Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A1 Femminile, la capolista Imoco inizia il ritorno contro la Pomì
© Legavolley Femminile

Volley: A1 Femminile, la capolista Imoco inizia il ritorno contro la Pomì

Il 26 dicembre parte in giorno di ritorno. Impegno duro per la formazione di Santarelli, partite insidiose anche per l'Igor Gorgonzola Novara a Busto e per la Savino del Bene Scandicci che ospita la Liu Jo Nordmeccanica Modenatwitta

sabato 23 dicembre 2017

ROMA-Appena il tempo per tirare il fiato, dopo il Samsung Galaxy All Star Game, che martedì 26 dicembre l'A1 Femminile torna in campo per la 1a giornata del girone di ritorno della regular season.

Si parte alle 16.00 in diretta su Rai Sport + HD il derby marchigiano tra myCicero Volley Pesaro e Lardini Filottrano, mentre alle 17.00 si va in campo per le restanti partite: la capolista Imoco Volley Conegliano ospiterà al PalaVerde una Pomì Casalmaggiore desiderosa di riscatto dopo un girone di andata in ombra, mentre la Unet E-Work Busto Arsizio riceverà al PalaYamamay la Igor Gorgonzola Novara. Si preannuncia spettacolare anche il confronto tra la Savino Del Bene Scandicci e la Liu Jo Nordmeccanica Modena, uscite con opposti stati d’animo dal turno di andata dei quarti di finale di Coppa Italia. Il Saugella Team Monza difenderà alla Candy Arena il sesto posto dall’assalto de Il Bisonte Firenze, mentre la Foppapedretti Bergamo cercherà punti al PalaNorda contro la SAB Volley Legnano.

LA GIORNATA-

Promette il consueto tutto esaurito di Santo Stefano il PalaVerde di Villorba, che metterà in scena la sfida tra Imoco Volley Conegliano e Pomì Casalmaggiore. Due squadre che a inizio anno erano pronosticate più o meno sullo stesso piano e che invece il girone di andata ha separato nettamente: le pantere hanno chiuso al primo posto, le rosa solo al decimo. Difficile però pensare che le gialloblù di Daniele Santarelli possano avere vita facile, visto che le casalasche di Cristiano Lucchi proprio con le grandi hanno mostrato i maggiori segni di rinascita:

« I numeri e i risultati dicono che abbiamo fatto un ottimo girone di andata – le parole di Santarelli -. Quello che è successo finora conta poco, ora inizierà la fase dove i risultati contano davvero e i punti conquistati o persi saranno più pesanti. Ci aspetta una valanga di partite, gennaio e febbraio saranno mesi importantissimi e densi di impegni con campionato, il girone di Champions e speriamo la Final Four di Coppa Italia che comunque dobbiamo ancora raggiungere anche se abbiamo fatto un bel passo vincendo a Firenze. Il gruppo finora ha risposto benissimo anche alle assenze, confermando che la società quest’estate ha fatto un grande lavoro allestendo una squadra competitiva e capace di ovviare a qualsiasi situazione grazie alla qualità tecnica e umana delle giocatrici nella rosa. Dovremo stare molto attenti, la classifica rispetto al valore della Pomì è bugiarda, è una squadra con grandi individualità che finora non si è espressa come da pronostici e può accendersi in qualsiasi momento, spero non lo faccia proprio contro di noi e dovremo essere brave a non farlo succedere ».

« Il nostro girone di ritorno inizia contro Conegliano che è sicuramente una delle squadre più attrezzate del campionato – afferma coach Cristiano Lucchi –ma non dobbiamo pensare a chi abbiamo davanti ma a chi siamo noi e a quello che dobbiamo fare per giocare una buona gara e svoltare, perché in questo girone di ritorno non possiamo e non dobbiamo permetterci di lasciare ancora punti in giro e per farlo bisogna scendere in campo con l’aggressività e la mente carica di poter vincere tutte le partite! Da quando ho preso la squadra abbiamo dimostrato più e più volte di potercela giocare con tutte, ma è sempre mancato quel ‘qualcosa’ che ora dobbiamo assolutamente colmare! Quindi anche contro Conegliano dovremmo scendere in campo con l’obiettivo di vincere e di non lasciar nulla al caso ».

Quella tra Igor Gorgonzola Novara e Unet E-Work Busto Arsizio fu la prima partita della stagione della Samsung Galaxy Volley Cup. Un 3-2 (a favore delle piemontesi) che evidenziò l’equilibrio che regna in Campionato e che mise in luce le qualità delle farfalle, che al PalaYamamay – previsto il sold out – proveranno a prendersi la rivincita. In considerazione dei due punti di ritardo in classifica, per le biancorosse di Marco Mencarelli ci sarà anche la possibilità del sorpasso. Tutte disponibili le giocatrici di casa, fatta eccezione per la centrale Alexandra Botezat, che dovrebbe essere sostituita come nelle ultime uscite dalla giovane Beatrice Badini. Novara è reduce dal 3-0 esterno a Pesaro con cui ha ipotecato di fatto la Final Four di Coppa Italia.

Chiamata a una reazione immediata dopo il ko di Coppa Italia contro Monza, la Savino Del Bene Scandicci si prepara a vivere il 26 dicembre tra le mura amiche ospitando la Liu Jo Nordmeccanica Modena, al contrario in striscia vincente, coincisa con l’approdo sulla panchina di Marco Fenoglio. Per le toscane di Carlo Parisi, dunque, l’occasione per rinforzare il terzo posto della classifica e per prepararsi alla decisiva partita di ritorno dei quarti di Coppa, in programma il 30 dicembre sempre nel palazzetto amico.

« Siamo state brave a crederci sempre nel girone d’andata e qualche passaggio a vuoto ha fatto aumentare solo la compattezza della squadra – le parole di Enrica Merlo, libero della Savino Del Bene -. Le sfide, come quella contro Modena, sono uno stimolo in più per crederci e fare ancora meglio: vogliamo confermarci“. “Lavoriamo per vincere ogni partita, con questa idea e convinzione scendiamo in campo – aggiunge la centrale brasiliana Adenizia -. Sappiamo che Modena vuole la stessa cosa: sarà una grande partita ».

Le bianconere arriveranno in Toscana con l’obiettivo di ridurre il gap dalle prime quattro, forti di tre vittorie consecutive importanti per il morale. Nel frattempo, la Società emiliana si è mossa sul mercato: approderà nei prossimi giorni sotto la Ghirlandina una giovane schiacciatrice statunitense di talento, fisicità e dalle spiccate qualità nei fondamentali di attacco e muro: si tratta di Symone Abbott, una delle giocatrici che maggiormente si sono messe in luce nel corso degli ultimi anni nel campionato Ncaa, che ha concluso nelle ultime settimane il suo percorso alla Northwestern University.

Sarà il derby delle Marche il match sotto l’occhio dele telecamere di Rai Sport + HD. Alle 16.00, lamyCicero Volley Pesaro sfiderà la Lardini Filottrano, nella riedizione della finale dell’ultima Coppa Italia di Serie A2. All’andata ebbero la meglio le ragazze di Alessandro Beltrami per 3-1: quella, però, rimase l’unica vittoria delle filottranesi nel girone e lo stesso coach è stato sostituito in panchina da Giuseppe Nica. Al contrario, le colibrì di Matteo Bertini, da quel ko sono salite impetuosamente di colpi, togliendosi grandi soddisfazioni e garantendosi l’accesso ai quarti di finale di Coppa Italia. Per questo si presentano al derby con il ruolo di favorite:

« Ci attende una partita importante, ma non sarà né una finale, né la partita della vita – sottolinea il neo tecnico della Lardini -: se vinceremo non saremo salvi, se perderemo avremo comunque davanti tutto o quasi il girone di ritorno. In una settimana non puoi cambiare chissà che cosa, ma solo cercare di dare tranquillità alle ragazze, che devono ritrovare se stesse. Di certo daremo il massimo per uscire dal campo senza rimpianti ».

Dal Samsung Galaxy All Star Game al match di Santo Stefano, per tre giorni il PalaNorda si tuffa nell’atmosfera natalizia. Il 26 dicembre la Foppapedretti Bergamo ospiterà la SAB Volley Legnano, con il chiaro obiettivo di disputare un girone di ritorno del tutto diverso da quello di andata. Al penultimo posto della classifica, le rossoblù di Stefano Micoli affronteranno le giallonere di Andrea Pistola, che al contrario possono essere soddisfatte di quanto fatto fin qui.

« Resto convinta che queste non siamo noi – spiega Paola Cardullo alla vigilia della seconda metà di stagione -. Questa non è la posizione in classifica che il nostro gruppo si merita. Continuo a pensare che possiamo dare fastidio a molte altre squadre. Dobbiamo continuare a lavorare per far uscire le vere noi stesse e per riuscire a mettere in campo quello che siamo veramente ».

Tra le file di Legnano, occhio a Camilla Mingardi, che al PalaNorda ci giocherà due volte in poche ore, visto che è una delle convocate nella selezione italiana dell’All Star Game:

« Sono davvero emozionata per questa bella opportunità – commenta proprio l’opposta – sarà bellissimo poter giocare con e contro le top player italiane e straniere. Bergamo? Sappiamo benissimo che sarà una gara determinante, ci sono in palio tre punti fondamentali e la stessa consapevolezza la avranno anche loro. Non sarà la stessa partita dell’andata, Bergamo sta cambiando modo di giocare e ci metterà sicuramente in difficoltà, ma noi partiremo cariche e con l’atteggiamento aggressivo che è la nostra caratteristica migliore ».

Saugella Team Monza e Il Bisonte Firenze sono uscite dalle gare di andata dei quarti di finale di Coppa Italia con sentimenti contrastanti. Entusiasmo alle stelle per le brianzole di Luciano Pedullà, che sono riuscite a imporsi per 3-0 sulla Savino Del Bene Scandicci e a prenotare la Final Four. Per le fiorentine, invece, un ko interno con lo stesso risultato al cospetto dell’Imoco Volley. Nella classifica di Campionato, però, le due formazioni sono piuttosto vicine e lo scontro diretto si annuncia decisamente equilibrato.

« Dopo la vittoria contro Scandicci, conquistata davanti al nostro pubblico della Candy Arena, ci sentiamo motivate, col morale alto e vogliose di proseguire questo positivo trend delle ultime uscite – chiarisce Francesca Devetag, centrale del Saugella Team Monza -. Siamo pronte a passare un Natale con le nostre famiglie per poi tornare in campo più agguerrite che mai. Giocare contro di loro e riuscire a vincere sarà importante: in primis per iniziare bene questa seconda parte di stagione e poi perché ci teniamo a vendicare lo stop dell’andata in cui non avevamo espresso la nostra migliore pallavolo ».

« Monza è una squadra che sta giocando bene, e sappiamo che dobbiamo affrontarla con il massimo della determinazione e della concentrazione – spiega Marco Bracci, coach de Il Bisonte -: andremo là con la voglia di vincere, o quantomeno di tornare a casa con qualche punto. In Coppa contro una corazzata come Conegliano nella fase del cambio palla siamo stati sul nostro livello, mentre abbiamo subito di più in difesa e in contrattacco, ma a Santo Stefano ci aspetta un’altra partita e dobbiamo pensare a chi avremo di fronte. La vittoria all’andata? Non conta, ci dobbiamo preparare solo a quella che attualmente è la realtà, anche perchè sono passate tante settimane, ma comunque dobbiamo essere ottimisti e io lo sono ».

PROGRAMMA E ARBITRI DELLA 12a GIORNATA-

Martedì 26 dicembre, ore 16.00 (diretta Rai Sport + HD)

myCicero Volley Pesaro – Lardini Filottrano ( Lot-Satanassi )

Martedì 26 dicembre, ore 17.00

Imoco Volley Conegliano – Pomì Casalmaggiore (Vagni-Pozzato)  

Unet E-Work Busto Arsizio – Igor Gorgonzola Novara (Cerra-Cesare) 

Savino Del Bene Scandicci – Liu Jo Nordmeccanica Modena (Feriozzi-Turtù) 

Saugella Team Monza – Il Bisonte Firenze (Florian-La Micela) 

Foppapedretti Bergamo – SAB Volley Legnano (Sessolo-Boris) 

LA CLASSIFICA-

Imoco Volley Conegliano 29; Igor Gorgonzola Novara 27; Savino Del Bene Scandicci 24; Unet E-Work Busto Arsizio 24; Liu Jo Nordmeccanica Modena 18; Saugella Team Monza 16; myCicero Volley Pesaro 15; Il Bisonte Firenze 14; Sab Volley Legnano 11; Pomì Casalmaggiore 10; Foppapedretti Bergamo 6; Lardini Filottrano 4.

Tags: A1 femminileImocoPomìUnet E-WorkIgor GorgonzolaSavino Del BeneLiu Jo Nordmeccanica

Tutte le notizie di Pallavolo femminile A1

Approfondimenti

Commenti