Pallavolo

Volley: A1 Femminile, Novara-Conegliano, sabato le big a confronto
© Legavolley Femminile/Rubin

Volley: A1 Femminile, Novara-Conegliano, sabato le big a confronto

La 10a giornata si giocherà nell'arco di tre giorni.  Venerdì 8 alle ore 16.00si gioca Casalmaggiore-Busto. Sabato le due leader del campionato si affronteranno sabato alle 20.30 al PalaIper. Le altre quattro partite domenica alle 17.00twitta

giovedì 7 dicembre 2017

ROMA- La 10a giornata di campionato della Samsung Galaxy Volley Cup di Serie A1 Femminile parte già venerdì 8 con il match fra Pomì Casalmaggiore e Unet E-Work Busto Arsizio che si affronteranno alle ore 16.00; sabato alle 20.30, sempre live e in alta definizione su Rai Sport, big match fra Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano, le formazioni che occupano le prime due posizioni della classifica e che si contenderanno il primato (dopo essersi contese, a inizio novembre, la Supercoppa Italiana).

Domenica pomeriggio, il resto del programma con incroci che delineeranno la griglia per la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia, in vista dell’ultima di andata, al termine della quale saranno nominale otto squadre che vi parteciperanno. La Savino Del Bene Scandicci, perso il terzo posto della classifica a vantaggio delle farfale, ospiteranno la Foppapedretti Bergamo, mentre le ‘cugine’ de Il Bisonte Firenze faranno visita alla myCicero Volley Pesaro. Esordirà alla Candy Arena di Monza, al cospetto del Saugella Team, Marco Fenoglio, neo allenatore della Liu Jo Nordmeccanica Modena dopo l’esonero di Marco Gaspari. Infine la Lardini Filottrano, fanalino di coda dopo il ko del PalaNorda, proverà a reagire nel match interno con la SAB Volley Legnano.

LA GIORNATA-

La qualificazione alla Coppa Italia sarà l’obiettivo di molte squadre nel corso della 10^ giornata. Tra queste, certamente la Pomì Casalmaggiore, che attualmente occupa la 9^ posizione in classifica in coabitazione con Legnano (ma le è virtualmente dietro causa minor numero di vittorie) e che deve superare venerdì pomeriggio, in diretta su Rai Sport + HD alle ore 16.00,  la E-Work Busto Arsizio per mantenere vive le proprie speranze. Battere le farfalle di Marco Mencarelli, però, non appare cosa affatto facile, finora riuscita – entrambe le volte al tie-break – alle due formazioni che occupano i primi due posti della Samsung Galaxy Volley Cup. Il ko estero al PalaBorsani ha fatto riaffiorare le incertezze delle rosa di Cristiano Lucchi, cui spetta il compito di reagire al PalaRadi, di fronte al pubblico amico. 

« Busto e più tosta e temibile dell’anno scorso – afferma Brayelin Martinez, schiacciatrice dominicana tra le ex della partita insieme ad Alessia Gennari – ma la palla è rotonda, la UYBA sta giocando bene ma anche noi contro Novara abbiamo fatto una buona gara, sono convinta arriverà una prestazione convincente. Ho avuto un piccolo fastidio al ginocchio, nulla di grave, ma ho preferito recuperare con calma. Ora sto bene e non vedo l’ora di giocare ».

« È comunque una partita delicata e importante – aggiunge coach Lucchi – da affrontare con massima lucidità e pazienza. Busto sta dimostrando di tenere un buon ritmo con giocatori di spessore che stanno dando quadratura alla squadra. Noi dobbiamo pensare a fare il nostro gioco e avere tanta aggressività. È una partita difficile ma importantissima per la nostra crescita e dobbiamo affrontarla con sicurezza e spavalderia e tanta convinzione dei nostri mezzi ».

Così Valentina Diouf, opposta delle bustocche:

« Sono fiera della mia squadra, fin qui abbiamo lavorato bene e tutto quel di buono che abbiamo ottenuto ce lo siamo guadagnate con merito, nessuno ci ha regalato nulla. La partita con Casalmaggiore è una di quelle che Mencarelli ha definito big-match, nel quale sarà importante trovare punti ed essere ciniche come siamo state con Pesaro. Dovremo fare attenzione alla nostra ex Martinez e a Pavan che è un grande opposto: la Pomì è una bella squadra che non ha ancora espresso il suo potenziale ».

Secondo anticipo di giornata, l’attesissimo duello al vertice tra Igor Gorgonzola Novara e Imoco Volley Conegliano. Le azzurre di Massimo Barbolini proprio domenica scorsa hanno perso l’imbattibilità stagionale e il primato in classifica con il ko di Monza, a favore delle pantere di Daniele Santarelli, ora in vetta con un punto di vantaggio sulle Campionesse d’Italia in carica. Curiosamente, le due big si ritroveranno di fronte già mercoledì prossimo, a campi invertiti, nella prima giornata della CEV Volleyball Champions League: un duello che ricorrerà spesso in stagione e che sarà sinonimo di spettacolarità, come peraltro già accaduto poco più di un mese fa in Supercoppa (3-2 per le piemontesi, con le venete che hanno avuto match point).

A proposito di Campioni d’Italia in carica, proprio domenica esordirà Marco Fenoglio, tricolore la scorsa stagione con Novara e in settimana nominato allenatore della Liu Jo Nordmeccanica Modena al posto di Marco Gaspari. Per il tecnico, che ritrova tra le proprie giocatrici Katarina Barun, MVP delle scorse Finali Scudetto, un esordio tutt’altro che morbido, in casa di quello stesso Saugella Team Monza che appunto qualche giorno fa si è tolto la soddisfazione di battere la Igor. 

« Ci sono dei momenti in cui le cose non funzionano e momenti che portano delle soddisfazioni immense, ma questo del resto fa parte dello sport – riflette Luciano Pedullà, allenatore del Saugella Team -. Bisogna avere la capacità di non esaltarsi quando le cose vanno bene e non demoralizzarsi quando non procedono al meglio. Battere la capolista imbattuta per noi è stato un grande passo in avanti, soprattutto a livello di morale, che deve spingerci a fare sempre meglio. Nella partita contro Modena, per esempio, dovremo scendere in campo con la stessa concentrazione e motivazione espresse contro Novara, squadra che ha più o meno le stesse caratteristiche delle emiliane: con due opposti che giocano, di cui uno preparato in ricezione. Dovremo essere bravi a determinare le situazioni che siamo riusciti a controllare contro Novara e a limitare il loro gioco. Il cambio di allenatore? Porta energie e variazione di lavoro in una squadra nei primi venti giorni, e questo per loro potrebbe essere un vantaggio, ma noi siamo anche preparati a fronteggiare questo tipo di ostacolo ». 

« Venire qua e già solo entrare in questo palazzetto è una cosa speciale per chi ha fatto pallavolo, quindi sono molto contento di questa opportunità – le parole di Fenoglio nella prima intervista da coach delle bianconere -. Sicuramente sono venuto a guidare questa squadra per cercare di fare il meglio possibile, anche lo scorso anno sia la squadra che allenavo, Novara, ma anche Modena erano più o meno in questa situazione di classifica a questo punto del torneo, poi sono arrivate a giocarsi la Finale Scudetto. Questo significa che il campionato è ancora lungo, quindi vedremo cosa succederà da qui in avanti. Ora l’importante è solo iniziare a lavorare, poi fra qualche giorno ne sapremo di più. Il lavoro è l’unica strada che conosco per arrivare ad ottenere i massimi risultati, questa è la mia filosofia ».

Sono 15 i punti che dividono in classifica la Savino Del Bene Scandicci dalla Foppapedretti Bergamo, eppure è facile ipotizzare che il confronto diretto sarà molto tirato. Le toscane di Carlo Parisi, pur sconfitte da Conegliano domenica scorsa, hanno dimostrato di essere ormai al livello delle migliori del Campionato e puntano a riavvicinarsi alla testa approfittando degli incroci del weekend. Le orobiche di Stefano Micoli, in attesa del recupero fisico di tutte le effettive, tenteranno di ottenere per la prima volta in stagione due successi consecutivi: se la qualificazione alla Coppa Italia pare ormai sfumata, le rossoblù hanno il compito di risollevare le proprie sorti in vista del girone di ritorno.

Mettono a disposizione punti importanti per entrare tra le prime otto della classifica al termine del girone di andata i duelli tra myCicero Volley Pesaro e Il Bisonte Firenze e tra Lardini Filottrano e SAB Volley Legnano. Le colibrì di Matteo Bertini, cancellata la battuta d’arresto subita a Busto Arsizio, sono alla ricerca dei punti per la matematica qualificazione alla Coppa Italia, che costituirebbe il raggiungimento di un grande obiettivo per una neopromossa. D’altro canto le bisontine di Marco Bracci vivono un momento positivo, reduci dal 3-1 esterno a Modena che ne ha rilanciato le possibilità di ottavo posto.

È ancora in corsa anche la SAB Volley Legnano, capace di far propria la maratona contro la Pomì Casalmaggiore. Le giallonere di Andrea Pistola devono necessariamente fare bottino pieno a Osimo contro la Lardini Filottrano, visto che nell’ultima di andata riceveranno l’Igor Gorgonzola Novara. Una missione possibile, anche se certamente le marchigiane di Alessandro Beltrami le proveranno tutte per porre fine al digiuno di vittorie che dura dalla prima di Campionato. Legnano che in settimana ha ufficializzato la separazione consensuale con Annie Drews e si affiderà ai martelli Mingardi e Degradi.
 

IL PROGRAMMA DELLA 10^ GIORNATA-
 

Venerdì 8 dicembre, ore 16.00

Pomì Casalmaggiore – Unet E-Work Busto Arsizio (Spinnicchia-Zanussi) 

Sabato 9 dicembre, ore 20.30

Igor Gorgonzola Novara – Imoco Volley Conegliano (Turtù-Luciani)

Domenica 10 dicembre, ore 17.00-

Savino Del Bene Scandicci – Foppapedretti Bergamo (Piubelli-Lot)  

Saugella Team Monza – Liu Jo Nordmeccanica Modena (Goitre-Moratti) 

Lardini Filottrano – SAB Volley Legnano (Marotta-Bartolini) 

myCicero Volley Pesaro – Il Bisonte Firenze (Brancati-Cerra)

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano 24; Igor Gorgonzola Novara 23; Unet E-Work Busto Arsizio 21; Savino Del Bene Scandicci 20; Liu Jo Nordmeccanica Modena 13; MyCicero Volley Pesaro 13; Saugella Team Monza 12; Il Bisonte Firenze 10; Sab Volley Legnano 9; Pomì Casalmaggiore 9; Foppapedretti Bergamo 5; Lardini Filottrano 3.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tags: A1 femminileIgor GorgonzolaImocoPomìUnet E-Work

Tutte le notizie di Pallavolo femminile A1

Approfondimenti

Commenti