Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, Pool B, per Alessano derby e primato

Volley: A2 Maschile, Pool B, per Alessano derby e primato

La squadra di Tofoli vince il big match contro Gioia del Colle e chiude l'andata della seconda fase in testa da sola. Nell'altro match colpo di Cantù sul campo di Aversa
twitta

sabato 24 febbraio 2018

ROMA-La Pool B questa sera ha registrato due risultati che avranno importanti ripercussioni nella classifica finale del raggruppamento.

Nel derby pugliese fra Aurispa Alessano e Gioiella Micromilk Gioia Del Colle, che metteva in palio il primato, ha visto il successo della formazione di Tofoli che si prende tre punti che le valgono il primato in classifica al giro di boa di questa seconda fase del campionato.

Nell’altro anticipo di serata la Pool Libertas Cantù ha espugnato il campo della Sigma Aversa raggiungendo in classifica i campani al terzo posto.

LE DUE SFIDE-

SIGMA AVERSA - POOL LIBERTAS CANTÙ-

Festeggia dopo una partenza difficile il Pool Libertas nell’ultima trasferta dell’andata della Pool B del campionato di serie A2 UniPolsai. La squadra dopo il primo set si trova e schianta la Sigma Aversa in quattro set agganciando così la squadra normanna a 16 punti, che valgono il terzo posto in classifica, in attesa del risultato di Potenza Picena – Ortona.

La cronaca, coach Luciano Cominetti parte con il sestetto che ha vinto l’ultima gara interna contro Potenza Picena, ovvero Caio opposto a Baratti, Robbiati e Frattini al centro, causa anche l’indisponibilità di Monguzzi, Butti libero e Roby Cominetti e Ricardo schiacciatori. Anche Aversa non può schierare la migliore informazione causa lo stop di Pinelli per influenza. Grassi quindi in regia in diagonale con Santangelo, ex di turno (insieme con Robbiati), Simeonov e capitan Libraro schiacciatori, Vigil Gonzalez e Giacobelli al centro e Vacchiano libero.

I padroni di casa hanno nel servizio e nel muro le armi vincenti in tutto il primo parziale in cui il Pool Libertas si perde dopo un inizio punto a punto sostenuto dai due opposti, Caio e da Santangelo. Aversa strappa la prima volta fino al 9-6. Cominetti chiede il primo time out sul 12-7, al rientro Ricardo in pipe prova ad accorciare le distanza, ma c’è un nuovo blackout per Cantù, che paga fino al 18-11 con un muro di Grassi su Caio. Nel finale entra Piazza su Baratti e qualcosa si muove. Anche grazie all’ace di Ricardo, si arriva fino al 23-17, ma è un fuoco di paglia, perché Giacobelli e Simeonov chiudono i conti 25-18.

La Cantù che entra in campo nella seconda frazione è però diversa. Crescono ricezione e di conseguenza attacco, mentre gli avversari si sciolgono. Come per la Sigma nel primo parziale, la vittoria del set viene costruita da Cantù anche al servizio, un ace per Cominetti, due consecutivi per Caio. Job Robbiati vuole fare bella figura contro gli ex compagni, in un amen si è sul 6-12. Dall’altra parte è capitan Libraro a caricarsi sulle spalle la squadra fino al 9-12 con due ace consecutivi. Poi i padroni di casa si spengono fino al 12-17. Altro ace su Simeonov e Bosco lo chiama in panchina per Baldari. Il Pool Liertas potrebbe chiudere anche con uno scarto maggiore dopo il 15-21, ma i brianzoli si fermano pericolosamente fino al 19-23 prima di chiudere grazie ad un attacco di Caio e a un errore di Santangelo al servizio. Terzo set in fotocopia. Cantù difende e attacca con continuità, Robbiati è una barriera insuperabile per gli attaccanti di casa. Si va sul 6-13 in un amen. Vigil Gonzales colpisce in battuta fino all’8-13, poi il solito Libraro ed è 11-14. La rimonda aversana si ferma qui, la squadra di Cominetti vola 12-18 grazie all’ispirato Baratti. Chiude Ricardo con una pipe 20-25. Aversa sa che deve giocarsi tutto nel quarto set, ma dall’altra parte Cantù ha ormai assaporato i tre punti. Si gioca punto a punto, non un volley particolarmente spettacolare, ma sicuramente intenso. Bravo Cominetti a giocare sul muro avversario per il 7-7, poi

Santangelo punge al servizio e i padroni di casa strappano il 10-7. Il nuovo pareggio è sul 13-13, poi ancora il muro di Cantù per il 13-14. Caio fa il 14-15, ma la palla torna ad Aversa e Libraro mette un ace 16-15. Ancora parità, 17-17 grazie al primo tempo di Frattini, punto a punto fino al 20-20 con Ricardo. Ecco che ci pensa ancora Robbiati con due punti consecutivi a rompere gli equilibri, 20-22. Attacco di Caio, muro di Frattini ed è 22-24. Baratti vorrebbe fare chiudere il match proprio all’amico Frattini, ma il primo tempo fallisce. Aversa spera ancora, ma chiude Cominetti 23-2.

I PROTAGONISTI-

Luciano Cominetti (Allenatore Pool Libertas Cantù)- « Loro sono partiti fulminandoci al servizio e non riuscivano a giocare mai la centro, così erano sempre sicuri in tutti gli attacchi, mentre noi dovevamo andare solo a destra e a sinistra facendo il gioco del loro muro. Poi le cose sono girate. Abbiamo avuto Caio che ha giocato con una buona regolarità e questo ci ha sicuramente aiutato. Grazie al servizio e al muro abbiamo messo fuori dalla partita uno dei loro schiacciatori, così ora ci godiamo il successo ».

IL TABELLINO-

SIGMA AVERSA - POOL LIBERTAS CANTÙ 1-3 (25-18, 21-25, 20-25, 23-25)

SIGMA AVERSA: Grassi 1, Libraro 17, Giacobelli 6, Santangelo 16, Simeonov 5, Vigil Gonzalez 11, Marra (L), Vacchiano (L), Baldari 6, Montò 0, Catena 0. N.E. All. Bosco.

POOL LIBERTAS CANTÙ: Baratti 0, Cominetti 19, Robbiati 7, Alexandre De Oliveira 23, Gomes Do Rego Junior 13, Frattini 6, Boffi (L), Piazza 0, Butti (L). N.E. Suraci, Pellegrinelli, Danielli, Monguzzi, Olivati. All. Cominetti.

ARBITRI: Di Bari Pierpaolo, Talento.

NOTE - durata set: 22', 27', 26', 25'; tot: 100'.

AURISPA ALESSANO - GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE-

Il big match di giornata non ha tradito le attese della vigilia ed ha regalato al folto pubblico presente al Palasport un degno spetacolo. Alessano ha saputo gestire meglio i momenti di difficoltà ed è riuscita, grazie soprattutto al servizio, ad avere la meglio di un Gioia che ha ampiamente dimostrato di essere una squadra molto forte. Attimi di paura per Joventino, che nel corso del terzo set ha accusato un malore ed è stato trasportato in ospedale per effettuare tutti i controlli del caso. Culafic Mvp dell’incontro e devastante al servizio con sei aces realizzati.

Partita di vertice e gli allenatori si affidano ai loro uomini migliori. Tofoli scegli il collaudato 6+2 con Alberini-Culafic, Usai – Tomassetti, Lazzaretto – Lipinsky, Bisci libero e Loglisci a dare il cambio a Lazzaretto in seconda linea. Sportelli schiera la diagonale Marchiani – Link, Scopelliti ed Erati al centro, l’ex Grassano e il brasiliano Joventino in banda con Casulli libero.

Partenza arrembante degli ospiti che tentano subito la fuga portandosi sul 1-5 sfruttando tre errori punto di Alessano. I padroni di casa si rimettono subito in carreggiata e il turno al servizio di Culafic frutta l’allungo(9-6), ma Gioia, con Grassano al servizio ed un insuperabile Erati a muro rimette la testa avanti (11-15). Anche grazie alle basse percentuali in attacco di Alessano Gioia riesce a mantenere il vantaggio eTofoli blocca il gioco per la seconda volta (16-20). Al rientro in campo Alessano sembra trasformata, con Culafic al servizio( 3 ace nel set) piazza un parziale di 6-0 e inverte l’inerzia del set che si chiude sul 25-22.

Mini fuga interna ad inizio secondo set con Gioia pronta a rientrare (7-7). Le squadre alzano i ritmi, Bisci e Casulli recuperano l’impossibile e lo spettacolo ne giova. Alessano cerca la nuova fuga arrivando sul 20-15. Lipinsky non trova continuità in attacco e Scopelliti fa la voce grossa a muro. Questa volta è Gioia a piazzare un break di 0-6 portandosi sul 21-22 costringendo Tofoli a giocarsi i due discrezionali. Il set va ai vantaggi, Alessano annulla diversi set point e alla terza occasione in suo favore chiude per 31-29.

Spinelli sostituisce Scopelliti con Luppi e Gioia ha una nuova partenza a razzo che grazie agli errori in attacco di Alessano si porta sul 1-6 con Tofoli subito costretto al time out.Sul 7-9 la gara viene sospesa per qualche minuto per soccorrere Joventino che dopo un attacco si accascia al suolo e viene trasferito in ospedale per verificarne le condizioni. La gara riprende con Anselmo al posto del brasiliano e con Lipinsky che continua nella sua serata no e Gioia si porta sul 10-16 costringendo Tofoli al secondo discrezionale. Gli ospiti si portano sul 16-22 ma Alessano non demorde e riesce a raggiungere la parità. Il set va nuovamente ai vantaggi, ma questa volta sono gli ospiti a trovare il guizzo vincente e portarsi sul 24-26.

Inizio di quarta frazione con le squadre che rifiatano e viaggiano a braccetto (6-6). Tra le due squadre è Alessano quella che sembra accusare maggiormente la stanchezza e gli ospiti ne approfittano per portarsi sul 12-15. Un ace di Lipinsky, confermato al video check ma contestato ugualmente da Gioia costa il cartellino rosso e l’aggancio a 15. L’Aurispa sembra rinfrancata e cambia marcia. Culafic  dalla linea dei nove metri conferma la sua serata di grazia e con due ace consecutivi dà lo strappo decisivo al match. E’ Usai,con un primo tempo, a firmare il 25-22 e a regalare la vittoria ai suoi e a consegnare la vetta solitaria del girone.

IL TABELLINO-

AURISPA ALESSANO - GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE 3-1 (25-22, 31-29, 24-26, 25-22)

AURISPA ALESSANO: Alberini 5, Lipinski 13, Usai 7, Culafic 29, Lazzaretto 7, Tomassetti 11, Morciano (L), Loglisci 0, Bisci (L), Cordano 0, Lugli 0. N.E. Peluso. All. Tofoli.

GIOIELLA MICROMILK GIOIA DEL COLLE: Marchiani 1, Grassano 6, Erati 14, Link 25, Joventino Venceslau 6, Scopelliti 6, De Santis (L), Casulli (L), Anselmo 3, Luppi 5. N.E. Cetrullo, Bernardi. All. Spinelli.

ARBITRI: Vecchione, Colucci.

NOTE - durata set: 26', 36', 37', 30'; tot: 129'.

LA CLASSIFICA-

Aurispa Alessano 22, Gioiella Micromilk Gioia del Colle 19, Sigma Aversa 16, Pool Libertas Cantù 16, Sieco Service Ortona 14, Conad Reggio Emilia 10, GoldenPlast Potenza Picena 9, VBC Mondovì 8.
Note: 1 Incontro in meno: Sieco Service Ortona, Conad Reggio Emilia, GoldenPlast Potenza Picena, VBC Mondovì

Tags: A2 MaschileAurispaGioiella MicromilkSigmaPool Libertas

Tutte le notizie di A2 maschile

Approfondimenti

Commenti