Scommesse

Juventus e Inter, sfida al vertice

Juventus e Inter, sfida al vertice

Si disputa sabato 9 dicembre alle 20.45 presso l’Allianz Stadium di Torino il 169° Derby d’Italia che vedrà  di fronte la Juventus e l’Intertwitta

mercoledì 6 dicembre 2017

Dopo anni di dominio bianconero in campionato, questa volta le due squadre si presentano all’appuntamento entrambe in corsa per lo scudetto.

Nonostante l’avvio di stagione poco entusiasmante, su BetStars.it la Juventus è data favorita per la vittoria , con una quota di 1.62. Un successo all’Allianz Stadium da parte dell’Inter, invece, viene pagato 5.50 volte la posta giocata, il  pareggio  è invece quotato 3.90. Guardando alle statistiche, aggiornate alla quattordicesima giornata di andata, la Juventus dimostra di essere una formazione che crea più occasioni da goal e ne offre di meno.

I 40 gol segnati dalla Juventus nelle prime 14 giornate sono il risultato delle 213 occasioni avute sino a ora, mentre l’Inter insegue con 195 occasioni, che hanno portato i nerazzurri a realizzare 28 gol. Tanti gol, dunque, per entrambe le formazioni, pertanto si potrebbe puntare su Juventus e Inter  entrambe a segno sabato sera, con un gol almeno di entrambe le squadre quotato a 1.83. Se la Juventus segna tanto, l’Inter  concede meno gol rispetto alle occasioni concesse.

In questo campionato l’Inter è nona in classifica se si guarda alle sole occasioni da gol date agli avversari (159), mentre la Juventus è seconda con 113 occasioni. I bianconeri hanno concesso il gol l’11,5% delle volte, scivolando in decima posizione, mentre l’Inter è nettamente prima con solo il 5,7% delle occasioni trasformate in gol dagli avversari. Può essere interessante, quindi, ipotizzare che il primo gol lo segni l’Inter, scommessa quotata a 3.05, mentre una vittoria della Juventus con Under 2.5 è data a 3.80.

Molto dipenderà dai singoli e in particolare dalla loro prestazione allo Stadium, soprattutto per l’Inter. Le statistiche, infatti, mostrano un valore per l’xG (maggiore è il valore, maggiore è l’aspettativa di gol in base alle statistiche passate, ndr.) di Mauro Icardi di 11.0. Un dato, quello degli Expected Goals, che pone l’attaccante nerazzurro nettamente davanti ai compagni di squadra, con Perisic che segue a 3.1. Nella Juventus, invece, c’è più equilibrio, con Paulo Dybala, Gonzalo Higuain, Juan Cuadrado e Mario Mandžukic racchiusi in valori che vanno dal 4.6 al 3.0. Se Icardi sarà in giornata sì, allora la quota di 3.80 per l’Over 1.5 come gol segnati dall’Inter può diventare interessante.

Il gioco più corale della Juventus e la distribuzione tra tutti i giocatori di occasioni e gol si conferma anche guardando ai protagonisti che creano più occasioni in rapporto agli Expected Goals. Anche qui, infatti, i bianconeri vedono ben cinque giocatori con valori compresi tra  3.9 e 2.3, mentre in casa Inter spiccano Antonio Candreva (7.1), Ivan Perisic (5.5),  e  lo stesso Mauro Icardi, fermo a 1.9. Insomma, se i bianconeri sapranno marcare al meglio Icardi e bloccheranno le iniziative di Candreva e Perisic allora per i nerazzurri segnare diventerà difficile. In questo caso potrebbe essere interessante un risultato esatto di 2-0 per la Juventus, dato a 8.50.

Nelle ultime dieci sfide tra le due squadre, la Juventus si è imposta cinque volte, due le vittorie dell’Inter e tre i pareggi. I precedenti a Torino sono decisamente poco incoraggianti per l’Inter, che in campionato negli 84 precedenti, infatti, ha collezionato solo 11 vittorie e 15 pareggi, a fronte di 58 sconfitte, con 66 gol segnati e 150 subiti. L’ultimo successo dei nerazzurri all’Allianz Stadium è datata novembre 2012, quando i milanesi si imposero 3-1. In generale, in 168 incontri i bianconeri hanno ottenuto 80 vittorie, 42 pareggi e 46 sconfitte, con 242 gol realizzati e 197 incassati.

Decisamente più equilibrato, invece, il confronto tra i due tecnici. In realtà i due allenatori, seppur molto esperti, si sono sfidati solo cinque volte prima del match di sabato sera. In Serie A sono arrivate due vittorie per Massimiliano Allegri, altrettante per Luciano Spalletti, mentre una sola volta i due allenatori hanno pareggiato. La Juventus, poi, è la bestia nera di Spalletti. Tra Serie A e Coppe, infatti, nei 23 precedenti il tecnico nerazzurro ha vinto solo due volte, anche se l’ultima proprio a maggio scorso.

Escludendo la partita di questo weekend, la carriera d’allenatore di Massimiliano Allegri lo ha visto in panchina 332 volte, con 195 vittorie, 67 pareggi e 70 sconfitte. Di contro, invece, Luciano Spalletti è stato in panchina 421 volte, con 209 vittorie, 101 pareggi e 111 sconfitte.

Contenuto Sponsorizzato a cura di BetStars

Tutte le notizie di Scommesse

Approfondimenti

Commenti