Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Volley: Superlega, Perugia impazzita per l'arrivo di Leon
© Sir Saftey
0

Volley: Superlega, Perugia impazzita per l'arrivo di Leon

Bagno di folla per l'asso cubano che, per la prima volta, è stato presentato ai tifosi del club Campione d'Italia

sabato 9 giugno 2018

PERUGIA-E' arrivato oggi a Perugia ed è stato subito un bagno di folla. Wilfredo Leon Venero, nuovo acquisto della Sir Safety,  ha abbracciato quelli che saranno i suoi nuovi tifosi.

Si è trattato di un vero e tripudo per l'asso cubano di passaporto polacco. Appassionati, giovani, bambini con i genitori, curiosi, appassionati. E chi più ne ha più ne metta.

Tutti per vedere Leon che non si è sottratto al calore della gente perugina, avvolto e coccolato da tutto questo entusiasmo.

Prima la conferenza stampa con il martello caraibico al centro del palco con a fianco il presidente Gino Sirci ed il “padrone di casa” Danilo Toppetti direttore generale della Pac 2000 A Conad e con la coppia Recine-Rizzuto, rispettivamente direttore sportivo e direttore generale, a completare il parterre de roi.

Leon ha preso la parola, sommerso dai cori dei Sirmaniaci, e ha parlato della sua nuova avventura alla Sir Safety Conad. Tutto in un italiano già buono.

Al termine della conferenza stampa, Leon ha indossato la sua “prima” maglia perugina e si è concesso al rituale degli autografi e dei seflie dimostrandosi, oltre al grandissimo campione in campo, anche un ragazzo d’oro fuori dal rettangolo di gioco, educato e visibilmente felice.

La puntata del cubano in città si protrarrà fino a lunedì per svolgere l’altro rituale delle visite mediche e per sistemare alcune questioni di carattere logistico. Poi il ritorno in Polonia.

In attesa dell’inizio della prossima stagione. Un’attesa che a Perugia, lo si è visto chiaramente già oggi, è già altissima!

LE PAROLE DI WILFREDO LEON VENERO-

« Grazie a tutti, sono molto contento di essere qui e di far parte di una squadra molto forte. Arrivo per dare il 100% di me stesso e ringrazio il presidente e tutti gli sponsor che hanno reso possibile tutto questo.

Perugia ha vinto tutto, facendo un grande lavoro e dimostrando di essere molto forte.

Sono felice di avere un allenatore come Bernardi, lavorerò molto forte e se in passato ho dato il 100%, qui con lui darò ancora di più.

Quando ho deciso di lasciare Kazan, ho avuto contatti anche con squadre polacche e turche, ma io volevo giocare nel campionato italiano ed ho scelto con entusiasmo Perugia dove giocano tanti giocatori di livello internazionale. Sono felice di avere la possibilità di giocare con loro e penso che qui potrò migliore tecnicamente.

L’affetto di tutti questi tifosi è fantastico e non vedo l’ora di vederli al palazzetto. È la prima volta che arrivo in una nuova squadra e provo così tanta emozione.

Obiettivi dopo tante vittorie a Kazan? Qui a Perugia ci sono nuove mete da raggiungere per me. Per confermare quello che ho fatto negli anni passati e per fare ancora meglio.

La pressione? Non la sento. Mi diverto tantissimo a giocare e penso solo a dare il massimo! ».

Leon Sir Safety Sirci Recine

Commenti

Potrebbero interessarti