia: finale nella staffetta

Record nazionale per le azzurre che nei 3000 metri beffano l'Olanda grazie a una super Fontana. Inarrivabile la Cina, all'ultimo atto si qualificano anche Corea del Sud e Canadatwitta

sabato 10 febbraio 2018

PYEONGCHANG - L’Italia vola in finale nella staffetta dello short track grazie a una prestazione superlativa nei 3000 metri. Le azzurre Arianna Fontana, Lucia Peretti, Cecilia Maffei e Martina Valcepina trovano un secondo posto in semifinale beffando l’Olanda in una gara da cardiopalmo. Il tempo al traguardo vale il record italiano. 

CINA DA RECORD - La Cina è rimasta saldamente al comando per tutta la durata della gara, non consentendo alle inseguitrici di mettere in discussione il primato e facendo segnare il record olimpico in 4’05”315. Le azzurre dopo una prima parte alle spalle delle olandesi hanno trovato una splendida Arianna Fontana al momento decisivo, per un 4’05”918 complessivo che vale il secondo posto. In finale B assieme alle Orange approda anche il Giappone.   

L’ALTRA BATTERIA - Nell’altra semifinale brilla la Corea del Sud che passa in 4’06”387 precedendo al traguardo la squadra canadese. Decisamente più indietro i quattro russi Prosvirnova, Konstantinova. Efremenkova e Malagich in una gara mai in bilico. Ultimo piazzamento per l’Ungheria distaccata di 15 secondi dal primo posto. 

VERSO LA FINALE - Le azzurre non partiranno come favorite all’ultimo atto che si disputerà il 20 febbraio alle 12.29 orario italiano. Fan, Han, Qu e Zhou saranno le principali candidate per regalare l’oro alla Cina, i giochi restano apertissimi però con Corea del Sud e Canada. Con una Fontana così sognare è lecito.   

Tags: Short TrackArianna FontanarecordStaffetta

Tutte le notizie di Short track

Approfondimenti

Commenti