Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Superlega, Trento batte Latina in rimonta
© Legavolley

Volley: Superlega, Trento batte Latina in rimonta

La squadra di Lorenzetti va sotto 0-2 poi ci mette il cuore e, trascinata dal pubblico del PalaTrento, ribalta la situazione imponendosi 3-2 (23-25, 22-25, 25-20, 25-20, 15-10)
twitta

giovedì 23 novembre 2017

TRENTO- Partita che è un concentrato di emozioni quella del PalaTrento fra Diatec Trentino e Taiwan Excellence con l’andamento del match in continua altalena ed un finale che sorride ai padroni di casa che, dopo due set di grande sofferenza, ha saputo rialzare la testa e vincere in rimonta un match che potrà avere anche grandi risvolti emotivi sul convalescente gruppo di Lorenzetti. Poco importa se Lanza e compagni hanno lasciato un punto nelle mani dei pontini, questa vittoria non potrà che far bene al morale e alla convinzione di tutta la squadra. Latina dal suo canto torna a casa con diversi rammarichi, soprattutto per non avere saputo capitalizzare il vantaggio di due set e per non aver concretizzato la rimonta nel terzo, però anche per Di Pinto i segnali che arrivano da questo posticipo sono altamente positivi anche perché questa sera ha dovuto rinunciare a due pedine importanti come Savani ed Ishikawa ed ha dovuto schierare Gitto in banda.

LA CRONACA DEL MATCH-

La Diatec Trentino recupera Kovacevic, a cui però Lorenzetti preferisce ancora Hoag in starting six, in diagonale a Lanza; Giannelli in regia, Vettori opposto, Eder e Zingel al centro e De Pandis libero completano lo schieramento di partenza proposto dal tecnico marchigiano. La Taiwan Excellence Latina deve fare a meno di Savani e anche del suo naturale sostituto Ishikawa e quindi risponde con Sottile al palleggio, Starovic opposto, Maruotti e un inedito Gitto come schiacciatori, Rossi e Le Goff centrali, Shoji libero. In maniera inaspettata però l’impatto migliore sul match ce l’hanno gli ospiti, che con Starovic si portano subito avanti 3-6; Lanza non ci sta e replica costruendo quasi da solo la parità già a quota 6. Maruotti ha il braccio caldo e col servizio produce un altro strappo per i laziali (10-13), aiutato dalle troppe imprecisioni gialloblù. Lorenzetti interrompe il gioco e alla ripresa i suoi giocatori reagiscono con un muro di Carbonera e col break point dello stesso martello canadese trovando la nuova parità (16-16); l’equilibrio è però instabile e viene subito rotto da un muro di Rossi su Lanza e un contrattacco di Starovic (18-21). E’ lo spunto decisivo, perché in seguito la Taiwan Excellence non concede più nulla (20-23) e si porta sull’1-0 esterno per mano del solito Starovic (23-25).

Al rientro in campo Latina è galvanizzata dal vantaggio esterno appena acquisito e con l’opposto serbo trova immediatamente un allungo importante (2-7, 4-10); Lorenzetti, che aveva inserito Kovacevic al posto di Hoag già nel finale della precedente frazione, avvicenda Lanza con lo stesso canadese ma è Uros a suonare la carica e a provare a ricucire lo strappo (7-10 e 12-14). Gli ospiti tornano a tenere alto il livello del proprio cambiopalla, non consentendo a lungo ai gialloblù di avvicinarsi (14-16, 17-19) prima che il solito Kovacevic non firmi la parità a quota 20. Sul più bello però è proprio un muro di Rossi sul mancino trentino a fare la differenza: 22-24, che poi Maruotti trasforma in 22-25.
Con le spalle al muro la Diatec Trentino prova a giocarsi il tutto per tutto col servizio; Vettori picchia forte dalla linea dei nove metri e produce un promettente ed immediato vantaggio (4-1), che però Maruotti ricompone in pochi secondi (6-6). Ci pensa allora Kovacevic, stavolta col muro a segnare un altro solco (11-8). E’ proprio questo fondamentale a permettere alla Diatec Trentino di conservare in seguito il vantaggio (14-11, 17-14), poi ci pensano gli attacchi di un redivivo Lanza (di nuovo in campo per Hoag) a scrivere il 21-18. Gli ace di Eder (tre consecutivi dal 22-20) portano il match al quarto set, in corrispondenza del 25-20.
Nel quarto set c’è di nuovo spazio per Hoag (al posto di Lanza) fra i titolari; la partenza della Diatec Trentino è lanciata (5-3, 10-7) ma Latina ha il merito di non disunirsi e, guidata da Starovic, prima agguanta la parità (11-11) e poi mette la freccia (12-14). Trento ha ancora energie con Hoag (16-16) e poi pure con Lanza, che subentrato a Kovacevic realizza un doppio break che vale il 21-19. Sull’onda dell’entusiasmo i locali prendono velocità e con lo stesso capitano e Zingel volano verso il tie break, che arriva sul 25-20 con un muro dell’australiano.
Il quinto set è un concentrato di emozioni e di alti e bassi (0-3, 5-3, 6-6) poi Eder prende per mano la squadra con servizio e muro e la Diatec Trentino dilaga (12-7, 15-10).

I PROTAGONISTI-

Angelo Lorenzetti (Allenatore Diatec Trentino)- « La vittoria ci ha ridato il sorriso perché era da troppo tempo che non la ottenevamo ma abbiamo dovuto sudare sino in fondo per ottenerla. Inizialmente abbiamo faticato molto in fase di cambiopalla, dimostrando di essere troppo contratti poi con le spalle al muro siamo riusciti a sciogliere un po’ di tensione, anche continuando ad alternare i tre schiacciatori. Ci prendiamo questi due punti che ci servono tantissimo sotto tanti aspetti ma sappiamo che c’è ancora tanto lavoro da fare ».
Vincenzo Di Pinto (Allenatore Taiwan Excellence Latina)- « Eravamo in grande emergenza, ma abbiamo giocato una buonissima partita da tutti i punti di vista. Anche nei set persi abbiamo sempre lottato; siamo stati bravissimi a lungo, poi nel terzo set la partita è cambiata con gli ace di Carbonera che ha offerto più certezze ai nostri avversari. Difficile capire stasera se essere più felici per il punto conquistato o arrabbiati per non essere riusciti a portare a casa la vittoria ».

IL TABELLINO-

DIATEC TRENTINO-TAIWAN EXCELLENCE LATINA 3-2  (23-25, 22-25, 25-20, 25-20, 15-10)

DIATEC TRENTINO: Lanza 12, Zingel 8, Vettori 20, Hoag 17, Eder 16, Giannelli 2, De Pandis (L); Kovacevic 10, Kozamernik 1, Cavuto, Partenio, Chiappa (L).  N.e. Teppan. All. Angelo Lorenzetti.

TAIWAN EXCELLENCE:  Maruotti 17, Rossi 8, Starovic 22, Gitto 9, Le Goff 6, Sottile 3, Shoji (L); De Angelis, Huang, Kovac. N.e. Corteggiani e Savani. All. Vincenzo Di Pinto.

ARBITRI: Zanussi di Treviso e Boris di Pavia.

DURATA SET: 33’, 26’, 27’, 28’, 15’; tot 2h e 9’.

NOTE: 2.764 spettatori, per un incasso di 16.817 euro. Diatec Trentino: 19 muri, 7 ace, 23 errori in battuta, 7 errori azione, 43% in attacco, 50% (28%) in ricezione. Taiwan Excellence: 12 muri, 5 ace, 13 errori in battuta, 10 errori azione, 36% in attacco, 51% (21%) in ricezione. Mvp Eder. 

LA CLASSIFICA-

Sir Safety Conad Perugia 24, Cucine Lube Civitanova 23, Azimut Modena 20, Bunge Ravenna 17, Wixo LPR Piacenza 13, Kioene Padova 13, Calzedonia Verona 12, Revivre Milano 9, Diatec Trentino 9, Taiwan Excellence Latina 9, Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 8, Gi Group Monza 6, BCC Castellana Grotte 4, Biosì Indexa Sora 1.

Note: 1 Incontro in più: Cucine Lube Civitanova, Wixo LPR Piacenza; 1 Incontro in meno: Calzedonia Verona, BCC Castellana Grotte

 

 

Tags: SuperLegaDiatecTaiwan ExcellenceStarovicDi PintoLorenzettiLanza

Tutte le notizie di SuperLega

Approfondimenti

Commenti