Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Imoco Conegliano supera Firenze e torna in vetta
© Rubin/LVF

Imoco Conegliano supera Firenze e torna in vetta

L'Imoco Volley supera 3-1 Il Bisonte Firenze e conquista la vetta della classifica. Bricio protagonista, Maliov titolaretwitta

domenica 22 gennaio 2017

CONEGLIANO, 21 gennaio - L'Imoco Volley Conegliano supera per 3-1 Il Bisonte Firenze nell'anticipo della 13^ giornata della Samsung Gear Volley Cup di Serie A1 Femminile e, in attesa dei match della domenica, conquista la vetta della classifica. Il successo delle pantere di Davide Mazzanti non è stato per nulla facile, sia per l'indisponibilità di alcune giocatrici (su tutte Kasia Skorupa ed Elisa Cella), sia soprattutto per il vigore con cui le ospiti hanno interpretato la partita: decisivo l'esito del terzo set, che Firenze comanda a lungo (anche 6-12) e che le gialloblù vincono in volata con lo zampino di Bricio e De Kruijf. La messicana è eletta MVP del match con 24 punti, la centrale olandese - assieme a Jenny Barazza - cambia volto alla partita. Tra le fiorentine, 21 punti a testa per Sorokaite e Enright. 

SESTETTI IN CAMPO - Costretto a mescolare le carte Davide Mazzanti, limitato nelle scelte dall'indisponibilità di Cella e dalle non perfette condizioni di Skorupa e De Kruijf. Il neo acquisto Fawcett è opposta con Malinov al palleggio, Bricio e Ortolani in banda, Folie e Danesi al centro, De Gennaro libero. Marco Bracci risponde con il sestetto abituale, che prevede Bechis in regia e Sorokaite opposta, Enright e Bayramova sono le schiacciatrici-ricevitrici, Melandri e Calloni al centro, Parrocchiale libero. 

LA GARA - Sbaglia Enright per il primo allungo delle pantere, 5-2. Ortolani appoggia e la seconda linea fiorentina non è pronta a dovere, sul 6-2 coach Bracci chiama già time out. Scalda il braccio Samantha Bricio, Folie mura Bayramova e le pantere salgono 11-5. Fawcett impallina Melandri, che respinge con il corpo e quasi trova l'incrocio delle righe del campo avversario. Il turno di servizio di Bricio allarga ulteriormente la forbice: ace e contrattacco di Ortolani per il 15-8. La messicana non difende a dovere la palla lunga di Sorokaite, regalando il 15-10. Comincia a funzionare il cambio palla ospite, primo tempo di Calloni e 17-12. Ace di Bechis, pur a +4 (18-14) Mazzanti ferma il gioco. Si rientra e Il Bisonte confeziona una difesa spettacolare sulla fast di Danesi, quindi Sorokaite stampa Bricio. Il pallonetto di Fawcett e il block-in di Bricio (che restituisce il 'favore' all'italo-lituana) scavano nuovamente il solco. Enright va out, il Video Check non accorre in aiuto: 22-16. Intelligente il tocco di Fawcett, quindi Ortolani inchioda il 24-18. È ancora la numero 1 a indovinare una splendida diagonale per il 25-19. 

REAZIONE BISONTE - Il Bisonte prova a stare attaccata nel punteggio, Bayramova sigla il 3-3. Immediatamente, però, arriva il tris gialloblù, chiuso da Ortolani (6-3). Sorokaite reagisce, ace su Bricio e pipe che sfiora il muro avversario per il 7-6. Poi sbaglia, Malinov di seconda intenzione no e 10-7. Più reattive le fiorentine, così quando Fawcett va lunga il punteggio è di nuovo in equilibrio: 10-9. La temperatura si alza, Enright frena Fawcett al termine di un lungo scambio ed è 12 pari. Firenze è definitivamente in partita, la portoricana ha la palla del +2 ma incontra il muro di Danesi: 15-15. Si gioca punto a punto, Folie colpisce prima in fast e poi con un primo tempo rocambolesco realizza il sorpasso 19-18. De Gennaro è imprecisa nel palleggio per Fawcett, 20-20. Brussa, appena entrata per Enright, a segno con il contrattacco: 20-21 e time out Mazzanti. Primo tempo di Calloni, parallela di Enright e 21-23. Di nuovo Enright con il mani out, 22-24. La stessa schiacciatrice centroamericana fallisce il servizio, ma Bayramova concretizza il secondo set point: 23-25 e 1-1. 

IMOCO DECOLLA - Il Video Check conferma la chiamata del primo arbitro, è dentro il muro su Fawcett che vale il vantaggio de Il Bisonte in avvio di terzo set (2-3). Due punti in fila di Enright spingono le ospiti al 3-5. Non funziona l'intesa tra Malinov e Danesi, Bayramova punisce in parallela: 4-7 e Mazzanti opta per il tempo discrezionale. Enright prima al servizio e poi in pipe trafigge la seconda linea gialloblù, è 5-9. Il duello è tutto centroamericano, Bricio in pipe risolleva il PalaVerde. Accelera Il Bisonte, Bayramova forza e colpisce la difesa di casa. Sul 6-11, Mazzanti ha già finito i time out a propria disposizione. Fawcett e il muro di Malinov avvicinano l'Imoco al -3 (9-12) e questa volta a fermare il gioco è Bracci. Le due squadre salgono di colpi, prima Bayramova e poi Bricio schiantano a terra due bolidi. Di nuovo Fawcett, 12-14. Bracci chiede il Video Check per un tocco a muro trevigiano, ma senza fortuna. Calloni fallisce la fast, Ortolani è pronta sull'alzata da seconda linea: Conegliano a -1 (16-17). Malinov si appoggia a De Kruijf, subentrata a Danesi, e l'olandese non sbaglia. Di Bricio la parità a quota 19 che fa esplodere il palazzetto. Sorokaite non ci sta e finalizza con potenza e precisione il 20-21. Invasione del muro fiorentino, quindi De Kruijf stampa Calloni per il sorpasso gialloblù 23-22. Doppia prodezza difensiva delle padrone di casa, ma Enright al terzo tentativo pareggia. Vola Bricio e inchioda la pipe, Calloni in fast annulla il set point. Ortolani imprecisa in ricezione, Melandri punisce e 24-25. Palla a De Kruijf, di nuovo parità. Ancora l'olandese, servita benissimo dall'alzata dietro di Malinov, fa 26-25. Fine set con il brivido: il contrattacco di Bricio è nei pressi della riga, il Video Check sentenzia 'IN' e l'Imoco sale 2-1. 

BRICIO PROTAGONISTA - Nonostante il parziale perso dopo aver condotto a lungo, Il Bisonte riparte in quarta e con il primo tempo di Melandri sale 1-3. Subito, però, l'Imoco pareggia, aiutata dalle immagini del Video Check che per due volte cambia a suo favore la decisione arbitrale. Tris ospite scolpito da Sorokaite, poi Ortolani sbaglia per il 4-7. Barazza, confermata in campo per Folie, avvicina le pantere. Così Fawcett, che passa tra le mani del muro per il 7-8. La quinta decisione (su cinque) ribaltata dal Video Check conduce le squadre in parità (9-9). Il mani out di Fawcett significa sorpasso delle pantere, 12-11. Prodigioso recupero fiorentino, da cui prende spunto Bayramova per ribaltare 12-13. Si procede a braccetto, al tocco di seconda di Bechis replica Ortolani (14-14). Lunga attesa per stabilire di chi è il punto sul 17-17: il primo tempo di Melandri non è toccato dal muro e l'Imoco passa a condurre. Barazza marmorea a muro su Enright, +2: 19-17. Bricio esplode il destro e il muro non contiene, Malinov respinge Enright e un boato accompagna le pantere sul 21-17. È un brutto colpo per Il Bisonte, Sorokaite spinge out (22-17). L'italo-lituana, però, si rifà subito con pallonetto e botta del 22-19. Un'altra murata di Barazza e l'Imoco s'invola verso i tre punti: 24-19. Non c'è due senza tre: sempre Barazza, stavolta su Sorokaite, e 25-19. 

TABELLINO - IMOCO VOLLEY CONEGLIANO - IL BISONTE FIRENZE 3-1 (25-19, 23-25, 27-25, 25-19). IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Ortolani 12, Bricio 24, Malinov 5, Folie 7, Fiori, De Gennaro (L), Danesi 2, Fawcett 18, De Kruijf 8, Barazza 5. Non entrate Skorupa, Costagrande. All. Mazzanti.  IL BISONTE FIRENZE: Sorokaite 21, Brussa 1, Bechis 3, Bayramova 14, Enright 21, Bonciani, Melandri 5, Parrocchiale (L), Pietrelli, Calloni 8. Non entrate Norgini, Repice. All. Bracci.  ARBITRI: Zingaro, Giardini.  NOTE - Spettatori 3390, durata set: 25', 26', 34', 31'; tot: 116'.

LA CLASSIFICA - Imoco Volley Conegliano* 31, Pomì Casalmaggiore 30, Igor Gorgonzola Novara 26, Foppapedretti Bergamo 24, Unet Yamamay Busto Arsizio 22, Savino Del Bene Scandicci 20, Sudtirol Bolzano 15, Liu Jo Nordmeccanica Modena 14, Saugella Team Monza 12, Il Bisonte Firenze* 12, Metalleghe Montichiari 7, Club Italia 6.  * una partita in più 

Tags: A1 femminileImoco ConeglianoBisonte Firenze

Tutte le notizie di Femminile

Approfondimenti

Commenti