Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Champions League, Perugia in Bielorussia per la sfida con lo Shakhtior

Volley: Champions League, Perugia in Bielorussia per la sfida con lo Shakhtior

I Black Devils giocano mercoledì alle 17.00 in Bielorussia il match d'andata del doppio confronto che vale la fase a gironi. Domenica al PalaEvangelisti alle ore 18.00 il  ritornotwitta

lunedì 6 novembre 2017

PERUGIA-La Sir Colussi Sicoma Perugia in marcia verso la Bielorussia per il match di andata dell'ultimo preliminare di Champions League. Gli uomini di Bernardi in campo mercoledì 8 novembre alle ore 17.00 italiane per sfidare lo Shakhtior Soligorsk che restituirà la visita domenica alle ore 18.00 al PalaEvangelisti.

Per la formazione umbra dunque nemmeno il tempo di godersi la vittoria di ieri sera in Superlega a Frosinone contro Sora ed i tre punti conquistati che sono valsi il provvisorio primo posto in solitario in classifica che arriva un altro match di fondamentale importanza per il proseguo della stagione.

« È una partita molto importante per noi-dice il centrale serbo Marko Podrascanin- Anche se lo Shakhtior Soligorsk non è una squadra del livello nostro, non dobbiamo abbassare la guardia, anzi restare concentrati per vincere ed ipotecare la qualificazione alla fase a gironi ».

« La fase a gironi è l’obiettivo minimo-conferma il libero Massimo Colaci-Giocheremo con un avversario che non avrà nulla da perdere e che giocherà quindi col braccio sciolto e la testa libera. Li conosciamo poco, ma ci faremo trovare pronti ».

Bastano le parole di due colonne del gruppo come il Potke e Piranha per far capire che Perugia, vice campione in carica della competizione, non vuole abbassare la guardia ed è determinata a far valere la propria forza e la propria qualità anche in terra bielorussa, sfruttando il trend positivo della Superlega dove i ragazzi di Bernardi, dopo sei giornate, veleggiano in cima alla classifica a punteggio pieno e solo l’unica formazione ancora imbattuta.

« Ieri a Frosinone non è stata la nostra miglior partita - prosegue Colaci - ma siamo stati bravi a portarla a casa da tre punti che è la cosa più importante. Abbiamo reagito nei momenti di difficoltà e per noi è fondamentale restare attaccati al match perché poi abbiamo tante armi per girarla a nostro favore. Dobbiamo a possiamo giocare meglio, ma intanto prendiamoci un’altra importante vittoria ».

« Dovevamo dettare noi il ritmo di gioco - spiega invece Simone Anzani - invece abbiamo rallentato un po, Sora è stata brava, ha preso fiducia e ci ha messo in difficoltà. Ma alla fine un plauso a tutta la squadra che ha conquistato tre importantissimi punti ».

Spazio ora alla settimana europea, prologo al big match di mercoledì 15 novembre (recupero della settima di Superlega) contro la Diatec Trentino alle ore 20.30 al PalaEvangelisti.

« Step by step, un passo alla volta”-è però il monito di Podrascanin-Adesso pensiamo a qualificarci in Champions, poi ci focalizzeremo su Trento ».

Tags: Sir SafetyChampions LeagueShakhtiorColaciPodrascaninAnzani

Tutte le notizie di Coppe

Approfondimenti

Commenti