Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, Pool A, Siena e Santa Croce che colpi !

Volley: A2 Maschile, Pool A, Siena e Santa Croce che colpi !

Negli anticipi della 2a di ritorno le due toscane vincono in trasferta. La squadra di Cichello espugna Bergamo frenando la corsa dei lombardi verso il primo posto. Santa Croce si impone sul campo di Spoleto e resta in scia di Roma
twitta

sabato 10 marzo 2018

ROMA- Nei due anticipi giocati stasera nella Pool A della Serie A2 Maschile grave passo falso interno della Caloni Bergamo, che si lascia sorprendere fra le mura amiche da una determinatissima Emma Villas Siena, e perde probabilmente ogni speranza di conquistare il primo posto del raggruppamento. Chi spera ancora invece è la Kemas Lamipel Santa Croce che vince sul campo della Monini Spoleto e si riavvicina alla Ceramica Scarabeo GCF Roma, impegnata domani sul difficile campo di Brescia.

LE DUE SFIDE-

CALONI AGNELLI BERGAMO - EMMA VILLAS SIENA-

Impresa della Emma Villas che sbanca il PalaNorda di Bergamo e conquista il successo in tre set in uno dei palazzetti più difficili di tutto il campionato di Serie A2. E’ la terza vittoria consecutiva per la Emma Villas, la quarta in sei gare di Pool A disputate fino a questo momento. E’ una serata veramente bella per il team senese, che si dimostra superlativo al servizio, efficiente in attacco e molto attento a muro e in difesa.

Quasi tre mesi dopo la semifinale di Coppa Italia giocata al PalaNorda da queste due formazioni, Bergamo e Siena si ritrovano l’una di fronte all’altra. Emma Villas in campo con capitan Fabroni sulla diagonale insieme all’opposto olandese Boswinkel, Vedovotto e Fedrizzi sono in banda, Bargi e Melo al centro, Giovi è il libero. Bergamo è in campo con la sua classica diagonale Jovanovic-Hoogendoorn, Pierotti e Carminati gli schiacciatori, Cargioli e Valsecchi centrali, Innocenti in seconda linea a difendere.

L’attacco della Emma Villas non inizia bene e trova difficoltà a sfondare. Hoogendoorn invece parte con la marce giuste e mette subito a segno due punti. La Caloni si ritrova immediatamente sul 4-1. Siena rimonta con le prime azioni vincenti di Vedovotto e di Melo, in campo ancora da centrale. Al centro guarda spesso anche il palleggiatore della Caloni Agnelli Jovanovic che ha subito risposte positive sia da Cargioli che da Valsecchi. Boswinkel si sblocca dopo alcune azioni che non era riuscito a chiudere: stavolta l’olandese schiaccia a terra con grande forza il punto del 6-4. Hoogendoorn segna punti a ripetizione, sull’8-4 coach Cichello chiama time out per parlare con i suoi giocatori.

La battuta di Melo mette in difficoltà la ricezione bergamasca, il tocco a rete di Fedrizzi serve a ridurre lo svantaggio. L’ace di Fedrizzi porta Siena a -1, poi il pareggio arriva con la murata di capitan Fabroni. Ancora Fedrizzi superlativo al servizio: il pallone finisce proprio all’incrocio delle righe. “Friz” ottimo in battuta ed è 10-11, primo vantaggio per i senesi. E il parziale per la Emma Villas prosegue, perché Bargi stampa due murate di fila: 10-13. La Caloni Agnelli sembra in confusione e commette adesso alcuni errori. Fedrizzi in battuta è devastante: un altro ace dell’ex schiacciatore di Padova porta il risultato sul 10-16. A muro i senesi si stanno comportando alla grande, ora è difficile per la Caloni Agnelli trovare la via del punto. Uno scambio lunghissimo e spettacolare viene chiuso con astuzia dal solito Michele Fedrizzi che trova le mani del muro avversario e pallone out: 16-22. La battuta di Carminati crea problemi a Siena: due ace consecutivi per i locali ed ora il tabellone mostra il punteggio di 19-22. Un errore di Pierotti dà il set point ai biancoblu, poi la Caloni Agnelli piazza tre punti di fila. Il parziale viene chiuso con l’errore in battuta di Longo: 22-25.

I senesi si aggiudicano quindi il primo set, terminato con 7 punti a segno di Michele Fedrizzi, miglior realizzatore per i biancoblu. In casa Olimpia Hoogendoorn è a quota 8.

Nel secondo parziale è il turno in battuta di Filippo Vedovotto a creare un break per i senesi. Lo schiacciatore nativo di San Donà di Piave si mette in mostra pure per la chiusura di una bellissima pipe. E il muro senese funziona ancora, con Bargi che mette a segno un altro punto per il 7-9 ospite. La battuta di Fedrizzi produce un altro break: 0-4 con altri due ace del numero 15 dei senesi. Boswinkel non sta giocando una grande partita, sul 12-15 coach Cichello manda in campo il nuovo acquisto Van Dijk al suo posto. La Emma Villas allunga ancora e lo fa con Filippo Vedovotto che schiaccia sul taraflex due palloni consecutivi. Il primo punto di Kay Van Dijk (con i tifosi senesi che sugli spalti hanno esposto lo striscione “Benvenuto Kay”) vale il 13-18. Il cambiopalla senese però tiene: Bargi al secondo tentativo sfonda per il 18-22. La Caloni torna a -1, Fabroni sceglie di andare da Van Dijk che schiaccia per il 21-23. Il set viene chiuso da Fedrizzi: 23-25.

Ottimo è stato l’apporto delle bande dei biancoblu, con Vedovotto autore di 6 punti e con Fedrizzi che ne ha messi a segno 5 nel secondo parziale. Molto importante anche Kay Van Dijk, decisivo nella parte conclusiva del set con 3 punti. 

Nel terzo parziale si ricomincia con Van Dijk ancora in campo da opposto. E con Fedrizzi che stampa immediatamente due ace. Poi arrivano i punti di Vedovotto e Van Dijk, che si riscatta dopo alcune giocate non bellissime in fase difensiva. L’olandese piazza due punti importanti alla metà del set. Melo stampa una splendida murata su Sjoerd Hoogendoorn, con l’olandese che sembra fare i complimenti al brasiliano per la bella giocata. Ancora un muro di Alisson Melo per il 12-16. Sul 16-18 doppio cambio per Siena con Boswinkel e Di Tommaso in campo per Fabroni e Van Dijk. Hoogendoorn sta mettendo in campo tutto il possibile per rimontare e per riaprire i giochi. Un’altra murata di Bargi porta un altro punto pesante per Siena: 17-19. Bergamo piazza due punti di fila con Daniele Albergati (il secondo è un ace) ed è di nuovo parità: 19-19. Sul 20-21 tornano in campo Fabroni e Van Dijk per Boswinkel e Di Tommaso. Fabroni con l’aiuto del nastro mette a segno l’ace del 20-22. E si ripete alla grande un istante dopo, realizzando dai nove metri il 20-23. Hoogendoorn pareggia con il servizio: 23-23. L’olandese però spedisce out il servizio successivo, effettuato dopo il time out richiesto dalla panchina senese. E’ match point per Siena ma si va però ai vantaggi, dopo un punto ancora di Hoogendoorn. Il muro di Valsecchi ribalta la situazione, ed è ancora Valsecchi a realizzare il 26-25. Il centrale della Caloni Agnelli sbaglia però il servizio: 26-26. Van Dijk piazza un ace: 26-27, poi Fedrizzi chiude il match.

Sono tre punti pesantissimi per la classifica della Emma Villas. Michele Fedrizzi, con i suoi 8 ace (sui 13 di squadra) e 18 punti complessivi, è votato mvp del match.

IL TABELLINO-

CALONI AGNELLI BERGAMO - EMMA VILLAS SIENA 0-3 (22-25, 23-25, 26-28)

CALONI AGNELLI BERGAMO: Jovanovic 0, Carminati 1, Cargioli 6, Hoogendoorn 19, Pierotti 12, Valsecchi 8, Longo 0, Innocenti (L), Franzoni 0, Cioffi 0, Albergati 8. N.E. Dolfo. All. Graziosi.

EMMA VILLAS SIENA: Fabroni 4, Vedovotto 12, Melo 9, Boswinkel 2, Fedrizzi 17, Bargi 6, Giovi (L), Spadavecchia 0, Van Dijk 6, Di Tommaso 0, Pochini 0. N.E. Graziani, Braga. All. Cichello.

ARBITRI: Cerra, Bassan.

NOTE - durata set: 31', 30', 36'; tot: 97'.

MONINI SPOLETO-KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE-

La Monini Marconi deve ancora rimandare l’appuntamento con la vittoria di fronte ai propri tifosi. Anche contro i Lupi gli oleari disfano con troppe disattenzioni ciò che di buono erano riusciti a costruire per buoni tratti di gara, specialmente in un secondo set giocato ad alti livelli. Invece di “azzannare” la partita, da quel momento in poi gli oleari sono apparsi troppo in balia degli avversari, che pure hanno aumentato i giri del motore sia in attacco che in difesa, non riuscendo a dare continuità al proprio gioco. Monti ci ha provato con i cambi, Di Renzo in difesa per Bari e Mariano e Costanzi per Bertoli e Corvetta. Cambiando i fattori però il risultato non è cambiato, a due gare dal termine della Pool A lo spareggio per accedere ai playoff è praticamente una certezza, anche se prima sarà obbligatorio provare a vincere sia a Roma che nell’ultima in casa contro Grottazzolina.

Nella Monini torna in sestetto Van Berkel, in posto 4 ci sono Bertoli e Galliani. Sestetto tipo per Totire che preferisce Colli a Zonca in posto 4. I conciari fanno subito la voce grossa con l’opposto Wagner, la Monini risponde col pari ruolo Raic che trova l’ace del 3 pari e poi un bellissimo lungolinea per il sorpasso. L’azione pazzesca chiusa da Hage vale il doppio vantaggio per i Lupi (6-8), c’è però un altro ace della Monini a firma Bertoli che ristabilisce la parità (10-10). Quando gli arbitri fischiano due falli consecutivi ai Lupi la Monini sale 12-10 e Totire ferma il gioco, ma al rientro un altro ace di Bertoli scrive il 13-10. Santa Croce torna in vantaggio 17-18 grazie ad una battuta molto insidiosa di Benaglia che apre il campo ad Hage, il quale si ripete murando Raic per il 18-20. Lo show del martello brasiliano finisce con l’ace del 20-24, poi un fallo in palleggio di Corvetta decreta la fine del primo parziale.

Spoleto ruggisce in apertura di secondo set con un parziale di 6-1 firmato Raic-Van Berkel-Galliani, obbligato il time out di Totire. Per 3 volte Acquarone non si intende col suo centrale Benaglia, poi Van Berkel trova l’ace dell’11-2 mandando un po’ in tilt i Lupi che commettono anche un fallo di rotazione e si incaponiscono in attacchi dal centro che non hanno esito positivo. Massimo vantaggio Spoleto grazie all’ace di Bertoli (16-5), poi break dei Lupi con le battute di Wagner chiuso da un potentissimo attacco di Raic che ristabilisce 9 lunghezze di vantaggio. Il tentativo di rimonta dei Lupi viene fermato dal secondo fallo di rotazione visto dagli arbitri che lancia la volata Monini, chiusa dall’invasione ospite. Parità ristabilita.

Le battute di Wagner segnano l’inizio di terzo set, Monti deve fermare il gioco sul 2-5. L’attacco del neoentrato Mariano vale il 4-6, il pallonetto di Raic porta la Monini a meno uno ma a queste due ottime giocate seguono altrettanti errori gratuiti che proiettano a più 4 gli ospiti. La Monini rimane concentrata e incollata agli avversari, almeno prima di perdersi in un banale errore in ricostruzione che manda i Lupi sul 14-18. Ancora più banale l’errore sul servizio salto flot di Acquarone, palla battezzata fuori che invece finisce in campo. E’ la resa della Monini che da quel momento in poi esce dal set, l’1-2 lo firma un mani-out di Wagner.

Il quarto pariale è l’ultima spiaggia per gli oleari che però cominciano subendo due muri da Elia e Wagner (2-4). Monti inserisce Costanzi per Corvetta e il prodotto del vivaio Monini prova subito a rimettere in partita Raic. L’opposto croato si esibisce in tre attacchi di alta scuola ma subisce poi il muro di Zonca che scrive il 6-10 e induce Monti al time out.  A Santa Croce adesso riesce tutto con grande facilità, mentre nella metà campo olearia si fa una fatica immane a costruire qualsiasi azione. L’epilogo è l’attacco di Wagner che Raic non riesce a difendere.

IL TABELLINO-

MONINI SPOLETO - KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE 1-3 (21-25, 25-16, 19-25, 21-25)

MONINI SPOLETO: Corvetta 0, Bertoli 12, Zamagni 1, Raic 21, Galliani 8, Van Berkel 5, Mariano 1, Bari (L), Di Renzo (L), Costanzi 0, Cubito 0. N.E. Agostini, Katalan, Segoni. All. Monti.

KEMAS LAMIPEL SANTA CROCE: Acquarone 3, Colli 7, Benaglia 1, Pereira Da Silva 21, Magnani Hage 21, Elia 5, Andreini (L), Taliani (L), Ciulli 1, Tamburo 0, Miscione 1, Zonca 3. N.E. Crescini. All. Totire.

ARBITRI: Caretti, Scarfò.

NOTE - durata set: 32', 30', 30', 30'; tot: 122'

I RISULTATI-

Centrale del Latte McDonald's Brescia-Ceramica Scarabeo GCF Roma Si gioca domani;

Monini Spoleto-Kemas Lamipel Santa Croce 1-3 (21-25, 25-16, 19-25, 21-25);

Caloni Agnelli Bergamo-Emma Villas Siena 0-3 (22-25, 23-25, 26-28);

Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania-Videx Grottazzolina Si gioca domani

LA CLASSIFICA-

Ceramica Scarabeo GCF Roma 24, Kemas Lamipel Santa Croce 23, Caloni Agnelli Bergamo 22, Emma Villas Siena 20, Maury's Italiana Assicurazioni Tuscania 17, Centrale del Latte McDonald's Brescia 16, Monini Spoleto 10, Videx Grottazzolina 6.
Note: 1 Incontro in più: Kemas Lamipel Santa Croce, Caloni Agnelli Bergamo, Emma Villas Siena, Monini Spoleto;

 

Tags: A2 MaschileMoniniKemas LamipelCaloniEmma Villas

Tutte le notizie di A2 maschile

Approfondimenti

Commenti