Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: in 1500 a Prato per la 1a tappa di Gioca Volley S3 in Sicurezza
© Fipav
0

Volley: in 1500 a Prato per la 1a tappa di Gioca Volley S3 in Sicurezza

Piazza delle Carceri, nonostante la leggera pioggia, si è colorata dalla presenza di tanti bambini che hanno decretato il successo del primo appuntamento del Tour nazionale organizzato in collaborazione da Ansf, Polfer e Fipav

domenica 13 maggio 2018

PRATO-Il successo di Gioca Volley S3 in Sicurezza si è rinnovato subito,nella prima tappa del 2018. Nella splendida Piazza delle Carceri di Prato oltre 1500 giovanissimi hanno onorato il Tour nazionale organizzato in collaborazione da Ansf, Polfer e Fipav. Con un instancabile Andrea “Lucky” Lucchetta, i giovanissimi pallavolisti toscani hanno trascorso una giornata interamente dedicata a legalità, sicurezza ferroviaria e sano divertimento sportivo. Un grande evento a cui hanno partecipato, giocando a Volley S3 ed ascoltando i consigli di Ansf e Polfer circa il tema della sicurezza ferroviaria, anche il talento toscano del Club Italia, Tommaso Stefani e la grande campionessa azzurra Nadia Centoni. A rendere ancor più magico lo scenario di Piazza delle Carceri ci ha pensato la Coppa del Mondo che sarà in palio al prossimo mondiale maschile in programma a settembre in Italia e Bulgaria. Il Trophy Tour ha fatto tappa a Prato in occasione del primo appuntamento di Gioca Volley S3 in Sicurezza lasciando letteralmente a bocca aperta i giovani pallavolisti delle società toscane che hanno posato con il più importante e desiderato trofeo internazionale. La lunga giornata del Gioca Volley S3 in Sicurezza è iniziata alle 9:00 e si è conclusa nel pomeriggio solo quando l’ultimo pallone è stato schiacciato e tutti i partecipanti sono stati sensibilizzati circa il tema della sicurezza ferroviaria promossi negli stand Ansf e Polfer all’interno del Villaggio di Gioca Volley S3 in Sicurezza.

« La Polizia Ferroviaria è scesa in campo all’interno questa bellissima manifestazione  – ha esordito il Vice Questore Aggiunto della Polizia di Stato del Compartimento Polizia Ferroviaria per la Toscana, Federica Tinti - attraverso il gioco abbiamo spiegato a migliaia di ragazzi il tema della sicurezza perché sono quei comportamenti involontari che teniamo nell’attesa di un treno che possono risultare fatali anche e soprattutto per quanto riguarda i più giovani ». 

« La Toscana si è ritrovata in Piazza delle Carceri a Prato rispondendo in massa e con grande entusiasmo al richiamo del Gioca Volley S3 in Sicurezza – ha dichiarato Elio Sità, presidente del C.R. della Fipav Toscana – siamo davvero molto soddisfatti di questo successo che siamo sicuri rivedremo anche in occasione delle gare dei prossimi mondiali in programma a Firenze ».

« Vedere così tanti bambini giocare, divertirsi nel nome della sicurezza e della legalità a due passi dalla Coppa del Mondo, è stato per me motivo di grande orgoglio e gioia – ha dichiarato Claudia Frascati, presidente del Comitato Territoriale di Firenze – grazie a tutti i volontari e alle associazioni che sono state al nostro fianco e un grazie particolare alla Fipav che ha premiato il nostro comitato con un evento tanto coinvolgente ed entusiasmante”. “Gioca Volley S3 in Sicurezza non poteva iniziare in modo migliore – ha dichiarato il Responsabile dell’Area Sviluppo e Formazione della Fipav, Stefano Bellotti – migliaia di bambini si sono divertiti con il Volley S3 e hanno ricevuto importanti input sulla sicurezza ferroviaria. Prato ha risposto con grande entusiasmo – ha concluso Stefano Bellotti - dimostrando quanto questo territorio sia affamato di pallavolo ». 

Gioca Volley S3… in Sicurezza prato Coppa del Mondo

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti