Pallavolo

Volley: Champions League, lo Zaksa sorprende ancora Trento al tie break
© Cev

Volley: Champions League, lo Zaksa sorprende ancora Trento al tie break

Come all'andata la formazione polacca anche al Pala Trento supera Lanza e compagni al termine di cinque tiratissimi set. Finisce 2-3 (25-23; 22-25; 25-27; 25-21; 15-17). Lanza e soci sono comunque ai Play Off
twitta

mercoledì 14 febbraio 2018

TRENTO- La Trentino Diatec, nonostante l’amarezza per la seconda sconfitta al tie break contro i polacchi dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle, può festeggiare con una giornata di anticipo la qualificazione alla fase ai Play Off della Champions League, garantita dalla certezza, nei peggiori dei casi, di essere comunque già matematicamente fra le migliori terze della Main Phase, piazzamento che assicura il passaggio al tabellone finale del torneo. La squadra di Lorenzetti anche stasera ha giocato una partita molto intensa contro i Campioni di Polonia, giocando alla pari, ma alla fine hanno dovuto arrendersi, uscendo comunque dal campo fra gli applausi del pubblico amico.

LA CRONACA DEL MATCH-

La lettura degli starting six regala sorprese in entrambe le metà campo; i Campioni di Polonia dello Zaksa Kedzierzyn-Kozle devono fare a meno dello schiacciatore Deroo (nemmeno a referto per un problema alla caviglia accusato sabato durante l’ultima partita di PlusLiga) e schiera quindi al suo posto Szymura in diagonale a Buszek; gli altri cinque titolari sono il palleggiatore Toniutti, l’opposto Torres, il libero Zatorski e i centrali Wisniewski e Bienek. La Trentino Diatec lamenta l’indisponibilità di Hoag (risentimento alla spalla proprio stamattina) e ripropone Vettori in diagonale a Giannelli, Lanza e Kovacevic in posto 4, Eder e Zingel al centro, De Pandis e Chiappa ad alternarsi nel ruolo di libero. L’inizio di partita è equilibrato; gli ospiti partono meglio (2-4), ma Trento col servizio ricuce subito lo strappo e poi si affida a Lanza per ottenere il primo vantaggio significativo (8-6). Dopo il time out tecnico il margine cresce ancora (10-7) grazie ad un ace di Kovacevic, ma Torres quasi da solo riporta sotto i suoi (12-11) prima che Bienek muri Vettori e firmi la nuova parità a quota dodici. La contesa quindi torna ad essere giocata sul punto a punto (15-15, 17-17); il muro di Lanza su Torres lancia lo sprint decisivo (20-19), Kovacevic allarga la forbice (22-20) e poi difende il solco (24-22), prima che Eder sigli il 25-23 in primo tempo.
Nel secondo parziale lo Zaksa prova immediatamente a reagire e trova quasi subito la fuga grazie all’acuto del proprio opposto portoricano (1-5, 3-7); la Trentino Diatec, in cui Lorenzetti avvicenda Kozamernik (già un ace nel precedente parziale) a Zingel, non si scompone e piano piano, anche grazie a Vettori, torna in partita (6-9, 9-12). Il margine di tre punti viene ricucito in seguito da Lanza sul 14-15 con un grande contrattacco e da un ace di Eder che vale il 16-16; due muri consecutivi di Kozamernik offrono lo spunto che i gialloblù andavano inseguendo dall’inizio del periodo (19-18) e costringono Gardini a rifugiarsi in un time out. Il rush finale è deciso dai servizi di Bienek, che sul 21-21 riesce a creare un nuovo gap in favore dei polacchi (21-24), che poi chiudono la frazione già sul 22-25.
Si riparte dalla situazione di 1-1 nel computo dei set e la Trentino Diatec dimostra di essere pienamente in partita anche dal punto di vista mentale, visto che scatta già sul 4-2 e poi 8-5 mettendo in mostra un gioco molto ben distribuito su tutto il fronte della rete. Lo Zaksa prova a rifarsi sotto lavorando benissimo fra muro e difesa (12-10); Lanza però è in serata ed in attacco costruisce nuovamente il +3 (15-12) e poi lo difende (19-16) con la collaborazione di un Vettori molto presente anche a muro. Nel momento più difficile del suo parziale, il Kedzierzyn-Kozle torna però a giocare in maniera efficace a muro ed in contrattacco, raggiungendo la parità a quota 22. I polacchi hanno più energia nel finale di set e ai vantaggi mettono a frutto la terza occasione per chiudere sul 25-27 con un ace di Buszek.
Con le spalle al muro i padroni di casa tornano ad esprimersi su alti livelli nel quarto set, proponendo un tentativo di fuga già sul 4-1 (subito contratto dai polacchi) e poi nuovamente sul 9-6 e 14-10; a dettare il ritmo è Lanza, ben spalleggiato dall’intero fronte della battuta gialloblù. Gardini decide di avvicendare alcuni effettivi forse in vista del tie break, anche perché il vantaggio di Trento continua a crescere (18-11) e a nulla vale l’estremo tentativo degli ospiti di invertire la tendenza recuperando sino al meno tre (22-19), perché poi gli errori al servizio degli ospiti agevolano Lanza e compagni nella corsa al tie break (25-22).
Il quinto set è quindi la conclusione più giusta della partita e vive sul filo dell’equilibrio sino al 9-9, con continui strappi al punteggio, poi Trento abbassa la saracinesca a muro con Giannelli e Kozamernik (12-9). Non è comunque lo spunto decisivo, perché i polacchi annulla tre match ball (da 14-11 a 14-14) e alla seconda occasione approfittano di un errore di Lanza per chiudere la contesa (15-17).

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Trentino Diatec)- « E’ stata la partita che ci aspettavamo, molto combattuta come era già accaduto nella sfida d’andata; ci siamo giocati ogni parziale sino all’ultimo lottando contro una squadra che non molla mai . Lo Zaksa non è primo in classifica in Polonia per caso e stasera lo ha dimostrato. Non siamo riusciti a gestire un promettente vantaggio sia nel secondo sia nel terzo set con difficoltà in attacco e siamo stati puniti; c’è evidentemente qualcosa da migliorare ma non è tutto da buttare ».

IL TABELLINO-

TRENTINO DIATEC - ZAKSA KEDZIERZYN-KOZLE 2-3 (25-23, 22-25, 25-27, 25-21, 15-17)

TRENTINO DIATEC: Giannelli 4, Kovacevic 16, Carbonera 11, Vettori 20, Lanza 21, Zingel 1, De pandis (L), Chiappa (L), Kozamernik 10, Teppan 0. N.E. Hoag, Cavuto, Partenio. All. Lorenzetti.

ZAKSA KEDZIERZYN-KOZLE: Toniutti 1, Szymura 7, Wisniewski 12, Torres 19, Buszek 17, Bieniek 12, Banach (L), Zatorski (L), Jungiewicz 2, Semeniuk 7, Falaschi 0. N.E. Rejno, Zaplacki. All. Gardini.

ARBITRI: Mokry, Yovchev.

NOTE - durata set: 30', 31', 32', 28', 20'; tot: 141'

Tags: Champions LeagueDiatecZaksaLanzaLorenzettiBuszek

Tutte le notizie di Coppe

Approfondimenti

Commenti