Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Trento festeggia il suo bell'argento. Mosna: «Come un  oro»
© Fivb

Trento festeggia il suo bell'argento. Mosna: «Come un oro»

Il presidente dei vice campioni d'Europa celebra il risultato come una vittoria. «Abbiamo messo in grande difficoltà probabilmente la squadra più forte al mondo»twitta

lunedì 18 aprile 2016

 Volleyball.it

TRENTO, 18 aprile - «E’ mancato davvero pochissimo per raggiungere di nuovo un traguardo storico come la vittoria della Champions League ma credo sia comunque stato un grande onore essere arrivati a giocarsi la finale e aver messo in grande difficoltà probabilmente la squadra più forte al mondo in questo momento come il Kazan – ha spiegato il Presidente di Trentino Volley Diego Mosna stamattina in una intervsta -. Più che un oro perso lo vedo quindi come un argento conquistato: dopo aver vinto i primi due set in maniera esemplare ci sono mancate un po’ le energie fisiche e mentali anche perché siamo arrivati a questo appuntamento al termine di un periodo decisamente impegnativo. Per superare la delusione per la sconfitta dobbiamo quindi guardare subito al futuro ed analizzare quello che siamo riusciti a fare sin qui durante questa stagione, che io considero comunque di successo perché siamo stati l’unica squadra italiana ad arrivare in finale nelle ultime tre edizioni del torneo. Sono quindi convinto che tale risultato sia una tappa del percorso di crescita di questo gruppo straordinario che ringrazio personalmente per quanto fatto». 


ANNATA DA SOGNO - 
«Avendo alle spalle tanti anni di gestione di questa Società posso solo dire che un’annata così capita poche volte – ha proseguito il massimo dirigente del Club Campione d’Italia - : siamo riusciti a centrare tutte le finali delle competizioni sin qui giocate, manca solo quella dei Play Off ma sappiamo perfettamente che giovedì a Modena ci servirà un’impresa vicina all’impossibile. Penso che i giocatori comunque sapranno reagire bene e saranno ancora più convinti della loro forza; l’unica cosa che mi preoccupa è la stanchezza, spero che ci sia ancora benzina a sufficienza nel loro motore. La prossima stagione? Punteremo ancora su una rosa giovane ma ulteriormente rinforzata facendo tesoro dell’esperienza raccolta in questi mesi di tante partite».

Tags: Diego MosnaTrentino DiatecChampions League

Tutte le notizie di Coppe

Approfondimenti

Commenti