Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Maschile, Alessandro Preti è un giocatore di Cantù
0

Volley: A2 Maschile, Alessandro Preti è un giocatore di Cantù

Per lo schiacciatore friulano che ha già giocato nella formazione lombarda nella stagione 2015-2016

martedì 12 giugno 2018

CANTU' (COMO)-La Pool Libertas Cantù ha annunciato il secondo colpo in entrata dopo il regista Albertini. Si tratta in realtà di un ritorno. Dopo due stagioni ad alto livello, di cui la seconda tra le fila della Revivre Milano in Superlega, torna a calcare il taraflex del Parini Alessandro Preti. Lo schiacciatore friulano, infatti, ha già indossato la divisa canturina nella stagione 2015-2016, ed è stata una delle sue migliori annate: ha chiuso la classifica top scorer all’ottavo posto, terzo schiacciatore dietro a Mattia Rosso e a un monumento del volley italiano come Alberto Cisolla.

LE PAROLE DI ALESSANDRO PRETI-

« Sono molto contento, Cantù è una società che mi aveva dato tanto, e a cui sono rimasto molto affezionato perché mi ero trovato bene. Quando è arrivato il periodo dell’anno in cui bisogna scegliere cosa fare, io volevo tornare in A2 per trovare quello spazio in campo che non ho avuto quest’anno. La scelta di Cantù è stata abbastanza naturale: è un club serio, ha sempre fatto degli anni buoni, anche la stagione in cui avevo giocato avevamo fatto bene. Sono stato deciso nel tornare quando c’è stata la possibilità ».

LE PAROLE DEL TECNICO LUCIANO COMINETTI-

« Come allenatore, per me è una soddisfazione avere in squadra Alessandro Preti. Ho iniziato a seguirlo due anni fa quando è arrivato a Cantù, e, vedendolo giocare, credo che si tratti di un giocatore di alto profilo per la categoria. Ha fatto vedere delle buone cose, e credo che quest’ultimo anno passato in Superlega ad allenarsi avrà aggiunto valore tecnico. La sua voglia di giocare mi fa ben sperare, e la nostra scelta è ricaduta su di lui anche perché qui ha lasciato un buon ricordo. L’ho visto da spettatore durante le partite e gli allenamenti, e si tratta di un ragazzo serio, che si è sempre impegnato durante la settimana, e durante i match ha fatto vedere quello che valeva. Nel corso di quell’annata molto è passato da lui per quanto riguarda il risultato ottenuto, e spero di raccogliere le stesse cose che sono state raccolte quell’anno ».

Commenti

Potrebbero interessarti