Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Miriam Sylla scagionata. Non era doping, ma intossicazione alimentare
© FIVB

Miriam Sylla scagionata. Non era doping, ma intossicazione alimentare

La schiacciatrice era stata trovata positiva dopo controlli effetuati a Nanchino, alla Final Six di Grand Prixtwitta

martedì 10 ottobre 2017

BERGAMO - Buone notizie per la Foppapedretti Bergamo e il movimento azzurro. La schiacciatrice Miriam Sylla è stata scagionata dalle accuse di doping. Come per la serba Antonijevic è quindi passata la teoria della intossicazione alimentare accusata in Cina, durante le finali del Grand Prix. Resta il rammarico per l'Europeo saltato che nessuno potrà restituire alla giocatrice e alla nostra nazionale.

Tutte le notizie di Nazionali

Approfondimenti

Commenti