Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley A2 femminile: E' Stefano Micoli il tecnico della nuova Acqua&Sapone Roma
0

Volley A2 femminile: E' Stefano Micoli il tecnico della nuova Acqua&Sapone Roma

La Capitale torna in serie A2 femminile con una squadra guidata dall'esperto ex-tecnico della Foppapedretti Bergamo

martedì 26 giugno 2018

ROMA - É Stefano Micoli il tecnico dell'Acqua & Sapone Volley Group dell'Acqua & Sapone Volley Group che disputerà il prossimo campionato in serie A2, l'unica squadra di vertice del Lazio in campo femminile.

LA CARRIERA

Nato a Bergamo, classe 1967. Micoli è stato a lungo colonna portante dello staff tecnico di Bergamo (ha iniziato nel 1993 come secondo), lavorando al fianco di Marco Fenoglio nella Foppapedretti, prima di intraprendere una carriera da primo allenatore che lo ha portato, tra A2 e A1, a Cremona, Parma e Urbino e all’estero in Romania, a Bucarest e Targoviste. Nel mezzo, anche una parentesi da assistente allenatore all’Eczacibasi Istanbul tra il 2010 e il 2012. Poi ancora a Bolzano nel 2016 e Novara nella stagione 2016-2017 in A1. Lo scorso anno è tornato Bergamo in A1. Un palmares di tutto riguardo con 3 scudetti, 3 coppa Italia, 2 Supercoppa, 1 coppa di Turchia, 1 Champions League. Attualmente ricopre anche il ruolo di secondo allenatore e preparatore della Slovacchia.

LE PAROLE DI STEFANO MICOLI

«Ho ricevuto un'offerta anche dall'estero – afferma lo stesso Micoli -, ma lavorare in Italia ha tutto un altro significato. Ho scelto Roma perché è una bella sfida e poi, fattore determinante, sono stato contagiato dall'entusiasmo della dirigenza romana. Sono davvero contento, ma soprattutto onorato, di esser stato scelto dalla Volley Group per un progetto nuovo e ambizioso. Porterò la mia esperienza e la voglia di fare, farò leva sulla cultura del lavoro e sulle motivazioni, due perni fondamentali per costruire una bella squadra. Sono assolutamente proiettato verso il futuro per far crescere questa piazza, la squadra sarà improntata su atlete giovani più qualche ragazza di esperienza».

Stefano Micoli

Commenti

Potrebbero interessarti