Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Femminile, a Marsala il tie break sorride al Club Italia
© Federvolley

Volley: A2 Femminile, a Marsala il tie break sorride al Club Italia

La Sigel va in vantaggio due volte ma poi le azzurrine di Bellano prendono il sopravvento e finiscono per imporsi 3-2 (25-22; 20-25; 25-21; 12-25; 12-15)
twitta

martedì 16 gennaio 2018

MARSALA (TRAPANI)- Ancora un successo per il Club Italia Femminile che sul campo di un’agguerrita e combattiva Sigel Marsala si impone ancora una volta al tie break. La formazione allenata da Bellano è al quarto successo consecutivo centrato al termine di un match che ha vissuto sulle montagne russe, con le due squadre a rincorrersi vicendevolmente nel punteggio.

La squadra della Federazione Italiana Pallavolo ha pagato i tanti errori le troppe  in ricezione nel primo e nel terzo set, ma domina il quarto (12-25) e decide il quinto in volata sul 12-12 grazie a due muri-punto di Pietrini.
Prova di maturità per tutte le azzurre, che mantengono i nervi saldi anche su un campo difficile e davanti a un pubblico caldissimo: su tutte emergono Elena Pietrini (23 punti con il 45% in attacco e 3 ace) e Chiara De Bortoli, ma bene anche tutte le altre a cominciare da Linda Mangani, che entra in corsa al posto di Omoruyi e chiude con 12 punti personali. Battuta (7 ace) e muro (9 punti) le armi vincenti del Club Italia, mentre a Marsala non basta la generosa prestazione di Evangelia Merteki, top scorer delle sue con 19 punti.

LA CRONACA DEL MATCH-

Confermata la Sigel Marsala, che lascia in panchina la nuova arrivata Perry e presenta le tre attaccanti Ventura, Merteki e Rossini.

Nel Club Italia per la seconda c’è un solo cambio nel sestetto iniziale: Omoruyi tra le titolari in diagonale con Pietrini.


Trascinata da un pubblico agguerrito e rumoroso, la squadra di casa parte bene con Merteki e Agostinetto (3-1) e sfrutta due errori azzurri per portarsi sul 7-4. Le azzurre recuperano dal 9-5 sul turno di battuta di Lubian (un ace) e tornano in parità, ma Facchinetti e Furlan costruiscono il nuovo break del 13-10 che spinge Bellano a fermare il gioco. Marsala riesce a gestire il vantaggio (16-13) e allunga fino al 18-14 grazie a un’invasione avversaria; sul 20-15 entra Mangani per Omoruyi, ma sono due muri di Nwakalor a riportare in scia il Club Italia (20-18). Facchinetti però indovina un turno di servizio micidiale per il 23-18 e Ventura si procura 4 set point: le azzurre ne annullano due, poi Fahr manda out la battuta del 25-22.
Si riparte per il secondo set con Mangani tra le titolari: le azzurre scattano meglio dai blocchi (1-3) e Lubian allunga fino al 3-6, ma la Sigel ribalta il risultato con Merteki e Rossini per l’8-7. Il controbreak è firmato Mangani (8-10) e sul servizio di Nwakalor le ospiti scappano avanti 11-15; malgrado i tentativi di Rossini, il Club Italia gestisce bene il vantaggio e trova con Mangani anche il muro del 14-19. Finale tutto azzurro con Pietrini che mette a segno il muro del 16-22 e propizia anche il 17-24; tre errori cancellano altrettanti set point, ma ci pensa Nwakalor a chiudere per il 20-25.
La squadra di casa reagisce in avvio di terzo set con Merteki, che firma l’ace del 4-2, e il muro vincente di Facchinetti (7-4) costringe Bellano al time out. Sul 9-5 entra Turco in regia, il Club Italia accorcia le distanze con Nwakalor (10-8) ma non riesce a completare la rimonta, anzi subisce il 14-10 ad opera della solita Merteki. Il coach azzurro ferma di nuovo il gioco sul 17-12, ma la Sigel resta saldamente in vantaggio (19-14) e allunga ulteriormente con Ventura per il 23-16; al Club Italia non basta uno strepitoso turno di battuta di Pietrini, che mette a segno tre ace per il 23-21, perché è Rossini a riportare avanti le siciliane.
Rientra Morello tra le azzurre per il quarto set: il Club Italia parte bene con l’1-3 di Nwakalor e capitan Lubian firma attacco e muro del 3-6. Campisi ferma il gioco, ma Mangani allunga fino al 4-9, e una serie di scambi combattutissimi portano al 6-13 siglato da Fahr a muro. Pietrini si scatena per l’8-16, aiutata da due perfette alzate di De Bortoli; Marsala inserisce Gabbiadini e Perry, ma il Club Italia resta saldamente avanti con Mangani (11-20) e chiude senza problemi sul turno di battuta di Morello: è Fahr a mettere giù il punto del 12-25.
Il tie break inizia con Perry confermata nelle file della Sigel. È sempre Merteki a portare le padrone di casa sul 2-0 e poi sul 3-1; Rossini allunga per il 6-3 e Bellano deve fermare il gioco, ma al rientro in campo la battuta di Lubian regala il sorpasso sul 6-7. Al cambio di campo le azzurre sono avanti, e l’altalena nel punteggio continua; Nwakalor e Pietrini provano a firmare la fuga del 10-12, ma Agostinetto pareggia subito. Sul 12-13 la battuta di Cortella e il muro di Pietrini regalano due match point alle azzurre, che mettono fine al match con un altro muro vincente della numero 7. 

I PROTAGONISTI-

Sarah Fahr (Club Italia CRAI)- « È stata un’altra partita con tanti alti e bassi: nel primo set abbiamo fatto esattamente il contrario di quello che avremmo voluto, ma per fortuna siamo riuscite a gestire la situazione, e anche la reazione dopo il terzo set è stata importante. Non è facile giocare davanti a un pubblico così caldo, siamo state brave a non farci innervosire e non lasciarci prendere dalla tensione: anche questo serve a crescere ». 

IL TABELLINO-

SIGEL MARSALA – CLUB ITALIA CRAI 2-3 (25-22 20-25 25-21 12-25 12-15)

SIGEL MARSALA: Rossini 13, Facchinetti 8, Agostinetto 4, Merteki 19, Furlan 3, Ventura Ferreira 10, Marinelli (L), Perry 2, Murri, Gabbiadini, Mucciola. Non entrate: Cazzetta (L). All. Campisi.

CLUB ITALIA CRAI: Morello 2, Omoruyi, Fahr 11, Nwakalor 18, Pietrini 23, Lubian 10, De Bortoli (L), Mangani 12, Cortella, Turco. Non entrate: Fucka, Tonello (L), Bulovic, Malual. All. Bellano.

ARBITRI: Jacobacci, Traversa.

NOTE – Durata set: 25′, 26′, 26′, 22′ , 15′ ; Tot: 11

Tags: A2 femminileSigelClub ItaliaCampisiMertekiBellanoNwakalorPietrini

Tutte le notizie di Femminile

Approfondimenti

Commenti