Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Da Budapest: «Potremmo ritirare la candidatura per le Olimpiadi del 2024»
© Xinhua

Da Budapest: «Potremmo ritirare la candidatura per le Olimpiadi del 2024»

Il sindaco magiaro ha fatto sapere che sottoporrà la proposta all'assemblea già mercoledì prossimotwitta

venerdì 17 febbraio 2017

TORINO- "Al più presto potrei proporre il ritiro della candidatura per l'Olimpiade del 2024". Lo ha detto il sindaco di Budapest Istvan Tarlos, precisando che "in tempi brevi, diciamo mercoledì prossimo" sottoporrà la proposta all'assemblea che è l'equivalente magiaro del consiglio comunale italiano. Tutto ciò dopo aver avuto la conferma da parte del governo e del comitato olimpico ungherese che la decisione di ritirare o meno la candidatura spetta alle autorità cittadine. La decisione arriva dopo la notizia, sempre di oggi, che un movimento politico locale ha raccolto oltre 266mila firme a favore del referendum in cui i cittadini della capitale avrebbero votato per confermare o meno la candidatura. Per chiedere la consultazione popolare sarebbero state sufficienti 138mila firme, ma i proponenti ne hanno raccolte molte di più e questo ha indotto il sindaco "a una profonda riflessione". Del resto proprio Tarlos aveva detto che avrebbe potuto dimettersi se fosse stato costretto a indire il referendum. Da parte suo il segretario di 'Momentum Movement', il partito che ha raccolto le firme, ha commentato così: "se un quarto di milione di persone hanno sottoscritto la nostra richiesta, vuol dire che il denaro pubblico andrebbe speso per costruire ospedali e scuole moderne, e non per le Olimpiadi". Il presidente del comitato olimpico ungherese, Zsolt Borkai, ha invece detto che "tutto ciò, tutto questo attivismo contro, non fa altro che indebolire la nostra candidatura, a prescindere dal fatto se il referendum venga fatto o meno".

 

Tags: Olimpiadi 2024Budapest

Tutte le notizie di Olimpiadi

Approfondimenti

Commenti