Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: la Coppa Italia resta a Perugia, battuta la Lube in rimonta
© Legavolley
0

Volley: la Coppa Italia resta a Perugia, battuta la Lube in rimonta

Successo al tie break per la formazione di Bernardi che bissa il successo di un anno fa superando, al termine di una splendida finale, 3-2 (21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13) un' avversaria che merita l'onore delle armi

domenica 10 febbraio 2019

BOLOGNA- La Coppa Italia, davanti ai 9000 dell'Unipol Arena, la alza ancora Perugia, come l'anno scorso, la alza con merito, al termine di un match bellissimo contro una splendida Cucine Lube Civitanova che non riesce a spezzare la maledizione delle finali, la settima consecutiva persa, non è riuscita a capitalizzare i due set di vantaggio subendo l'imperiosa rimonta della formazione di Bernardi che, dopo essere stata leggermente al di sotto delle sue possibilità fino allo 0-2, ha poi tirato fuori tutta la classe dei suoi magnifici campioni, Trascinati da Leal e De Cecco gli uomini di Bernardi hanno scalato la montagna e centrato l'obiettivo lasciando la bocca amarissima a De Giorgi e ai suoi ragazzi che hanno dovuto arrendersi nonostante il 60% globale di positività in attacco, contro il 52% perugino, e la maggiore efficacia nei muri vincenti (11 a 9). Alla fine i 12 ace di Perugia pesano come un macingno, almeno quanto i 26 punti del top scorer e Del Monte® MVP Leon, vincitore al fotofinish della sfida a distanza con un generosissimo Sokolov (25 punti). La Lube comunque deve ripartire da questa prestazione che è certamente foriera di grandi risultati per il proseguo della stagione.

Perugia in campo inizialmente con De Cecco in palleggio, Atanasijevic opposto, Lanza e Leon di banda, Ricci e Podrascanin centrali, Colaci libero.

Risponde Civitanova con Bruno in regia, Sokolov opposto, Juantorena e Leal di banda, Diamantini e Simon al centro, Balaso libero.

Il primo break della partita è di Perugia che dopo un ace di De Cecco fissa il punteggio sull’ 8-5 ma un muro di Juantorena su Atanasijevic riavvicina la Lube che pareggia i conti (8-8) con un altro block stavolta di Bruno. Ancora un ace per gli uomini di Bernardi firmato da Lanza riallarga la forbice del punteggio ma Juantorena ripaga con la stessa moneta. Stavolta è la squadra di De Giorgi a tentare la fuga (10-13). La partita resta viva su delicati equilibri. Due errori di Leon in attacco portano i cucinieri avanti di quattro 16-20. In questa fase della partita Perugia è meno precisa del solito, Civitanova sfrutta l’occasione con grande cinismo e concretezza. Sokolov firma il punto che vale il primo set 21-25.

Bernardi striglia i suoi che rientrano in campo un'altra testa. Leal la sbatte fuori, Lanza mura Sokolov, Podrascanin bissa e subito 6-2 per i Block Devils. Ma la Lube è li, due bombe di Juantorena, dopo scambi spettacolari, ristabiliscono la parità, poi Sokolov firma il sorpasso (8-9). Si va avanti con il cambio palla fino a quando una precisa parallela di Sokolov ed un muro di Simon non portano Civitanova avanti di tre (13-16).  Leon  suona la carica dalla parte del campo di Perugia. E’ il cubano a firmare la nuova parità (17-17) con due super contrattacchi. Ma Civitanova non molla di un centimetro, sbaglia pochissimo. Arrivano l’ace di Leal, l’ennesima bomba di Sokolov ed è 0-2 per la squadra di De Giorgi che chiude ancora 21-25.

La Sir Safety rientra in campo con rabbia. Due ace portano gli umbri avanti 4-1. Ricci firma il 6-3. Lanza con un murone e De Cecco con due ace fantastici portano il vantaggio a 11-5. La parte centrale del set è un monologo di Atansijevic e soci che ritrovano d’incanto tutti gli equilibri mancati nei set precedenti. La regia di De Cecco diventa geniale e poco leggibile dagli avversari. De Giorgi cerca di cambiare qualcosa, Cantagalli gettato nell’agone fa il suo, la Lube si riporta a due punti grazie ad un ace di Bruno (20-18), e fa tremare Perugia che non riesce a gestire il vantaggio. Non le bastano due set point chiudere. Leal firma il 24-24. Aggiusta tutto Leon con una bomba al servizio 26-24. Il match è riaperto.

La Lube non vuole rinunciare al sogno, riparte forte nel quarto set, ritrovando i fondamentali di difesa e contrattacco con Bruno a dispensare perle ai compagni. Una palla sparata fuori da Atanasijevic regala ai marchigiani il primo break importante (3-7). L’altalena dei cambi palla è interrotta da un muro di Podrascanin, da un contrattacco di Leon e da un errore di Leal che rimettono il parziale in parità (15-15). Un ace di Sokolov riporta Civitanova avanti di due. Al servizio la Lube funziona, altra botta vincente di Leal. Ma Perugia non molla, tree primi tempi consecutivi di Ricci riportano avanti i Campioni d’Italia. Due ace di Leon segnano la svolta (22-19).  Il finale è elettrizzante con Civitanova che torna sotto ma una bomba di Atanasijevic spegne le velleità di rimonta di Colaci e soci. 25-23. Si va al quinto.

Elettrizzante tie break con le squadre che spingono al massimo per centrare l’obiettivo massimo. La Lube resetta rapidamente la delusione del set perso. Assoluta parità fino al 6-6 e spettacolo puro per il pubblico dell’Unipol Arena. Un murone di Ricci spezza l’inerzia del match. Ricuce una bomba di Sokolov. Perugia prova a scappare ma Diamantini la riacciuffa con una palla angolatissima (12-12). Le mani di Lanza a muro regalano due match point alla Sir. Il primo lo annulla Sokolov, il secondo lo trasforma Leon con una bomba delle sue.

I PROTAGONISTI-

Wilfredo Leon Venero (Sir Safety Conad Perugia)- « Non sono stato solo io a mettere in campo dei punti pesanti ma tutta la squadra, noi dobbiamo e possiamo esprimere un volley corale. Oggi si è visto che vinciamo unendo tutti le nostre forze: questa è la Perugia che mi piace vedere ».

Marko Podrascanin (Sir Safety Conad Perugia)- « Anche oggi, nel momento di difficoltà, abbiamo dimostrato che la squadra è forte e solo giocando così si vincono le partite. Ci abbiamo creduto sempre, anche quando eravamo sotto 2-0, e alla fine abbiamo portato a casa i trofeo per la nostra società e per i nostri splendidi tifosi ».

Tsvetan Sokolov (Cucine Lube Civitanova)- « Dobbiamo essere più lucidi nei momenti importanti. Questa è la differenza. Faccio i complimenti a Perugia. Quando gli obiettivi sfuggono così non posso essere contento nemmeno se giochiamo bene. Abbiamo perso siglando più punti dei rivali e attaccando meglio, brucia di più ».

Enrico Diamantini (Cucine Lube Civitanova)- « Abbiamo giocato una buona gara, sia noi che la Sir. La differenza è stata minima. Dopo due set perfetti abbiamo accusato un calo e ci hanno messo sotto con il servizio. Abbiamo ricucito gli strappi, ma loro hanno vinto i set di misura. Sono rammaricato, le squadre si sono equivalse ».

IL TABELLINO-

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 3-2 (21-25, 21-25, 26-24, 25-23, 15-13)

SIR SAFETY CONAD PERUGIA: De Cecco 6, Lanza 12, Podrascanin 8, Atanasijevic 18, Leon Venero 26, Ricci 11, Piccinelli (L), Della Lunga 0, Colaci (L), Seif 0, Hoag 0, Galassi 0. N.E. Hoogendoorn. All. Bernardi.

CUCINE LUBE CIVITANOVA: Mossa De Rezende 2, Juantorena 17, Simon 8, Sokolov 25, Leal 13, Diamantini 8, Marchisio (L), Balaso (L), D’Hulst 0, Cantagalli 1, Kovar 0. N.E. Stankovic, Massari, Cester. All. De Giorgi.

ARBITRI: Rapisarda, Puecher.

NOTE – durata set: 27′, 28′, 37′, 32′, 19′; tot: 143′

MVP: Leon (Sir Safety Perugia)

ALBO D’ORO COPPA ITALIA SUPERLEGA-

1978/79 Panini Modena
1979/80 Panini Modena
1980/81 Edilcuoghi Sassuolo
1981/82 Santal Parma
1982/83 Santal Parma
1983/84 Bartolini Bologna
1984/85 Panini Modena
1985/86 Panini Modena
1986/87 Santal Parma
1987/88 Panini Modena
1988/89 Panini Modena
1989/90 Maxicono Parma
1990/91 Il Messaggero Ravenna
1991/92 Maxicono Parma
1992/93 Sisley Treviso
1993/94 Daytona Modena
1994/95 Daytona Las Modena
1995/96 Alpitour Traco Cuneo
1996/97 Las Daytona Modena
1997/98 Casa Modena Unibon
1998/99 Tnt Alpitour Cuneo
1999/00 Sisley Treviso
2000/01 Lube Banca Marche Macerata
2001/02 Noicom Brebanca Cuneo
2002/03 Lube Banca Marche Macerata
2003/04 Sisley Treviso
2004/05 Sisley Treviso
2005/06 Bre Banca Lannutti Cuneo
2006/07 Sisley Treviso
2007/08 Lube Banca Marche Macerata
2008/09 Lube Banca Marche Macerata
2009/10 Itas Diatec Trentino
2010/11 Bre Banca Lannutti Cuneo
2011/12 Itas Diatec Trentino
2012/13 Itas Diatec Trentino
2013/14 Copra Elior Piacenza
2014/15 Parmareggio Modena
2015/16 DHL Modena
2016/17 Cucine Lube Civitanova
2017/18 Sir Safety Conad Perugia
2018/19 Sir Safety Conad Perugia

coppa italia Bologna Cucine Lube Sir Safety Sokolov De Giorgi Leon Bernardi

Commenti

La Prima Pagina