Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Champions League, Trento supera il Noliko ed è seconda nella Pool E

Volley: Champions League, Trento supera il Noliko ed è seconda nella Pool E

La formazione di Lorenzetti con la vittoria per 3-1 (25-16, 29-27, 24-26, 26-24) sui belgi passa il turno come miglior seconda classificata dei cinque gironi e può sperare in un abbinamento morbido
twitta

giovedì 1 marzo 2018

TRENTO-La Trentino Diatec chiude la fase a Pool di Champions League centrando l’obiettivo della vigilia, vincere contro il Noliko Maaseik per arpionare il secondo posto del raggruppamento ed entrare nei PlayOff 12 con una posizione di maggior vantaggio. La vittoria da tre punti permette alla formazione gialloblù di essere in assoluto la seconda migliore classificata dei cinque gironi e potrebbe quindi consentire di trovare un abbinamento sulla carta più morbido. Il successo della squadra di Lorenzetti contro i belgi, a parte il primo set interamente dominato da Gianelli e compagni, è stato meno agevole del previsto perché il Noliko ha deciso di vendere cara la pelle e di lottare su ogni pallone per non farsi superare dai trentini. Dal secondo set in poi si è giocato sul filo dell’equilibrio con i tre parziali finali conclusi tutti ai vantaggi. La voglia di vincere e le mani calde di Kovacevic e Vettori hanno deciso la sfida.

LA CRONACA DEL MATCH-

Le squadre si presentano in formazione tipo all’ultimo appuntamento della Pool E; la Trentino Diatec che scende in campo dal primo scambio prevede Giannelli in regia in diagonale a Vettori, Lanza e Kovacevic in posto 4, Eder e Kozamernik al centro, De Pandis libero. Il Noliko Maaseik risponde con Blankenau al palleggio, Cox opposto, Bruno e Maan schiacciatori, Mijatovic e Tammemaa centrali, Dronkers libero. L’inizio dei padroni di casa è sotto i migliori auspici: Giannelli (attacco e muro su Bruno) e Kozamernik (block su Maan) indirizzano subito il set sui binari desiderati (5-2, 7-3). Il Noliko non si scompone e subito dopo il primo time out tecnico piazza un contro break di 0-3, riportandosi subito a stretto contatto (8-7); la Trentino Diatec reagisce allora con Lanza e Kovacevic che, in attacco, a muro e col servizio (ace di Pippo), offrono un nuovo spunto importante (16-11). Stavolta i gialloblù gestiscono con grande attenzione la situazione e anzi coi block di Giannelli (due quasi consecutivi) nel finale incrementano ancora il vantaggio (20-11), conquistando in fretta i punti che portano all’1-0 interno (25-16).
I belgi provano a replicare in avvio di seconda frazione, scattando subito con Cox (2-5) e poi successivamente con Maan (7-11), dopo che Kozamernik a muro aveva riportato sotto i suoi (6-7). Il time out discrezionale di Lorenzetti è quanto mai opportuno, perché alla ripresa poi i gialloblù ricuciono in fretta lo strappo con Lanza e Vettori (13-13). L’equilibrio fatica a rompersi (16-16, 18-18, 20-20, 23-23), con le due formazioni che si alternano al comando; allo sprint Trento annulla una palla set con Eder (24-24), se ne procura una con Kozamernik, ma sfrutta solo la quarta sul 29-27 grazie ad un muro a uno di Vettori su Maan.
Sotto 2-0, il tecnico del Maaseik prova a mischiare le carte in tavola, inserendo Gevert, Riychlicki e Sighinolfi, rispettivamente per Cox, Mijatovice Bruno, ma la mossa non sortisce gli effetti desiderati perché la Trentino Diatec prende subito in mano le redini del punteggio (5-2, 8-4). Gli ospiti provano a replicare (10-8), ma sono iniziative isolate, tant’è vero che con Eder al servizio i gialloblù tornano padroni assoluti della scena (14-10) e non concedono quasi più nulla agli avversari fino al secondo time out tecnico (16-13). Subito dopo, un calo di concentrazione nella metà campo dei padroni di casa costa carissimo; il Noliko pareggia a quota 18 con muro ed attacco. Lorenzetti inserisce allora Hoag per Lanza, ma la lotta resta serratissima (21-21, 23-23). Ai vantaggi in questo caso sono gli ospiti ad imporsi (24-26), sfruttando col muro di Tammemaa su Hoag la seconda palla set.
Il braccio di ferro a suon di cambiopalla continua anche nella quarta frazione, che la Trentino Diatec inizia bene (4-1), prima di farsi recuperare subito dal Noliko ed ingaggiare una lotta punto a punto (7-8, 12-12). Uno spunto di Maan costringe Lorenzetti a rifugiarsi in un time out sul 12-14, ma alla ripresa arriva l’ace di Tammemaa ad allargare la forbice (13-16). Kovacevic prova ricucire lo strappo (16-17), ma servono i punti di Lanza per impattare a quota 19. Lo scatto al photofinish (21-21, 23-23) stavolta premia la Trentino Diatec sul 26-24 (contrattacco di Kovacevic).

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Trentino Diatec)-  «Sono contento perché volevamo vincere questa partita contro un avversario che poteva metterci in difficoltà perché necessitava assolutamente del successo. Pur non dovendo vincere per forza, abbiamo dimostrato di volere a tutti i costi l’affermazione. E’ un successo che abbiamo raccolto anche grazie allo staff medico ed in particolar modo grazie al fisioterapista Alessandro Russo, che è riuscito a recuperare Giannelli che alla vigilia aveva accusato problema alla schiena. Adesso la nostra testa va subito a Monza, un match in cui possiamo raccogliere il quarto posto finale in regular season, suggellando una rimonta in campionato partita da lontano ».

IL TABELLINO-

TRENTINO DIATEC - NOLIKO MAASEIK 3-1 (25-16, 29-27, 24-26, 26-24)

TRENTINO DIATEC: Giannelli 10, Kovacevic 21, Kozamernik 12, Vettori 17, Lanza 13, Carbonera 6, De pandis (L), Chiappa (L), Hoag 0, Zingel 0. N.E. Cavuto, Teppan, Pizzini, Partenio. All. Lorenzetti.

NOLIKO MAASEIK: Cox 8, Blankenau 3, Bruno 1, Mijatovic 4, Maan 11, Tammemaa 9, Dumont (L), Dronkers (L), Gevert 7, Van heyste 0, Sighinolfi 4, Rychlicki 10. N.E. Ahyi. All. Banks.

ARBITRI: Rajkovic, Simic.

NOTE - durata set: 25', 38', 33', 34'; tot: 13

Tags: Champions LeagueTrentino DiatecNolikoLorenzettiKovacevicVettoriGiannelli

Tutte le notizie di Coppe

Approfondimenti

Commenti