Cagliari da domani diventa capitale europea del beachvolley

Otto coppie italiane al via. Domenica le finalitwitta

lunedì 2 giugno 2014

CAGLIARI, 2 giugno - L’attesa è finita, nella mattinata di domani a Cagliari s’inizia il Campionato Europeo di Beach Volley che da martedì fino a domenica vedrà le migliori 64 coppie continentali (32 maschili e femminili) sfidarsi  sulla sabbia del Poetto di Quartu Sant’Elena.


VILLAGGIO DEL BEACH -
Per rendere possibile l’evento, nella splendida località un’area di oltre 5000 mq è stata trasformata in un enorme villaggio di beach volley, con tutte le infrastrutture necessarie per garantire giornate di divertimento e di spettacolo. Quattro i campi allestiti, tra cui il centrale dove si disputeranno semifinali e finali e che sulle proprie tribune potrà ospitare fino a 2000 spettatori.


POKER EUROPEO - Per l’Italia quello di Cagliari è il quarto Europeo organizzato, dopo quelli di Pescara (1996), Riccione (1997) e l’ultimo di Jesolo (2001). Nell’albo d’oro cinque volte le coppie italiane sono salite sul gradino più alto del podio, tutte femminili: Bruschini-Solazzi (1997, 1999 e 2000), Gattelli-Perrotta (2002), Menegatti-Cicolari (2011). Sul fronte maschile il miglior risultato è la medaglia di bronzo, ottenuta da: Ghiurghi-Lequaglie (1993), Antonini-Lequaglie (1995) e Ghiurghi-Grigolo (1996).


TANTA ITALIA -
Otto le coppie italiane al via, equamente divise tra il tabellone maschile dove sono presenti Lupo-Nicolai (Teste di serie n.3), i gemelli Ingrosso (n.18), Tomatis-Ranghieri (n.10), Cecchini-Martino (n.32, Wild Card), e quello femminile in cui figurano: Menegatti-Orsi Toth (n.7), Gioria-Giombini (n.21), Momoli-Bacchi (n.31, Wild Card) e Benazzi-Zuccarelli (n.32).


AMBIZIONI -
Alla vigilia della manifestazione queste le dichiarazioni del ct azzurro Paulao: «Stiamo aspettando da tanto  il Campionato Europeo, perché è uno dei nostri obiettivi principali di quest’anno sia a livello maschile che femminile. Nelle ultime settimane ci siamo preparati bene e per questo speriamo di far vedere una buona qualità di gioco che ci permetta di arrivare sino alla fine». «Ci sentiamo pronti per questo torneo. - le parole dell’azzurro Paolo Nicolai - Ce la metteremo tutta per  fare del nostro meglio, arriviamo da tre tornei  vinti e anche qui proveremo a fare lo stesso. Fin dal primo giorno dobbiamo scendere in campo con la giusta concentrazione, mantenendo un livello di gioco costante». Gli fa eco Daniele Lupo: «È importante pensare partita dopo partita, un obiettivo alla volta perché i pericoli sono sempre dietro l’angolo. Questo è un torneo dall’altissimo livello tecnico, ci sono tante coppie forti e quindi è inutile concentrarsi su una, bisogna stare attenti a tutti. Il nostro obiettivo potete immaginarlo, ma è meglio non dirlo…» Le speranze italiane passano anche dai gemelli  Paolo e Matteo Ingrosso, reduci dallo splendido exploit di Puerto Vallarta: «Abbiamo passato le ultime settimane interamente ad allenarci per arrivare nel migliore stato di forma. – spiega Paolo – Non ci siamo prefissati un obiettivo preciso, vogliamo solo giocare bene». «Sono d’accordo con Paolo - spiega Matteo - abbiamo buone sensazioni, anche se poi solo con le partite potremmo avere un riscontro reale. Giocare in Italia è sempre una grandissima emozione, spero venga tanto pubblico a incitarci, perché ci darebbe ancora più carica».


DONNE -
Passando alle azzurre, desiderosa di iniziare è Marta Menegatti: «Non vediamo l’ora di scendere in campo, sono mesi che ci stiamo preparando. Penso che il lavoro di avvicinamento sia andato bene e quindi possiamo ottenere un buon risultato. Le avversarie sono tante e forti, però non ci spaventa nessuna coppia».
Dello stesso parere Viktoria Orsi Toth: «Vogliamo dimostrare tutto il nostro valore, mettendo in campo il nostro miglior gioco. Sono convinta che se riusciremo in questo, potremmo toglierci delle belle soddisfazioni».
È pronta a scendere in campo anche Daniela Gioria: «Terminati gli allenamenti adesso vogliamo metterci alla prova in partita. Si inizia con le gare delle pool e poi la speranza è di andare avanti, qualificandosi per turni ad eliminazione diretta. Il livello del Campionato Europeo è ormai del tutto paragonabile a quello di un torneo del World Tour. Sarà un bello spettacolo». «Siamo carichissime - le parole di Laura Giombini - L’obiettivo è crescere giornata dopo giornata, migliorando sempre di più il nostro gioco con costanza e determinazione. Daremo tutto quello che abbiamo».


CAMPIONI -
Esaminando velocemente la lista d’entrata, nel tabellone maschile i nomi maggiormente di spicco sono quelli dei lettoni Samoilovs-Smedins (vincitori della classifica World Tour 2013), degli olandesi Brouwer-Meeuwsen (Campioni del Mondo) e degli spagnoli Herrera-Gavira (Campioni Europei).
Sul fronte femminile occhi puntati su tre coppie tedesche; Ludwig-Walkenhorst, Holtwick-Semmler e Borger-Buthe (vicecampioni mondiali). Alle quali si aggiungono le sempre temibili spagnole Liliana-Baquerizo e le olandesi Meppelink-Van Iersel.


CALENDARIO GENERALE
- 3 giugno:  Pool Maschili e Femminili; 4 giugno: Pool Maschili e Femminili; 5 giugno: Pool Maschili e Femminili e 1° Turno Eliminaz. Diretta Femminile; 6 giugno: 1° - 2°  Turno Eliminaz. Diretta Maschile e 2°-3° Turno Eliminaz. Diretta Femminile; 7 giugno: 3° Turno Eliminaz. Diretta Maschile e Semifinali (ore 11.30, ore 12.30) e Finali (ore 18, ore 19) Femmiinli; 8 giugno: Semifinali (ore 11, ore 12) e Finali (ore 16, ore 17) Maschili.


TELEVISIONE
- A trasmettere in TV il Campionato Europeo di Beach Volley sarà Fox Sports 2 HD, questo il palinsesto: 6 giugno - Diretta alle ore 18.00 e alle ore 19.00 del terzo turno femminile; 7 giugno - Diretta alle 11.30 e alle 12.30 delle due semifinali femminili seguite, poi, dalla finale per il terzo posto (diretta ore 18), e dalla finalissima (diretta ore 19); 8 giugno - Diretta alle ore 11.00 con la prima semifinale maschile e in differita alle 13.00 con la seconda. Differita della finale per il terzo posto e della finalissima, rispettivamente alle ore 18.00 e 19.00.

Tutte le notizie di Pallavolo

Approfondimenti

Commenti