Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Femminile, per Olbia passo decisivo verso la salvezza

Volley: A2 Femminile, per Olbia passo decisivo verso la salvezza

Nell'anticipo della 27a giornata Melli e compagne superano Ravenna 3-1 (25-19 21-25 25-17 25-20) e si portano a +11 il vantaggio sulla penultima
twitta

giovedì 1 marzo 2018

OLBIA- Tre punti d'oro quelli conquistati dalla Golem Olbia nell'anticipo della 27a giornata della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A2 Femminile. Melli e compagne hanno battuto 3-1 la Conad Olimpia Teodora Ravenna e ormai vedono la salvezza ad un passo. Il vantaggio di  +11 sulla penultima in classifica è un margine che può essere considerato rassicurante per il finale di campionato.

Brutta battuta d'arresto invece per la squadra di Angelini che vede a rischio la qualificazione nei Play Off Promozione.

La formazione gallurese, pur priva dell’infortunata Barazza, sfodera una prestazione autoritaria, aggiudicandosi con merito 3 punti che consentono di scavalcare in classifica Montecchio.

Ravenna parte contratta e commette tanti errori, soprattutto in ricezione. L’Hermaea è brava ad approfittarne e si porta rapidamente sul +7 (3-10) costringendo il tecnico ospite Angelini a chiamare timeout. Al rientro in campo le romagnole provano a ricucire affidandosi al nuovo innesto Washington (12-16), ma la Golem non perde le sue certezze e allunga nuovamente (13-20). Sul 19-24 le olbiesi non riescono a sfruttare due palle set con Melli, arginata dal muro ravennate. Giangrossi allora interviene riportando serenità tra le sue ragazze, che chiudono i conti con l’attacco vincente di Soos.

Nella seconda frazione la squadra di Angelini prova a rifarsi e conduce per larghi tratti in avvio. La Golem rimonta e aggancia le rivali prima a quota 15 e poi a 17. Alla lunga, però, la Conad riesce a prevalere mettendo in difficoltà la ricezione di Melli e sfruttando i tanti errori in battuta (ben 7) delle galluresi. Il perfetto muro di Kajalina sull’attacco di Uchiseto fa dunque calare il sipario sul secondo set, vinto da Ravenna per 21-25.

Dopo una fase iniziale contrassegnata dall’equilibrio, la Golem innesta le marce alte nel terzo game, portandosi prima sul +5 (ace di Spinello) e poi doppiano le romagnole (14-7). Soos diventa inarrestabile, Angelini prova a limitarla chiamando il timeout, ma l’Hermaea non esita, e dopo aver spento ogni velleità di rimonta della Conad (muro di Bartolini per il 21-13), torna avanti nel conto set grazie a un nuovo pallone messo a terra dal suo opposto ungherese.

Un copione simile si ripete nel quarto e decisivo set: dopo una fase punto a punto, le olbiesi scappano via (14-8) resistendo ai tentativi di rimonta guidati da Bacchi e Kajalina. Su una invasione comminata a Washington, l’Hermaea ottiene il punto decisivo per la conquista di una vittoria che le consente di avvicinare sensibilmente l’obiettivo della salvezza.

I PROTAGONISTI-

Pasqualino Giangrossi (Allenatore Golem Olbia)- « Non siamo ancora salvi ma di certo oggi abbiamo compiuto un passo importante verso il nostro traguardo. Ci siamo espressi su buoni livelli per tutti e 4 i set, e non era semplice visti i pochi allenamenti di cui abbiamo potuto usufruire per preparare questa partita. Faccio i complimenti a Soos, che oggi è stata eccezionale, e a tutta la squadra, brava a mettere in pratica il piano partita studiato alla vigilia ».

Simone Angelini (Allenatore Conad Ravenna)- « Questa sera abbiamo perso tanti scambi con le altre che giocavano palle appoggiate, pallonetti o pallette. La nostra attenzione non è stata sicuramente adeguata a questo tipo di gioco. Dobbiamo metterci nell’ottica di pensare che se non si va per terra con regolarità e si lasciano troppi palloni facili alle avversarie non si può arrivare a giocare a buon livello e raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Stasera abbiamo perso facendo molte sciocchezze e questo fa ancora più male. Adesso la situazione si complica anche perché nelle prossime partite giocheremo con squadre molto forti e di prima fascia. Un dato confortante viene dal buon esordio della Washington a livello di numeri anche se avrei sacrificato volentieri qualcuno di questi numeri per portare a casa dei punti per la classifica ».

IL TABELLINO-

GOLEM OLBIA – CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA 3-1 (25-19 21-25 25-17 25-20)

GOLEM OLBIA: Bartolini 9, Spinello 2, Melli 14, Cecconello 8, Soos 18, Uchiseto 11, Barbagallo (L), Caboni 1, Iannone, Murru. Non entrate: Simoncini. All. Giangrossi.

CONAD OLIMPIA TEODORA RAVENNA: Bacchi 8, Menghi 5, Kajalina 16, D’Odorico 7, Washington 17, Scacchetti 1, Paris (L), Aluigi 2, Torcolacci 1, Panetoni, Vallicelli. Non entrate: Ceroni. All. Angelini.

ARBITRI: Carcione, Moratti.

NOTE – Durata set: 23′, 23′, 22′, 23′ ; Tot: 91′.

Tags: A2 femminileGolemConadGiangrossiMelliSoos. Washingtonangelini

Tutte le notizie di Femminile

Approfondimenti

Commenti