Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A2 Femminile, Semifinali Play Off: Chieri corsara, Battistelli travolge Orvieto

Volley: A2 Femminile, Semifinali Play Off: Chieri corsara, Battistelli travolge Orvieto

In Gara 1 la squadra di Secchi sbanca Cuneo nel derby 2-3 (17-25 25-22 25-17 20-25 9-15), quella di Saja, davanti al proprio pubblico, si impone 3-0 (25-19 25-22 25-18)
twitta

mercoledì 25 aprile 2018

ROMA- In Gara 1 delle Semifinali Play Off di A2 Femminile da registrare il colpo in trasferta del Fenera Chieri che si impone al tie break in trasferta nel derby contro l’ Ubi Banca San Bernardo Cuneo. Successo interno invece per la Battistelli S.G.Marignano che travolge la Zambelli Orvieto per 3-0.

LE DUE SFIDE-

UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO – FENERA CHIERI-

Il Fenera Chieri ’76 espugna il PalaUbiBanca aggiudicandosi al tie-break gara1 della serie di semifinale dei play-off con l’Ubi Banca San Bernardo Cuneo. Le biancoblù di Secchi scrivono una delle più belle pagine di questa stagione e probabilmente della loro storia, una pagina che resterà, comunque andrà da qui in avanti. Una vittoria tanto voluta quanto meritata, costruita punto su punto, sempre con lo spirito giusto, anche nei momenti di difficoltà che inevitabilmente ci sono stati e sono stati superati.
Primo set stellare da parte del Fenera vinto 17-25. Secondo set deciso nel finale e perso sul filo di lana (25-22). Cuneo nettamente superiore nella terza frazione (25-17). Nel quarto e nel quinto set il grande cuore chierese fanno la differenza e permettono a Chieri di far festa.

Le due squadre torneranno in campo domenica 29 aprile (ore 17) al PalaFenera per Gara 2. Il Fenera Chieri ’76 tenterà di chiudere la serie qualificandosi per la finale, mentre Ubi Banca San Bernardo Cuneo cercherà di arrivare alla bella di Gara 3, in calendario martedì 1 maggio a Cuneo.

Parte forte il Fenera Chieri ’76 che scava subito un break di 5 punti sul ficcante turno di battuta di Angelina (2-7). Nel prosieguo le biancoblù giocano davvero bene: gran contrattacco, alta resa offensiva (a fine set sarà 48%), solido muro-difesa. La squadra di Secchi concede pochissimi punti break e chiude 17-25 alla prima palla set con un muro di Akrari.

Nel secondo parziale il Fenera Chieri ’76 riparte bene salendo in fretta sul 5-8. Coach Pistola chiama time-out, quindi toglie Borgna inserendo come schiacciatrice il secondo libero Bruno: mossa decisiva. Tre colpi consecutivi di Vanzurova permettono alle cuneesi di passare in vantaggio per la prima volta sul 9-8. Segue un intenso punto a punto fino al 16-16, quando due colpi in prima linea di Bruno spingono le padrone di casa a 19-16. Le biancoblù rientrano a 21-20 pur complicandosi la vita con due errori al servizio. I muri di Mastrodicasa e Segura danno a Cuneo tre palle set: Perinelli annulla la prima, poi Vanzurova in pipe sigla il 25-22.

Il terzo set prende subito la strada di Cuneo si porta rapidamente sull’8-4. Il distacco arriva a toccare i 7 punti sul 17-10. Coach Secchi tenta la carta Mezzi al posto di Angelina, nel finale inserisce anche Moretto e Colombano, ma il Fenera Chieri ’76 non riesce a recuperare terreno e cede 25-17 su ace di Vanzurova. A fine frazione, impressionante il dato di efficacia offensiva di Cuneo: 71%.

Coach Secchi torna al sestetto titolare con Angelina, Manfredini e De Lellis in campo. Sul 2-1 il muro-difesa biancoblù ribalta il punteggio in 3-5 restituendo convinzione a Chieri, che poi sul 6-8 scappa via a 6-12 sfruttando al meglio il servizio di Perinelli e l’azione a rete di Middleborn. Coach Pistola esaurisce i time-out, e mette Aliberti per Guidi e Borgna per Bruno. Sul 13-18 Cuneo recupera un paio di punti ma Middleborn ripristina subito le distanze. Angelina realizza il 20-25 portando la partita al tie-break.

Nel tie break sul 2-2 il Fenera scappa a 2-6. Si prosegue con un serrato punto a punto. L’ace di Vanzurova riporta Cuneo a contatto (8-9), coach Secchi ferma il gioco e al rientro in campo l’opposto ceco spara in rete. L’8-11 chiuso da Middleborn dopo una strepitosa difesa di Manfredini su Mastrodicasa è il punto che decide le sorti della gara: la squadra di Pistola esce mentalmente di partita, mentre su turno di battuta di Manfredini per Chieri è tutto agevole. Il 9-15 realizzato dalla stessa Manfredini regala a Chieri la vittoria.

Il TABELLINO-

UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO – FENERA CHIERI 2-3 (17-25 25-22 25-17 20-25 9-15)

UBI BANCA SAN BERNARDO CUNEO: Dalia 8, Segura 21, Guidi 5, Vanzurova 23, Borgna 2, Mastrodicasa 6, Caforio (L), Bruno 6, Aliberti 2, Baiocco. Non entrate: Bonifazi. All. Pistola.

FENERA CHIERI: Perinelli 13, Middleborn 17, De Lellis 3, Angelina 18, Akrari 12, Manfredini 13, Bresciani (L), Mezzi 1, Lualdi, Colombano, Moretto. Non entrate: Salvi, Sandrone. All. Secchi.

ARBITRI: Licchelli, Mattei.

NOTE – Durata set: 23′, 29′, 23′, 26′ , 15′ ; Tot: 116′.

BATTISTELLI S.G. MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO-

La Battistelli S.G.Marignano vince nettamente il primo round di Semifinale con la Zambelli Orvieto dominando in lungo e largo la sfida. Le ospiti però lasciano il campo con qualche rammarico per un secondo set sperperato con un passaggio a vuoto  finale.

Successo meritato per la Battistelli San Giovanni in Marignano che ha sfruttato l’entusiasmo del suo pubblico per andare a colpire immediatamente al fischio d’inizio, creando più di un dubbio nella retroguardia umbra. Le squadre schierate in avvio sono quelle preannunciate, il palasport romagnolo ribolle di entusiasmo per la presenza di un gran pubblico, compresa una delegazione di tifosi orvietani giunti a sostenere le proprie beniamine. La gara prende il via con Markovic in grande spolvero, l’austriaca è capace di provocare il primo strappo (9-6). Grigolo prova a ribattere con qualche attacco dei suoi ma non appena le ospiti calano il divario aumenta con Ginanneschi martellata in ricezione e Zanette che diventa imprendibile (20-13). L’ingresso di Muzi in battuta accorcia leggermente ma non può evitare l’uno a zero che arriva sull’ottava conclusione vincente di Zanette. Invertiti i campi le rupestri cercano di aggredire sin da subito e sul servizio di Ginnaneschi si portano sul 5-8. C’è solo un attimo di pausa prima che Mio Bertolo dai nove metri operi la seconda accelerazione con un ace (7-12). La ex Montani si esalta e mantiene il gap immutato (11-16). L’orgoglio locale si evidenzia con Casillo che a rete si fa vedere e propizia il ribaltamento con otto punti consecutivi (22-18). Un colpo di coda riallinea ma poi l’affondo di Saguatti che con la complicità del nastro beffa la ricezione, e raddoppia. Nella terza frazione Grigolo incide con continuità è l’unica e le padrone di casa prendono il largo (12-7). San Giovanni in Marignano sente che è il suo momento e non regala nulla continuando a comandare senza tentennamenti (22-12). L’ultima ad arrendersi è Rocchi che difende tutto ma poco dopo il muro di Markovic fa scorrere i titoli di coda.

IL TABELLINO-

BATTISTELLI S.G. MARIGNANO – ZAMBELLI ORVIETO 3-0 (25-19 25-22 25-18)

BATTISTELLI S.G. MARIGNANO: Saguatti 10, Casillo 10, Battistoni, Markovic 15, Caneva 8, Zanette 16, Gibertini (L). Non entrate: Giordano, Bordignon, Sgarbossa, Nasari, Gray. All. Saja.

ZAMBELLI ORVIETO: Santini 3, Grigolo 17, Montani 8, Valpiani 1, Ginanneschi 7, Mio Bertolo 6, Venturi (L), Rocchi (L), Muzi. Non entrate: Zonta, Ciarrocchi, Arico’. All. Solforati.

ARBITRI: Pozzi, Somansino.

NOTE – Durata set: 24′, 28′, 24′; Tot: 76′.

 

 

Tags: A2 femminilePlay OffUbi Banca S.BernardoFeneraBattistelliZambelli

Tutte le notizie di Femminile

Approfondimenti

Commenti