Pallavolo

Volley: Cev Cup, il Montpellier impegna Verona ma alla fine deve arrendersi
© Cev

Volley: Cev Cup, il Montpellier impegna Verona ma alla fine deve arrendersi

La formazione francese gioca una buona partita, al cospetto di Birarelli e soci, strappa un set, ma la squadra di Grbic la spunta 3-1 (26-24, 27-25, 22-25, 25-22) e si avvicina alla semifinale
twitta

mercoledì 14 febbraio 2018

VERONA - La Calzedonia Verona supera brillantemente la prova gara di andata dei quarti di finale di Coppa Cev: la vittoria per 3-1, infatti, diventa molto importante in chiave qualificazione alle semifinali, per cui in Francia, ai gialloblù, sarà sufficiente vincere due set per passare il turno.

LA CRONACA DEL MATCH-

Coach Grbic schiera Spirito in palleggio e Stern suo opposto, Jaeschke e Manavinhezad in banda, Birarelli e Pajenk al centro, Pesaresi libero.

Montpellier inizia la gara tirando forte in battuta, che la ricezione di Verona patisce: al primo time out tecnico i francesi guidano per 8-5. Un ace di Delgado permette a Montpellier di allungare (8-12), ma Jaeschke in attacco e Pajenk a muro sono le armi per l’equilibrio (12-12). I francesi prendono nuovamente vantaggio sfruttando la battuta, un quasi ace di Spirito, concretizzato da una pipe di Manavinhezad, è il punto del pareggio (19-19). Il finale è giocato sul filo del rasoio: Birarelli guadagna il set point, annullato dall’opposto transalpino Patry (24-24), poi un po’ di confusione nella metà campo francese e un tocco morbido di Jaeschke mettono il parziale nella mani di Verona (26-24).

Equilibrio in apertura di secondo set, ma qualche imprecisione di Calzedonia manda gli avversari avanti (6-9). Ci pensa Manavinhezad, che con due servizi letali abbatte la ricezione francese (9-9). È poi compito del muro: Birarelli e Jaeschke fermano gli avversari ed è il primo vantaggio gialloblù (11-9). I francesi battagliano e pareggiano sul 17-17 con un ace di Cedic, poi guadagnano il vantaggio (18-20). Un’invasione di Patry riporta la parità (20-20), un errore in attacco di Jaeschke segna il 22-20 per gli avversari, ma porta la firma dell’americano il 23-23, con un ace su Sens. Servono i vantaggi: due errori consecutivi di Cedic mandano Verona sul 2-0 (27-25).

Birarelli inaugura il terzo parziale con un ace, Stern firma il vantaggio gialloblù con un muro su (4-1). Montpellier risponde presente (9-9) e Grbic prova la carta Maar al posto di Manavinhezad. Con un mani out di Jaeschke Calzedonia ritrova il vantaggio (14-12), ma un muro francese su Jaeschke riporta l’equilibrio (19-19). Patry gioca con intelligenza sul muro di Verona: Montpellier passa al comando (20-22) e infine riapre i giochi (22-25).

Montpellier inizia con maggiore vigore il quarto parziale e fermando Birarelli a muro guadagna il 3-1. Verona risponde con un tocco di seconda intenzione di Spirito e un Jaeschke che spazzola con ingegno la palla sul muro avversario (7-4). Maar e Jaeschke strapazzano la difesa avversaria (14-9) e con la battuta insidiosa di Birarelli Calzedonia trova il +6 (19-13). Qualche errore di troppo nella metà campo veronese costringe Grbic a chiamare il time out (21-18): Montpellier si avvicina pericolosamente (23-22), ma risolvono la situazione Birarelli e Jaeschke con due attacchi senza sbavature (25-22).

IL TABELLINO-

CALZEDONIA VERONA - MONTPELLIER VOLLEY UC 3-1 (26-24, 27-25, 22-25, 25-22)

CALZEDONIA VERONA: Manavinezhad 5, Jaeschke 18, Spirito 2, Pajenk 12, Stern 16, Birarelli 8, Pesaresi (L), Frigo (L), Marretta 0, Maar 7. N.E. Paolucci, Tzourits, Grozdanov. All. Grbic.

MONTPELLIER Volley UC: Saitta 2, Delgado escribano 13, Cedic 4, Patry 27, Panou 1, Aganits 3, Duee (L), Duee (L), Sens 0, Kaba 1, Bassereau 4, Bassereau 4, Sens 0. N.E. Lecat, Caporiondo. All. Lecat.

ARBITRI: Skudnik, Ozmen.

NOTE - durata set: 29', 30', 30', 28'; tot: 117'.

Tags: Cev CupCalzedoniaMontpellierGrbicJaeschkeStern

Tutte le notizie di Coppe

Approfondimenti

Commenti