Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Pechino, impresa Errani, batte la n. 4 Kvitova
© REUTERS

Pechino, impresa Errani, batte la n. 4 Kvitova

L'azzurra si qualifica al secondo turno del torneo cinesetwitta

domenica 4 ottobre 2015

PECHINO - Impresa di Sara Errani che, per la prima volta in sette sfide, ha battuto la ceca Petra Kvitova, numero 4 del mondo, qualificandosi per il secondo turno a Pechino, cui era già approdata in precedenza Flavia Pennetta, al rientro tre settimane dopo la storica vittoria agli Us Open; e che non ha raggiunto invece la romena Simona Halep, prima testa di serie, costretta al ritiro da un infortunio. La 28enne romagnola, numero 22 del ranking, si è imposta per 7-5 6-4, in due ore e 7', sulla mancina di Bilovec, più giovane di tre anni. Nel primo set, dal 3-1 per l'azzurra si è andati sul 4-3 per la ceca, poi sul 4-4. Break e contro-break hanno portato sul 5-5, quindi sul 6-5 per Sara, che ha mantenuto la battuta aggiudicandosi la frazione. Nel secondo set, break decisivo al nono game e vittoria di Sara, dopo due palle break fallite da Petra, finalista nel 2014 (fu sconfitta dalla russa Maria Sharapova, assente quest'anno per infortunio).

ERRANI - «Non l'avevo mai battuta, è davvero un'ottima giocatrice, sono felice di aver potuto finalmente vincere contro di lei in un grande torneo come questo», ha commentato la Errani. «Pochi punti hanno fatto la differenza, ho cercato di stare attaccata a ogni punto e di rimanere solida, senza troppi errori. Questo è il mio gioco, del resto», ha aggiunto. Prossima avversaria di Sara, la francese Caroline Garcia, numero 39, che l'ha eliminata la settimana scorsa nel primo turno a Wuhan, portando a 2-2 il bilancio dei precedenti.

PENNETTA - Prima della Errani aveva debuttato nel China Open - ultimo torneo Wta Premier del 2015, con montepremi di oltre 5,5 milioni di dollari, in corso sul cemento del Beijing Olympic Park della capitale cinese - la Pennetta, superando con più difficoltà del previsto, per 7-5 4-6 6-4 in due ore e 27', la 'wild card' cinese XinYun Han, numero 160 del ranking. Nel secondo turno la brindisina, trionfatrice di Flushing Meadows, affronterà la brasiliana Teliana Pereira. La sorpresa della giornata, oltre al ko della Kvitova, è stato il forfait della Halep, numero 2 del mondo, ritiratasi per il riacutizzarsi di un problema al tendine di Achille quando era in svantaggio 5-4 contro la spagnola Lara Arruabarrena. Delle altre italiane in lizza, Camila Giorgi è stata battuta ieri all'esordio dalla svizzera Timea Bacsinszky, mentre Roberta Vinci, finalista agli Us Open e semifinalista a Wuhan, debutterà nel secondo turno contro la belga Alison Van Uytvanck.

Tags: China Open

Tutte le notizie di Tennis

Approfondimenti

Commenti