Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A1 Femminile, Conegliano vince Gara 3, grave infortunio per Folie
© Legavolley Femminile/Mora

Volley: A1 Femminile, Conegliano vince Gara 3, grave infortunio per Folie

Le "pantere" espugnano il PalaIgor 0-3 (12-25; 19-25; 19-25) si portano in vantaggio 2-1 nella serie ma devono fare i conti con l'incidente occorso alla centrale azzurra nel corso del secondo set. Ora, sabato al PalaVerde, l'Imoco ha il primo match ball scudetto
twitta

mercoledì 25 aprile 2018

NOVARA- Potrebbe essere una serata di quelle da segnare sul calendario con il circoletto rosso per l'Imoco Conegliano che sbanca il PalaIgor di Novara, dominando in lungo e largo la sfida con l'Igor Gorgonzola Novara, con la possibilità di chiudere i conti sabato sera in Gara 4 al PalaVerde.

A rovinare la festa delle pantere però c'è da registrare l'ennesimo infortunio che ha colpito una delle titolari della formazione di Santarelli. Stavolta è Raphaela Folie ad uscire dal campo in barella ed in lacrime dopo aver subito una grave torsione del ginocchio sinistro ricadendo male dopo una schiacciata vincente. Gli accertamenti dei prossimi giorni faranno chiarezza sull'infortunio della centrale azzurra.

LA CRONACA DEL MATCH-

Sestetti annunciati, con i due coach che confermano le formazioni-base per andare a caccia del punto del vantaggio in vista di Gara 4.
Inizia il primo set di fronte al pubblico delle grandi occasioni, tutto esaurito anche in Piemonte, con più di 150 tifosi gialloblù arrivati in massa a sostenere le Pantere. Il primo punto è di Egonu, ma risponde subito l’Imoco con fast di Danesi e muro di Folie. La centrale altoatesina si ripete bloccando Egonu per il primo minibreak 2-4. Capitan Wolosz all’inizio insiste molto sui suoi centrali, Folie è ispiratissima, mura ancora Egonu, poi va in cielo e spara il primo tempo: con 5 punti di Rapha l’Imoco è avanti 3-7 e coach Barbolini chiede time out. Bricio continua un super turno di battuta con un ace (3-8), a sottolineare l’inizio sprint delle Pantere. Conegliano mette in difficoltà la ricezione di casa con una battuta ficcante, difende alla grande e la ricostruzione vincente di Fabris prima e di Hill poi firma il +7 (4-11) e secondo time out per la panchina Igor. Ma l’ondata gialloblù non si ferma, altro ace, stavolta di Folie (6 punti nel set) ed è 4-12. Novara sente la pressione, due errori di Egonu e le Pantere volano via a +9 (6-15), e al PalaIgor si sentono solo i tifosi gialloblù. La squadra di coach Santarelli si mantiene aggressiva e attenta, le campionesse in carica invece si disuniscono, sbagliando anche colpi semplici (9 errori tra servizio e attacco): ace di Hill, muro a uno di Danesi e il set prende la strada di Conegliano sul 7-19. Samy Bricio va a segno, poi sbaglia anche Gibbemeyer e il primo set è segnato. Chiude un colpo vincente di Samanta Fabris per il netto 12-25 finale.

Nel secondo set la tegola che non ci voleva per l'Imoco, l’ennesima di una stagione infarcita di infortuni di ogni genere: sul punto dell’1-2 per le Pantere il ginocchio sinistro di Raphaela Folie fa “crack” e la centrale gialloblù esce in barella (e in lacrime) dal campo. Al suo posto Melandri. La botta morale per  è forte, ma le Pantere reagiscono e anzi trovano energie nervose supplementari: restano sopra con i colpi spettacolari di Bricio e Fabris, che concretizzano il superlavoro dietro di una Moki De Gennaro in versione condottiera: 5-9 con l’ace della croata. L’Igor si risveglia, trova i punti di Egonu e pareggia 9-9. Ma il carattere delle Pantere è immenso, De Gennaro tiene su tutto in difesa, Kim Hill e ancora Fabris danno spettacolo beffando il muro di casa ed è di nuovo +4 per l’Imoco (9-13). Laura Melandri è entrata con gli occhi della tigre, suoi due muri impressionanti che mandano l’Imoco avanti fino all’11-16, costringendo coach Barbolini al secondo time out. C’è Enright per Piccinini per le piemontesi, che accorciano con Plak (13-16). Si gioca con il coltello tra i denti, Chirichella chiude uno scambio eterno mandando Novara a -2 (16-18), ma il servizio di Conegliano (4 aces nel set) è un’arma vincente per limitare a Skorupa le opzioni in attacco. Una Bricio efficacissima (6 punti con il 55% nel set) chiude tutte le pipe offertegli da Wolosz tre smash vincenti della messicana ed è +4 (17-21). Egonu va out (17-22), poi un’invasione regala il 19-24 alle Pantere che chiudono con il muro imperioso di Fabris (19-25).

Si riparte per il terzo set con le Pantere avanti 2-0: Barbolini tiene in campo Enright per Piccinini. Il primo minibreak è dell’Igor (6-4), poi proprio la portoricana suona la carica per il +3, 8-5 e coach Santarelli chiama time out. Moki De Gennaro difende tutto, Fabris chiude i colpi e l’Imoco dopo un errore di Plak pareggia e poi sorpassa 11-12. L’Igor fatica, il pubblico di Conegliano fa sentire alle Pantere l’atmosfera del Palaverde e c’è il provvidenziale time out per le padrone di casa. Ma le Pantere hanno preso un ritmo infernale: De Gennaro continua a dare spettacolo dietro, Bricio trasforma in oro tutto quello che passa dalle sue mani (11-13) e Wolosz si conferma in serata di grazia: assist per Melandri, poi ancora per la messicana per il +3 (12-15). E’ la volta di Kim Hill, dopo un’altra bella difesa di squadra, a sfondare il muro avversario per il 15-19 che fa esplodere il pubblico gialloblù. Novara continua a combattere, rientra Piccinini (per Plak), poi Gibbemeyer mura e porta le piemontesi a -2 (17-19). Entra Cella per la battuta, Hill è calda e spara la pipe del 17-21 che riporta a +4 le Pantere che ormai sono scatenate. Bricio piazza il mani e fuori, Plak sbaglia e ci si avvicina all’impresa (17-23). La festa dei tifosi esplode sull’attacco vincente di Bricio che chiude il match con il 19-25, un grande match giocato al massimo dalle Pantere, che ora possono sognare.

I PROTAGONISTI-

Massimo Barbolini (Allenatore Igor Gorgonzola Novara)- « Abbiamo perso in maniera inaccettabile. Il rammarico è sapere di non aver messo in campo quello che è il valore della squadra. Sono però fiducioso e consapevole del valore delle mie giocatrici, sono certo che la sfida sia ancora aperta. Certo servirà fare molto di più per invertire l’inerzia della serie ».

Laura Melandri (Imoco Conegliano)- « Dispiaciuta per Rapha che si merita di giocare questi play off. Ma è una tosta, tornerà più forte di prima, questa vittoria è per lei. Oggi abbiamo preso fiducia, aver vinto Gara 2 ci ha dato consapevolezza, abbiamo fatto il nostro gioco. Ho lavorato tanto e con tutta l’umiltà del mondo penso che a questi livelli posso starci ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (12-25 19-25 19-25)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Chirichella 6, Egonu 14, Piccinini, Gibbemeyer 3, Skorupa 2, Plak 7, Sansonna (L), Enright 3, Zannoni, Vasilantonaki, Camera. Non entrate: Bonifacio. All. Barbolini.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Hill 9, Danesi 4, Wolosz 1, Bricio 13, Folie 7, Fabris 15, De Gennaro (L), Melandri 5, Cella. Non entrate: Bechis, Lee, Nicoletti, Fiori. All. Santarelli.

ARBITRI: Simbari, Braico.

NOTE – Spettatori: 4000, Durata set: 21′, 29′, 29′; Tot: 79′.

I PROTAGONISTI-

Laura Melandri (Imoco Conegliano)- « Dispiaciuta per Rapha che si merita di giocare questi play off. Ma è una tosta, tornerà più forte di prima, questa vittoria è per lei. Oggi abbiamo preso fiducia, aver vinto Gara 2 ci ha dato consapevolezza, abbiamo fatto il nostro gioco. Ho lavorato tanto e con tutta l’umiltà del mondo penso che a questi livelli posso starci ».

IL TABELLINO-

IGOR GORGONZOLA NOVARA – IMOCO VOLLEY CONEGLIANO 0-3 (12-25 19-25 19-25)

IGOR GORGONZOLA NOVARA: Chirichella 6, Egonu 14, Piccinini, Gibbemeyer 3, Skorupa 2, Plak 7, Sansonna (L), Enright 3, Zannoni, Vasilantonaki, Camera. Non entrate: Bonifacio. All. Barbolini.

IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Hill 9, Danesi 4, Wolosz 1, Bricio 13, Folie 7, Fabris 15, De Gennaro (L), Melandri 5, Cella. Non entrate: Bechis, Lee, Nicoletti, Fiori. All. Santarelli.

ARBITRI: Simbari, Braico.

NOTE – Spettatori: 4000, Durata set: 21′, 29′, 29′; Tot: 79′.

Tags: A1 femminilePlay OffIgor GorgonzolaImocoBarboliniChirichellasantarelliFolie

Tutte le notizie di Pallavolo femminile A1

Approfondimenti

Commenti