Pallavolo

Volley: A2 Femminile, Soverato difende il primato contro Ravenna

Volley: A2 Femminile, Soverato difende il primato contro Ravenna

La 12a giornata parte domani con due anticipi: Club Italia-Cuneo alle 17.00 e Trento-Perugia alle 20.30. Le partite della domenica vedono le due piemontesi, Chieri e Mondovì, seconde ad un punto, impegnate rispettivamente in casa contro Caserta e a Montecchio
twitta

venerdì 1 dicembre 2017

ROMA- Non manca certo il pathos nella Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile campionato nel quale, alla vigilia della 12a giornata, continua l'esaltante incertezza in testa alla classifica. Soverato guida solitaria ma con un solo punto di vantaggio sulle più immediate inseguitrici LPM Bam Mondovì e Fenera Chieri. A due lunghezze la terza formazione piemontese la San Bernardo Cuneo, a tre la Delta Informatica Trentino. E forse questo turno di campionato potrebbe rimescolare ancora le carte.

Le calabresi di Leonardo Barbieri ospiteranno la Conad Olimpia Teodora Ravenna, squadra temibile che proprio contro le prime della classe si sta esprimendo ad alti livelli. 

« È una partita importante che arriva al termine di una settimana intesa – chiarisce la centrale Serena Bertone -; loro come noi sono reduci da una trasferta impegnativa e certamente verranno a Soverato per muovere la classifica. Noi abbiamo raggiunto il primo posto ma non dobbiamo guardare la classifica e pensare a giocare partita dopo partita, perché possiamo e dobbiamo migliorare ancora. Ravenna è una squadra difficile da affrontare che in trasferta ha raccolto buoni risultati ma in casa dobbiamo essere brave a non concedere nulla e cercare di imporre il nostro gioco dalle prime battute di gara ».

Le romagnole, la cui ottima posizione in classifica è figlia di una serie di prestazioni convincenti, vogliono sorprendere anche le cavallucce marine. Alla luce dei buoni risultati ottenuti con le prime della classe, il coach della Conad Simone Angelini non esclude nessun risultato:

« A Mondovì abbiamo fatto un buon punto e abbiamo un buon morale. Essendo oramai abbonati a incontrare in trasferta le prime in classifica, ora andiamo a Soverato. Finora quando siamo andati in casa delle prime le abbiamo sempre fatte dannare, portando la partita al tie break a Cuneo e a Mondovì. Penso che quest’anno in A2 ci siano 3/4 squadre molto organizzate. Soverato sta tra queste. Sicuramente se si trova in cima alla classifica non è un caso, anche se è ancora presto per dire quale sia la vera potenza del campionato. Noi giochiamo molto bene con certe squadre, mentre ne patiamo altre, lo stesso vale per gli avversari. Quello di quest’anno è un campionato stranissimo e non ci si può basare sui risultati di una squadra con un’altra perché, a seconda del momento in cui ci si incontra, si può essere più o meno in forma, oppure avere alle spalle turni infrasettimanali logoranti ».

Le immediate inseguitrici sono pronte a sfruttare un eventuale passo falso di Soverato per operare il sorpasso. Il Fenera Chieri, seconda a un punto dalla vetta, ospiterà la Golden Tulip Volalto Caserta. Match che può essere considerata una classica dell’A2, i quattro precedenti sono di due vittorie per parte, sempre con prevalenza del fattore campo. Le due compagini si presentano alla sfida con stati d’animo contrapposti, ma ugualmente determinate a fare risultato. Le ragazze di Luca Secchi intendono allungare la striscia positiva, la VolAlto cerca nuove conferme dopo i timidi, ma concreti miglioramenti visti contro Cuneo.

« Affrontiamo una squadra che punta al salto di categoria – afferma Arcangelo Madonna, neo coach delle campane – non sarà affatto semplice. In questi giorni si è lavorato sia sull’aspetto mentale che tecnico. Ovvio che si parte sfavoriti, in questa fase il calendario non ci è amico, abbiamo, però, ben poco da perdere e giocheremo con la tranquillità giusta per disputare una partita importante. Noi abbiamo studiato soluzioni difensive per migliorare la nostra ricezione e conto di vedere nuovi miglioramenti in fase offensiva. Stiamo lavorando molto duro in palestra e, al di là di questa sfida continuo a rimanere molto fiducioso circa il prosieguo della stagione ».

Appaiata al secondo posto c’è la LPM Bam Mondovì di Davide Delmati, che vive un periodo di forma straordinario e che è attesa da una trasferta insidiosa sul campo della Sorelle Ramonda Ipag Montecchio, che proprio tra le mura casalinghe ha ottenuto un filotto di vittorie. 

« Abbiamo avuto la fortuna di giocare due delle ultime tre partite in casa, ma domenica andiamo in un palazzetto che non conosciamo: sicuramente ci sono delle condizioni che rendono impegnativo questo match – evidenzia Ilaria Demichelis, palleggiatrice di Mondovì -. Le nostre avversarie sono una squadra con un gruppo compatto e consolidato. È una partita da affrontare come abbiamo fatto con Battistelli e Ravenna. Sappiamo che non c’è nessuna formazione materasso, oltretutto veniamo da due gare fisicamente molto impegnative. Quindi dobbiamo essere brave a non abbassare la guardia e non sottovalutare l’avversario ».

Le vicentine continuano ad alternare ottimi risultati in casa a prove opache in trasferta:

« Mercoledì Collegno ha meritato la vittoria, è stata molto efficace in attacco e precisa in difesa, forse però il risultato finale è un po’ penalizzante, ma sappiamo che la pallavolo è così – afferma coach Bertolini -. Siamo riusciti a rimanere in partita in tutti i set, accorciando bene ma purtroppo in trasferta stiamo pagando la nostra inesperienza in categoria, basti pensare che mercoledì avevamo quasi tutte debuttanti, e nei momenti cruciali ci manca ancora qualcosa, dobbiamo essere più lucidi e spregiudicati. Per la partita di domenica dovremo guardare più in casa nostra che alle nostre avversarie, di cui conosciamo bene la forza soprattutto delle attaccanti Bici e Rivero. Per noi sarà complicato perché in questo periodo siamo colpiti da infortuni vari e piccoli acciacchi oltre ad un leggero e normale calo di forma, tanto che anche nei giorni scorsi ci siamo allenati con pochi elementi ».

In quarta posizione, ma a soli due punti dalla vetta, c’è la Ubi Banca S.Bernardo Cuneo, protagonista di uno dei due anticipi del sabato, alle 17.00 in casa del Club Italia Crai. Sarà un’affascinante sfida tra i due migliori attacchi della Serie A2: le due formazioni, infatti, condividono il primato della speciale classifica con una percentuale di efficacia offensiva del 41,2%.

« Abbiamo tutte grandi potenzialità in attacco – conferma Elena Pietrini, schiacciatrice azzurra – nonostante l’infortunio di Terry (Enweonwu, n.d.r.). Anzi, la sua assenza ci spingerà a mettere in campo una grinta ancora maggiore, perché giocheremo non solo per noi stesse ma anche per lei. Sarà una partita difficile, ma noi ci siamo allenate alla grande e arriveremo alla gara più riposate di loro; speriamo di sfruttare questo vantaggio ».

« Dovremo affrontare il Club Italia – dichiara Enrica Borgna, schiacciatrice dell’UBI Banca S.Bernardo Cuneo – con molta attenzione, non dobbiamo in alcun modo sottovalutare l’impegno e tanto meno ‘porgere il fianco’. Le ragazze rappresentano un progetto importante per il movimento pallavolistico nazionale, sono giovani ed agguerrite, attaccano sempre ‘a tutto braccio’. Dovremo imporre il nostro gioco sin dalle prime battute, forti dell’iniezione di fiducia che abbiamo incassato dalla trasferta di Caserta. Dobbiamo rivolgere lo sguardo a noi stesse, concentrarci sulle nostre potenzialità: questa è la giusta strada, dobbiamo continuare così ».

Un punto più sotto, sempre nel gruppone di testa, c’è la Delta Informatica Trentino, anch’essa impegnata in anticipo sabato sera al Sanbàpolis contro la Bartoccini Gioiellerie Perugia. Le gialloblù tornano ad abbracciare il campo amico dopo il tour de force che ha caratterizzato l’ultima settimana con le trasferte vittoriose a Montichiari e Orvieto. I nove set ravvicinati disputati hanno lasciato in eredità numerosi piccoli problemi fisici, un leit-motiv che sta caratterizzando questa fase intensa della stagione:

« Sapevamo che sarebbe stata una settimana particolare – spiega Nicola Negro, tecnico della Delta Informatica Trentino – con tre partite e pochissimo tempo per allenarsi e per recuperare le energie fisiche e mentali. Alcune ragazze avrebbero avuto bisogno di potersi fermare per smaltire i rispettivi problemi fisici, invece non è stato possibile farlo. Ora chiuderemo questo trittico di gare ravvicinate e dalla prossima settimana potremo tornare a lavorare con maggiore tranquillità. Perugia è una squadra ricca di giocatrici di grandissima esperienza, penso alle centrali Zuleta e Repice e alle laterali Lotti e Pascucci: il fatto che abbiano conquistato otto punti su otto in trasferta è un segnale che non dovremo sottovalutare, è una squadra di buonissimo valore che non merita la posizione di classifica che occupa attualmente ».

Si affida al PalaPapini la Zambelli Orvieto per conquistare i punti che possano risollevarla da una posizione di classifica pericolosa. Le gialloverdi di Matteo Solforati ospiteranno il Barricalla Collegno con la volontà di far vedere la stessa pallavolo mostrata mercoledì nel primo set contro Trento. La formazione rupestre è uscita dal campo ancora una volta con la percezione di saper esprimere un buon gioco ma anche con la consapevolezza di dover mostrare più cinismo e lucidità, presupposti essenziali per affrontare le torinesi. Che al contrario hanno ottenuto un convincente 3-0 su Montecchio e si sono issate all’ottavo posto. A parlare alla vigilia è la centrale di Orvieto Giulia Mio Bertolo:

« Collegno è una squadra che affronta la categoria per il primo anno, proprio come noi, e nonostante non abbia chissà quali grandi nomi sta facendo abbastanza bene sorprendendo tutti. Personalmente conosco l’opposta Agostinetto, la libero Lanzini e la banda Poser. Negli allenamenti ci stiamo concentrando un po’ di più sulla difesa e sulla battuta. Sino al giro di boa non ci saranno più partite facili o proibitive, dobbiamo affrontarle tutte con la medesima cattiveria e voglia di riscatto perché ora abbiamo solo bisogno di fare punti e di risollevarci da una posizione di classifica scomoda che non rispecchia le nostre potenzialità ». 

« Nonostante i tre punti conquistati mercoledì sera, dobbiamo immediatamente concentrarci in vista del match con Orvieto e riuscire a sfruttare il poco tempo a disposizione per preparare bene la partita – parla MichelaBrussino, centrale classe 1998 al suo secondo anno al Cus Torino -. L’obiettivo è riuscire a ragionare partita per partita senza farsi influenzare dalla classifica ».

Due tie-break nelle ultime due giornate, tre punti incamerati e un po’ di stanchezza nelle gambe della Savallese Millenium Brescia, ma sono punti che valgono più di quanto dicano i freddi numeri. Infatti sono stati guadagnati con determinazione e grinta, contro due formazioni di più alto lignaggio e che le precedono in classifica. Brescia esce da un mese di novembre in cui è sempre andata a punti, ovvero ha mosso la classifica in ogni singola gara, con una sola sconfitta in cinque set e quattro vittorie, un buon segnale di crescita. Ora le lombarde affronteranno la Sigel Marsaladi Francesco Campisi, che nell’ultima settimana è passata dalla gioia del successo su Caserta che le ha permesso di abbandonare l’ultima posizione della classifica ai rimpianti per il ko interno con Baronissi, altro scontro diretto.

Chiude il programma della 12^ giornata il delicato confronto tra P2P Givova Baronissi e Golem Olbia. Come detto, le campane di Ivan Castillo sono riuscite a infilare un 3-1 importantissimo in Sicilia, che ha permesso loro di scalare qualche posizione in classifica e distanziare la coda. Superata dalle irnine anche le sarde di Pasqualino Giangrossi, che peraltro mercoledì sera hanno ritrovato il gioco, spremendo fino ai vantaggi del quarto set (e mancando diverse palle per il tie-break) la capolista Soverato.

« Lavorando bene dal punto di vista tattico e andando a pescare la giusta energia possiamo avere una chance anche di fronte a grandi squadre e la partita di mercoledì lo ha dimostrato – rileva Giangrossi -. Ora proveremo a ripeterci a Baronissi, anche se sappiamo che non sarà semplice. Il rischio di pagare dazio dopo lo sforzo prodotto contro Soverato è reale, gli effettivi che possono lavorare in palestra sono pochi. Muresan, tanto per fare un esempio, non è ancora al meglio e giovedì abbiamo dovuto giocoforza concedere una giornata di riposo. Credo e spero, però, che l’ultima prestazione abbia dato energia mentale alla squadra, anziché toglierne. Vincere un set e giocare alla pari per tutta la gara contro la capolista del campionato non può che rappresentare un’iniezione di fiducia. Baronissi è una squadra coriacea e combattiva, non sempre continua dal punto di vista dei risultati, ma capace di prestazioni di grande livello come quella che l’hanno portata a battere Ravenna ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 12a GIORNATA-

Sabato 2 dicembre, ore 17.00

Club Italia Crai – Ubi Banca S.Bernardo Cuneo (Stancati-Cavalieri)

Sabato 2 dicembre, ore 20.30

Delta Informatica Trentino – Bartoccini Gioiellerie Perugia  (Cavicchi-Rossi)

Domenica 3 dicembre, ore 17.00

Volley Soverato – Conad Olimpia Teodora Ravenna (Vecchione-Autuori)

Savallese Millenium Brescia – Sigel Marsala  (Palumbo-De Sensi)

Fenera Chieri – Golden Tulip Volalto Caserta (De Simeis-Di Bari)

Zambelli Orvieto – Barricalla Collegno (Rossetti-Di Blasi)

Sorelle Ramonda Ipag Montecchio – LPM Bam Mondovì (Toni-Merli)

P2P Givova Baronissi – Golem Olbia (Nicolazzo-Morgillo)

Riposa: Battistelli S.G. Marignano

LA CLASSIFICA

Volley Soverato* 25; Fenera Chieri 24; LPM Bam Mondovì 24; Ubi Banca San Bernardo Cuneo* 23; Delta Informatica Trentino 22; Battistelli S.G. Marignano 21; Conad Olimpia Teodora Ravenna* 18; Barricalla Collegno* 17; Savallese Millenium Brescia* 15; Sorelle Ramonda Ipag Montecchio* 14; Club Italia Crai* 13; P2P Givova Baronissi 11; Zambelli Orvieto* 10; Bartoccini Gioiellerie Perugia* 8; Golem Olbia 8; Sigel Marsala* 7; Golden Tulip Volalto Caserta* 4.
*una partita in meno

Tags: A2 femminileSoveratoConad LPMSorelle RamondaFeneraVolalto

Tutte le notizie di Femminile

Approfondimenti

Commenti