Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, Pool C, Catania corsara dopo quasi tre ore di gioco

Volley: A2 Maschile, Pool C, Catania corsara dopo quasi tre ore di gioco

Gli uomini di Rigano si impongono al tie break 2-3 (20-25, 30-28, 32-30, 24-26, 13-15) contro Lagonegro e incassano due punti pesanti nella corsa alla salvezza
twitta

sabato 10 marzo 2018

LAURIA (POTENZA)- Vittoria di platino e due punti pesanti per le Messaggerie Bacco Catania che, dopo quasi tre ore di gioco, ha espugnato al tie break il campo della Geosat Geovertical Lagonegro nella seconda giornata di ritorno della Pool C del Campionato di A2 UnipolSai 17/18.

E’ stato un 3-2 sofferto per gli uomini di Rigano che si sono presentati in campo orfani di Juan Ignacio Finoli, infortunato nella rifinitura mattutina, non è potuto scendere in campo ed è stato sostituito da Calogero Tulone. Una riorganizzazione che ha funzionato con il supporto di tutta la squadra che è riuscita a trovare un nuovo equilibrio. A conferma di questo i due punti aggiunti in classifica.

Per i rossazzurri il primo set inizia con il piede premuto sull’acceleratore, con un mani out conquistato da Dusan Bonacic, su imbeccata di Calogero Tulone, che fin dal primo punto dimostra la voglia di portare lontano la squadra. E’ lui a firmare il primo ace della partita (0-5). Poi arriva la reazione con la determinazione di Francesco Sideri in attacco (5-8). Emanuele Spampinato rimescolare le carte in ricezione e mette di nuovo il numero otto nelle condizioni di essere efficace (6-9). Bonacic trova il campo vuoto e scava un solco (9-14) ma i lagonegresi si rifanno sotto (16-17). Da qui è un punto a punto. Matteo Pizzichini non se lo fa ripetere due volte da Tulone e mette a terra una palla (18-20). A chiudere è Leonardo Razzetto a muro (20-25).

Nel secondo set i rossazzurri rimangono in scia. Quattro le misure di vantaggio quando De Santis mette a terra un ace (3-7). Poi Lagonegro si rifà sotto. Tulone cerca e trova Sideri (9-12). Quando il vantaggio sembra incolmabile ecco che cominciano gli errori e Lagonegro approfitta della confusione rossazzurra, si arriva così al primo pareggio della partita (20-20). In campo arriva Mauricio Zanette. Comincia un punto a punto che porta le due squadre ad annusarsi reciprocamente dei set point. Alla fine è un muro di Lagonegro che chiude i giochi (30-28).

Il rientro in campo è sottotono. Una siderata riaccende gli animi (2-3). Le due squadre procedono senza distanziarsi troppo, ma commettono errori. Tulone forza la battuta e Bonacic si trova nelle mani una free ball che permette un doppio vantaggio (9-11). Lagonegro  accorcia le distanze e poi pareggia (19-19), è Holt a portare i suoi avanti approfittando di una ricezione sbagliata (20-19). Anche qui comincia una corsa al rialzo e anche in questo caso ad avere i nervi più saldi sono i biancorossi (32-30).

Quarto set con partenza rossazzurra in avanti con un primo tempo di Leonardo Razzetto (0-2). Ma il proseguo è punto sui punto, i rossazzurri cominciano a fare una serie di errori, in ricezione attacco e battuta e Lagonegro va avanti (10-8), il pareggio arriva con un giro di battute di Stefano Chillemi che permette ai suoi di riorganizzarsi in ogni occasione (11-11). E’ un pareggio continuo. Finoli entra al posto di Razzetto, nonostante la mano fasciata, va in battuta e riesce anche a ricevere, poi però il primo set point salta (24-24). E’ Mauricio Zanette a chiudere (24-26).

L’esordio al tiebreak è un muro di Bonacic (0-1). Tulone raddoppia con il suo ace (0-2). Il vantaggio si fa importante (3-8), e viene mantenuto da De Santis (5-10). La corsa di Catania la ferma Copelli e la risalita è fino a 9-13. E’ Bonacic a restituire ai compagni il sorriso.

Per quanto riguarda Finoli, l’infortunio subito riguarda lo scafoide della mano sinistra, domani sarà sottoposto ad accertamenti per conoscere i tempi di recupero.

I PROTAGONISTI-

Gianpietro Rigano (Allenatore Messaggerie Bacco Catania)- « E’ stata la partita fotografia delle nostre intenzioni con una lotta su tutti i palloni, Tulone è stato in campo egregiamente dimostrando la sua qualità di pallavolista ».

IL TABELLINO-

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO - MESSAGGERIE BACCO CATANIA 2-3 (20-25, 30-28, 32-30, 24-26, 13-15)

GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO: Leone 1, Maiorana (L), Giosa 2, Roberti 0, Holt 33, Copelli 13, Sardanelli (L), Fortunato (L), Amouah 13, Kindgard 1, Fabi 12. N.E. Milushev, Boscaini. All. Falabella.

MESSAGGERIE BACCO CATANIA: Tulone 4, Bonacic 22, Razzetto 9, De Santis 27, Sideri 14, Pizzichini 9, Pricoco (L), Chillemi 0, Spampinato (L), Torre 0, Zanette Mugnaini 5, Finoli 0. N.E. Reina, D'Angelo. All. Rigano.

ARBITRI: Bellini, Oranelli.

NOTE - durata set: 25', 42', 43', 35', 25'; tot: 170'.

Tags: A2 femminileGeosatMessaggerie BaccoRiganòTurloneBonacicHoltFalabella

Tutte le notizie di A2 maschile

Approfondimenti

Commenti