Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: A1 Femminile, Busto riporta Giulia Leonardi in biancorosso
© Legavolley
0

Volley: A1 Femminile, Busto riporta Giulia Leonardi in biancorosso

Il forte libero, che in passato ha conquistato con le "farfalle" trofei in campo nazionale ed internazionale, dopo l'addio al volley di vertice di Modena ha deciso di tornare a giocare in una piazza dove è molto amata

giovedì 3 maggio 2018

BUSTO ARSIZIO (VARESE)- Giulia Leonardi torna a giocare nella società nella quale ha ottenuto le migliori soddisfazioni in carriera. Dopo l’annuncio di Modena di chiudere l’attività di vertice, il libero cesenate, classe 1987,ha firmato per l'Unet E-Work Busto Arsizio. In biancorosso Giulia ha conquistato un favoloso triplete (Campionato, Coppa Italia e Cev Cup) nella stagione 2011/2012, nonchè dalla Supercoppa Italiana nel 2012/2013 e il bronzo l’argento in Champions League rispettivamente nel 2012/13 e nel 2014/15. Dal 2015 ha giocato in Emilia con la maglia di Piacenza (poi Modena), risultando ogni volta tra le migliori del suo ruolo, entusiasmando sempre con le sue straordinarie acrobazie in seconda linea.

LE PAROLE DI GIULIA LEONARDI-

« Solo pensare al Palayamamay, agli Amici delle Farfalle, a tutte le persone della società che ritroverò, mi fa battere fortissimo il cuore. I ricordi che porto dentro di questo ambiente non mi fanno sentire arrivata, anzi sono per me da stimolo per dimostrare che c’è ancora tanta voglia di fare, per credere ancora nei sogni che si sono avverati qualche anno fa, ma devono essere sempre l’obiettivo di ogni stagione. Sono stata via per un po’, ma ogni domenica ho seguito la UYBA con affetto, perchè l’ho sempre considerata un po’ mia; torno perché quelli a Busto Arsizio sono stati gli anni più belli della mia carriera e perché ogni giocatrice che ho incontrato negli anni successivi mi diceva che era strano non vedermi più con la maglia gialla Tigros: torno, sempre farfalla, ancora più tigre ».

Leonardi Unet E-Work Liu Jo Nordmeccanica

Commenti

Potrebbero interessarti